E-R | BUR

n.44 del 21.02.2022 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione esiti istruttorie di ammissibilità ed elenco istanze ammissibili con concessione di contributo ed elenco istanze non ammissibili. Reg.(UE) n.1308/2013, Reg. delegato (UE) n.2016/1149 e Reg. di esecuzione (UE) n.2016/1150 - D.G.R. n.690/2021 - Misura di ristrutturazione e riconversione vigneti campagna 2021/2022

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti:

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante Organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli, che abroga i Regolamenti (CEE) n. 922/1972, (CEE) n.234/1979, (CE) n.1037/2001 e (CE) n.1234/2007 del Consiglio, ed in particolare l'art.46 che regola la Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti;

- il Regolamento delegato (UE) n.2016/1149 della Commissione del 15/4/2016, che integra il Regolamento (UE) n.1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno del settore vitivinicolo e che modifica il regolamento (CE)n.555/2008 della Commissione;

- il Regolamento di esecuzione (UE) n.2016/1150 della Commissione del 15/4/2016 recante modalità di applicazione del Regolamento (UE)n.1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo;

- il Regolamento di esecuzione (UE) 2017/256 della Commissione del 14 febbraio 2017 che modifica il regolamento di esecuzione n.2016/1150 che stabilisce tra l’altro le modalità di presentazione del Programma Nazionale di Sostegno quinquennale dal 2019 al 2023 per garantire la continuità tra programmi di sostegno;

- il Decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali n.1411 del 3 marzo 2017: ”Disposizioni nazionali di attuazione del regolamento (UE) n.1308/2013 del Consiglio e del Parlamento Europeo, dei regolamenti delegato (UE) n.2016/1149 e di esecuzione (UE) n.2016/1150 della Commissione per quanto riguarda l’applicazione della misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti”;

- il Regolamento delegato (UE) 2021/374 della Commissione del 27/01/2021 e il Regolamento delegato (UE) 2021/2027 della Commissione del 13/9/2021 che modificano il Regolamento delegato (UE) 2020/884 recante per il 2020, il collegamento per la pandemia di COVID-19, deroga ai Regolamenti delegati (UE) 2017/891 per l’ortofrutticoltura e (UE) 2016/1149 per la vitivinicoltura, e modifica il Regolamento delegato (UE) 2016/1149;

- il Decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali n.3318 del 31/3/2020 e ss.mm.ii. di proroga dei termini e deroghe alla normativa del settore agricolo a seguito delle misure urgenti adottate per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;

- il Regolamento (UE) n.2020/2220 del Parlamento europeo e del Consiglio del 23/12/2020, che modifica, fra le altre cose, il Reg.(UE) n.1308 per quanto riguarda le risorse e la distribuzione di tale sostegno in relazione agli anni 2021 e 2022;

- il Decreto Mipaaf n.0249006 del 28/5/2021, recante: “Disposizioni relative alla proroga dei termini e deroghe alla normativa del settore vitivinicolo a seguito delle misure urgenti adottate per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.”

Richiamato il Programma nazionale di sostegno nel settore del vino 2019-2023, predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) e pubblicato sul sito Internet MIPAAF, notificato alla Commissione europea in data 1 marzo 2018 successivamente modificato con versione inviata il 30 giugno 2019;

Visti, inoltre:

- la Delibera di Giunta regionale n.746 del 23/5/2016 che approva le disposizioni reg.li per la gestione del sistema delle autorizzazioni per gli impianti viticoli;

- la Determinazione del Responsabile del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di filiera n.10971 e ss.mm.ii., del 8/7/2016, che modifica ed integra la D.G.R. n.746/2016 e che approva manuali delle procedure, modulistica e schema di fideiussione per la gestione del sistema delle autorizzazioni per gli impianti viticoli;

- la Legge n.238 del 12/12/2016 recante: “Disciplina organica della coltivazione della vite e della produzione e del commercio del vino”;

- la Circolare AGEA coordinamento protocollo n. 38017 del 24 maggio 2021 recante “VITIVINICOLO - Disposizioni nazionali di attuazione del regolamento (UE) n.1308/2013 del Consiglio e del Parlamento europeo, dei regolamenti delegato (UE) n.2016/1149 e di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione per quanto riguarda l'applicazione della misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti”;

Atteso che:

- con la deliberazione di Giunta regionale n.690 del 10/5/2021 sono state approvate le disposizioni applicative della Misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2021-2022;

