E-R | BUR

n.43 del 11.02.2014 (Parte Seconda)

XHTML preview

"Precisazioni e ulteriori norme tecniche in materia di utilizzazione agronomica degli effluenti d'allevamento e delle acque reflue derivanti da aziende agricole e piccole aziende agroalimentari - Regolamento di Giunta regionale 28 ottobre 2011, n. 1"

IL DIRETTORE

Visti:

- la Direttiva 91/676/CEE del Consiglio del 12 Dicembre 1991 relativa alla protezione delle acque dall’inquinamento provocato dai nitrati provenienti da fonti agricole;

- l’art. 112 "Utilizzazione agronomica” del Decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 “Norme in materia ambientale”;

- il Decreto del Ministro delle Politiche Agricole e Forestali del 7 aprile 2006 “Criteri e norme tecniche per la disciplina regionale dell’utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento”;

- la Legge regionale 6 marzo 2007 n. 4 “Adeguamenti normativi in materia ambientale. Modifiche a Leggi Regionali”, Capo III (dall’art. 6 all’art. 14) Disposizioni in materia di utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento e delle acque reflue derivanti da aziende agricole e piccole aziende agro-
alimentari”;

- il Regolamento di Giunta regionale n. 1 del 28 ottobre 2011 recante “Regolamento regionale ai sensi dell’articolo 8 della Legge regionale 6 marzo 2007, n. 4. Disposizioni in materia di utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento e delle acque reflue derivanti da aziende agricole e piccole aziende agro-alimentari”;

Dato atto che ai sensi dell’art. 8, comma 1, della L.R. n. 4 del 6 marzo 2007, le specifiche norme tecniche relative all’utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento e delle acque reflue derivanti da aziende agricole e piccole aziende agro-alimentari sono stabilite con atto del competente Direttore Generale;

Dato atto altresì che l’art. 1, comma 2 del succitato Regolamento regionale 1/11 precisa che le ulteriori e specifiche norme tecniche sono relative a:

a) comunicazione per l’utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento;

b) comunicazione per l’utilizzazione agronomica di altri fertilizzanti azotati;

c) criteri tecnici per l’utilizzazione agronomica;

d) requisiti tecnici e di salvaguardia ambientale dei contenitori per lo stoccaggio degli effluenti di allevamento e di altre biomasse destinate all’utilizzo agronomico;

Considerato che:

  • ai fini di favorire la conoscenza e l’applicazione del sopraccitato Regolamento di Giunta regionale n. 1 del 28 ottobre 2011, la Direzione Generale Agricoltura e la Direzione Generale Ambiente hanno organizzato specifici incontri con tutti i Soggetti interessati quali imprenditori, tecnici ed amministratori, in ciascuna provincia della regione;
  • da tale diretta interazione con gli operatori del settore è emersa la necessità di fornire chiarimenti e precisazioni, nonché ulteriori norme tecniche necessarie per assicurare la corretta utilizzazione agronomica di effluenti di allevamento ed altri fertilizzanti azotati;

Ritenuto pertanto opportuno predisporre il documento allegato, quale parte integrante e sostanziale alla presente Determinazione, contenente:

  1. le precisazioni e i chiarimenti che si sono resi necessari a seguito dei primi due anni di applicazione del Regolamento sopracitato;
  2. le ulteriori specificazioni/norme tecniche necessarie per assicurare la corretta utilizzazione agronomica di effluenti di allevamento ed altri fertilizzanti azotati;

Richiamata la Legge regionale 6 marzo 2007, n. 4, in particolare l’art. 8 “Disciplina dell’utilizzazione agronomica” comma 1, dove si prevede che le specifiche norme tecniche sono stabilite con atto del competente direttore generale e pubblicate nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;

Sentito il Direttore Generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie;

Attestata la regolarità amministrativa;

determina:

1) di adottare il documento allegato che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto, recante “Precisazioni e ulteriori norme tecniche in materia di utilizzazione agronomica degli effluenti d’allevamento e delle acque reflue derivanti da aziende agricole e piccole aziende agroalimentari - Regolamento di Giunta regionale 28 ottobre 2011, n. 1”;

2) di pubblicare la presente determinazione completa del documento allegato nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Il Direttore generale

Giuseppe Bortone

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it