- con Determinazione del Direttore di AGREA n.696 del 20/5/2021, si è proceduto ad approvare le Disposizioni procedurali relative alla presentazione delle domande di aiuto, variante, anticipo, saldo e saldo/collaudo con svincolo della fideiussione – campagna 2021/2022;

- con la Determinazione del Responsabile del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di filiera n.10269 del 31/5/2021, con la quale si è stabilito di prorogare il termine per la presentazione delle domande di aiuto della campagna 2021/2022;

- con la Determinazione del Responsabile del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di filiera n.13390 del 15/7/2021 si è stabilito di prorogare, ulteriormente il termine per la presentazione delle domande di aiuto della campagna 2021/2022;

- con comunicazione emessa dal responsabile del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera, PG/28/01/
2022.0076137.U, si è venuta a confermare la disponibilità finanziaria per la campagna in corso 2021/2022;

- con mail del 31/1/2022 del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera, sono stati forniti i codici CUP relativi alle n.91 domande ammissibili e concedibili a finanziamento per la campagna in corso 2021/2022;

Considerato che la Deliberazione di Giunta regionale n.690/2021, modificata dalle Determine del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera n.10269/2021 e n.13390/2021 citate, prevedono che:

◦ le modalità di presentazione delle domande sono stabilite da AGREA, secondo modalità e termini definiti da AGEA coordinamento;

◦ ciascuno Servizio Territoriale (STACP), competente, effettua l’istruttoria tecnico-amministrativa delle istanze pervenute;

◦ la competenza all’istruttoria delle domande presentate spetta, infatti, ai Servizi territoriali agricoltura caccia e pesca che nel termine massimo del 15 febbraio 2022, concludono l’istruttoria delle domande di aiuto e approvano l’elenco delle domande ammissibili e concesse con apposito atto;

◦ i Servizi territoriali competenti provvedono pertanto ad approvare l’atto di concessione dei contributi, verificata l’integrale copertura del fabbisogno finanziario nella dotazione della Misura, inserendo i CUP forniti dal Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera;

◦ per le domande non ammissibili dovranno essere esperiti gli adempimenti previsti dalla legge sul procedimento amministrativo in ordine al contraddittorio.

Dato atto, che:

  • entro il termine di scadenza del bando sono state ricevute n.100 domande di aiuto, relative alla Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2021/2022, secondo le modalità stabilite da AGREA, di competenza del Servizio Territoriale STACP di Forlì-Cesena;
  • le domande sono state presentate utilizzando esclusivamente la presentazione elettronica con protocollazione su SIAG presso un CAA convenzionato (Sistema Informativo AGREA);
  • la stampa cartacea della domanda, firmata in originale dal beneficiario e riportante numero e data del protocollo attribuito dal Sistema informativo di AGREA, con i soli eventuali allegati originali che siano già stati inseriti nel sistema in forma giuridicamente valida come dematerializzata, deve essere custodita dal Centro Assistenza agricola convenzionato (CAA);

Atteso che è stata effettuata, da parte dei funzionari incaricati di questo Servizio, l'istruttoria di ammissibilità, quella tecnico- amministrativa e di concessione delle n.100 domande presentate e che sono stati redatti e sottoscritti specifici verbali, come da modelli predisposti da AGREA (check-list, verbale di istruttoria), conservati agli atti di questo Servizio nei rispettivi fascicoli di competenza.

Richiamato integralmente lo svolgimento della procedura istruttoria, come precedentemente specificato, si è proceduto alla adozione di specifiche determinazioni per le domande risultate inammissibili o rinunciate dal beneficiario, come di seguito specificato:

- Determinazione STACP Forlì-Cesena n.21053 del 09/11/2021 per la domanda n.5354210/21;

- Determinazione STACP Forlì-Cesena n.23797 del 14/12/2021 per la domanda n.5356831/21;

- Determinazione STACP Forlì-Cesena n.23798 del 14/12/2021 per la domanda n.5355542/21;

- Determinazione STACP Forlì-Cesena n.23799 del 14/12/2021 per la domanda n.5355064/21;

- Determinazione STACP Forlì-Cesena n.23800 del 14/12/2021 per la domanda n.5355433/21;

- Determinazione STACP Forlì-Cesena n.24633 del 28/12/2021 per la domanda n.5355549/21;

- Determinazione STACP Forlì-Cesena n.121 del 10/01/2022 per la domanda n.5355010/21;

- Determinazione STACP Forlì-Cesena n.479 del 14/01/2022 per la domanda n.5354402/21;

- Determinazione STACP Forlì-Cesena n.482 del 14/01/2022 per la domanda n.5353820/21;

Viste le domande risultate ammissibili e concedibili a seguito di tutte le attività istruttorie, ed effettuati i necessari controlli per valutare la sussistenza dei requisiti di accesso e le condizioni per definire l’ammissibilità e la concedibilità degli interventi;

Dato atto che:

- la verifica della regolarità contributiva (DURC), tramite interrogazione della banca dati INPS DURC Online e/o tramite verifiche amministrative presso le competenti sedi INPS ha dato esito positivo, alle iniziali richieste ed al momento della chiusura di istruttoria a SIAG, per tutti i richiedenti ammessi ai quali viene concesso il contributo (n.91 domande);

- per tutte le n.6 domande comprese nel campione, con estrazione prot.05.08.2021.0714375.I., effettuato dal Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera, n.5355010, n.5354908, n.5354996, n.5353681, n.5356057, e n.5355037, i controlli eseguiti sulla veridicità delle dichiarazioni rese ai sensi del D.P.R. 445/2000, in particolare in merito al Casellario Giudiziale e carichi pendenti presso il Tribunale di Forlì-Cesena, in merito a eventuali doppi finanziamenti hanno evidenziato esito positivo come da verbali in atti nei rispettivi fascicoli di competenza;

- per tutte le n.6 domande comprese nel campione, con estrazione prot.05.08.2021.0714375.I., effettuato dal Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera, n.5355010, n.5354908, n.5354996, n.5353681, n.5356057, e n.5355037, in merito alla Comunicazione/Informazione antimafia per la verifica dell’assenza delle cause ostative contemplate dalla vigente normativa antimafia è stata inserita la richiesta nella Banca Dati Nazionale Antimafia. Per la domanda di aiuto n.5353681 è pervenuto esito positivo come da verbale in atti nel rispettivo fascicolo di competenza (ricevuta con PG/2021/1190039 del 29/12/2021). Per le altre domande inserite nel campione è stata richiesta informazione antimafia ai sensi dell'art.91 del D.Lgs.6 settembre 2011 n.159 “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n.136” e successive modifiche ed integrazioni, come da protocolli di seguito specificato:

  • domanda di aiuto id 5355010 protocollo richiesta PR_FCUTG_Ingresso_0067516_20211015;
  • domanda di aiuto id 5354908 protocollo richiesta PR_FCUTG_Ingresso_0067558_20211015;
  • domanda di aiuto id 5354996 protocollo richiesta PR_FCUTG_Ingresso_0067391_20211015;
  • domanda di aiuto id 5356057 protocollo richiesta PR_FCUTG_Ingresso_0072252_20211104;
  • domanda di aiuto id 5355037 protocollo richiesta PR_FCUTG_Ingresso_0068987_20211021.

Decorsi i termini di legge dalla richiesta in B.D.N.A. (Banca Dati Nazionale Antimafia) si considerano ammissibili e si concede il contributo sotto condizione risolutiva come specificato anche in istruttoria all’interno del Sistema SIAG nei rispettivi fascicoli di riferimento. Si precisa che per la domanda id 5355010 il beneficiario ha presentato formale rinuncia al contributo;

- per tutte le n.6 domande comprese nel campione, con estrazione prot.05.08.2021.0714375.I., effettuato dal Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera, n.5355010, n.5354908, n.5354996, n.5353681, n.5356057, e n.5355037, i controlli in loco - ex ante, ai sensi dell’art.81 del Reg.CE n.555/2008, hanno dato esito positivo come da verbali in atti nei rispettivi fascicoli di competenza e in Registro Unico dei Controlli (RUC);

- per le istanze comprese nell’elenco di aiuto AGREA SIAG 2021/2022, la cui istruttoria ha comportato una riduzione della spesa e del contributo ammissibile sono state ricevute richieste di correzione di errori materiali ritenute accoglibili in quanto conformi alle indicazioni previste dalla misura in oggetto, inoltre, ove dovuto, è stato comunicato con preavviso di diniego parziale, a seguito del quale non sono pervenute memorie scritte o scritti difensivi;

Dato atto, altresì, che si sono conclusi i controlli effettuati sulle n.100 domande di competenza dello STACP di Forlì-Cesena, finalizzati a verificare la ricevibilità e la sussistenza dei requisiti di ammissibilità e concedibilità previsti dalla D.G.R. n.690 del 10/05/2021 e ss.mm.ii., che hanno dato il seguente esito:

- ammissibili ai benefici, n.91 domande alle quali si concede contestualmente il contributo (allegato 1 – elenco contributi ammessi e concessi – che forma parte integrante e sostanziale al presente atto);

- non ammissibili o ritirate dal beneficiario, n.9 domande (allegato 2 – domande non ammissibili – che forma parte integrante e sostanziale al presente atto);

Ritenuto pertanto di approvare l’elenco di n.91 domande ammissibili per la Misura Ristrutturazione e Riconversione dei vigneti, campagna 2021/2022, per un importo complessivo di contributo ammissibile di euro 1.231.007,97 (unmilioneduecentotrentunomilasette/97), di cui euro 1.202.900,76 da imputare all’esercizio finanziario 2022 (100% importo delle domande a saldo e 80% delle domande con anticipo) ed euro 28.107,21 da imputare all’esercizio finanziario 2023 (20% importo domande con richiesta di anticipo);

Ritenuto, altresì di concedere a n.91 beneficiari di cui all’allegato 1, (elenco contributi ammessi e concessi – che forma parte integrante e sostanziale al presente atto), per la Misura Ristrutturazione e Riconversione vigneti campagna 2021/2022, il contributo a fianco di ciascuno indicato;

Dato atto, altresì, che:

- al momento attuale è stata verificata la regolarità contributiva di tutte le n.91 istanze ammesse che risultano tutte con esito positivo;

- si dispone dei CUP (Codice Unico di Progetto) assegnati ai sensi dell’art.11 della Legge n.3/2003 dal competente Servizio presso il Dipartimento della Programmazione ed il coordinamento della politica economica della Presidenza del Consiglio dei ministri;

- si richiama integralmente lo svolgimento positivo della procedura istruttoria;

- i Servizi territoriali provvedono ad approvare l’atto di concessione dei contributi ed a pubblicarlo sul Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna rendendo assolti gli obblighi di comunicazione ai beneficiari come da Delibera di Giunta regionale n.690 del 10/05/2021;

Considerato che tutta la documentazione a supporto del presente atto è conservata agli atti presso il Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Forlì-Cesena;

Vista la L.R. 30 luglio 2015, n.13 “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro Unioni” e successive modifiche;

Vista la L.R. 15 novembre 2021, n.15: ”Revisione del quadro normativo per l’esercizio delle funzioni amministrative nel settore agricolo e alimentare. Abrogazione della L.R. n.15 del 1997 (norme per l’esercizio delle funzioni regionali in materia di agricoltura. Abrogazione della L.R. 27 agosto 1983, n.34).”.

Richiamate le deliberazioni di Giunta regionale:

- n.2185 del 21 dicembre 2015 concernente la riorganizzazione a seguito della riforma del sistema di governo regionale e locale che ha istituito presso la Direzione Generale Agricoltura, economia ittica, attività faunistico venatorie - dal 1/1/2016 - i Servizi Territoriali Agricoltura, caccia e pesca per ogni ambito provinciale;

- n.468 del 10 aprile 2017 recante “il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

Richiamate le determinazioni del Direttore Generale Agricoltura, caccia e pesca:

  • n.10333 del 31/5/2021con la quale è stato, fra gli altri, conferito l'incarico dirigenziale di responsabile del Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Forlì – Cesena;
  • n. 12405 del 30/6/2021 con la quale è stata, fra gli altri, incaricata dal 1/8/2021 al 30/6/2024 in qualità di Responsabile di Posizione Organizzativa, Benvenuti Sabrina;

Richiamata, altresì, la determinazione n.9337 del 19/05/2021, assunta dal Responsabile del Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Forlì-Cesena, avente per oggetto “provvedimento di nomina dei responsabili di procedimento del Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Forlì-Cesena ai sensi degli artt. 5 e ss. Della L.241/1990 e ss.mm. e degli articoli 11 e ss. della L.R. 32/1993”, così come modificata dalla successiva determinazione n. 13384 del 15/7/2021”;

Richiamate, inoltre:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche ed integrazioni;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera n.999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n.450/2007” e successive modifiche;

- la Deliberazione di Giunta regionale n.1123 del 16/07/2018 ad oggetto “Attuazione Regolamento (UE) 2016/679: definizione di competenze e responsabilità in materia di protezione dei dati personali. Abrogazione appendice 5 della Deliberazione di Giunta Regionale n.2416/2008 e succ. modifiche ed integrazioni;

Richiamati, in ordine agli obblighi di trasparenza:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n.33 recante “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.;

- la deliberazione della Giunta Regionale n.111 del 28/01/2021 recante "Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza. Anni 2021-2023, in particolare allegato D) che reca Direttiva di indirizzi interpretativi 2021-2023.”;

Dato atto che:

- la diffusione dei dati personali relativi ai contributi in esame è prevista dall’art.14, comma 1, del regolamento regionale n.2/2007 e ss.mm.ii.;

- per la campagna 2021/2022, il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art.26, comma 2, del D.Lgs.33/2013e ss.mm.;

- si provvederà, alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano triennale di prevenzione della corruzione ai sensi dell’art.7 bis comma 3 del d.lgs. n.33 del 2013;

Vista la proposta di determinazione, formulata ai sensi ex art.6 della L.241/1990 e s.m.i. dalla Dott.ssa Sabrina Benvenuti, alla luce degli esiti istruttori di cui ne attesta la correttezza in qualità di responsabile del procedimento;

Dato atto che la Responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazioni di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestato che il sottoscritto dirigente non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto che la presente determinazione sarà trasmessa al Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera e ad Agrea;

Attestata, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n.2416/2008 s.m.i., la regolarità amministrativa del presente atto.

Visto l’esito favorevole dell’istruttoria nonché l’attestazione di correttezza e completezza procedurale dell’istruttoria svolta in riferimento alle domande di cui al presente provvedimento, da parte della Responsabile del procedimento Sabrina Benvenuti;

determina

1) di dare atto che sono pervenute n.100 domande di aiuto, di competenza dello STACP di Forlì-Cesena per OCM Ristrutturazione e Riconversione vigneti – campagna 2021/2022;

2) di approvare l’elenco delle n.91 domande ammissibili, per un importo complessivo di contributo ammissibile, in esito all’istruttoria compiuta, di Euro 1.231.007,97 (unmilioneduecentotrentunomilasette/97), secondo l’ordine attribuito dal sistema informativo di AGREA, come riportato nell’allegato 1, parte integrante e sostanziale al presente atto;

3) di confermare l’elenco delle domande non ammissibili, riportate nell’allegato 2, parte integrante e sostanziale al presente atto e già oggetto di determinazioni dirigenziali specifiche n.21053/2021, n.23797/2021, n.23798/2021, n.23799/2021, n.23800/2021, n.24633/2021, n.121/2022, n.479/2022 e n.482/2022;

4) di procedere alla concessione del contributo per il totale delle n.91 domande ammesse al finanziamento, come da medesimo elenco allegato 1, che forma parte integrante e sostanziale del presente atto, come previsto dalla determinazione di Giunta Regione Emilia-Romagna n.690/2021, confermando l’importo complessivo di contributo concesso di Euro 1.231.007,97 (unmilioneduecentotrentunomilasette/97), secondo l’ordine attribuito dal Sistema informativo di Agrea;

5) di dare atto che ai sensi dell’art.11 della Legge n.3/2003 sono stati assegnati dalla competente Sezione presso il Dipartimento per la programmazione ed il coordinamento della politica economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, i Codici Unici di Progetto (CUP), riportati anche in allegato 1, che forma parte integrante e sostanziale al presente atto;

6) di dare atto che le check list ed i verbali istruttori del programma operativo, regolarmente controllati e vistati vengono conservate agli atti dei rispettivi fascicoli;

7) di dare atto che, per le motivazioni di cui in premessa narrativa, il contributo concesso per le domande AGREA SIAG n.5354908/2021, n.5354996/2021, n.5356057/2021 e n.5355037/2021 potrà essere oggetto di revoca, qualora si evidenziassero le cause interdittive di cui all’art.67 del D.Lgs. n.159/2011, in quanto per tali domande si concede in condizione risolutiva;

8) di disporre la pubblicazione del presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna;

9) di dare atto che con la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna si intendono assolti gli obblighi di comunicazione ai beneficiari per quanto riguarda la concessione del contributo, secondo quanto previsto dalla Delibera di Giunta regionale n.690/2021 e ss.mm.;

10) di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa, in quanto il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione;

11) di dare mandato al responsabile del procedimento Sabrina Benvenuti per gli adempimenti conseguenti al presente atto;

12) di trasmettere il presente atto, al responsabile del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera e ad Agrea per il seguito di competenza;

13) di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, rispettivamente entro e non oltre sessanta e centoventi giorni decorrenti dal ricevimento del presente atto.

Il Responsabile del Servizio

Alberto Magnani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it