E-R | BUR

n.212 del 16.07.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. 28/98 - Avviso pubblico regionale approvato con deliberazione 2105/13 - allegato A) per interventi contributivi per la realizzazione di progetti di supporto all'assistenza tecnica di livello regionale ed interprovinciale per il settore dell'agricoltura biologica. Approvazione graduatoria, concessione contributo ad associazione italiana per l'agricoltura biologica - Emilia-Romagna - Vignola (MO). CUP E53G14000070009

IL RESPONSABILE

(omissis)

determina:

1) di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono, pertanto, parte integrante del presente dispositivo;

2) di recepire integralmente – in attuazione del punto 15. “Approvazione della graduatoria – durata del procedimento” dell’“Avviso pubblico” approvato con deliberazione della Giunta regionale 2105/13 per il finanziamento nell’anno 2014 delle istanze progettuali ai sensi della L.R. 28/98 per interventi di “Supporto all’assistenza tecnica di livello regionale ed interprovinciale” per il settore dell'agricoltura biologica - le risultanze dell’attività svolta dal Gruppo di valutazione tecnico-amministrativo in adempimento delle procedure previste al punto 14. dell’”Avviso pubblico” medesimo e della deliberazione della Giunta regionale n. 854 del 17 giugno 2014;

3) di dare atto che - come previsto al punto 4), secondo alinea, del dispositivo della citata deliberazione 2105/13 - il procedimento amministrativo relativo all’attuazione dell’intervento contributivo qui considerato sarà regolato secondo i criteri e le prescrizioni fissati nell’“Avviso pubblico”, di cui all’Allegato A) parte integrante e sostanziale della medesima deliberazione;

4) di approvare, pertanto - in seguito all’avvenuto accertamento dei requisiti di ammissibilità sia di natura amministrativa che tecnica nonché al superamento della soglia di punteggio di cui al punto 14. del medesimo “Avviso” e della deliberazione della Giunta regionale n. 854 del 17 giugno 2014 - la graduatoria costituita da un unico progetto della durata di diciotto mesi relativa alla tipologia di intervento “Supporti all’assistenza tecnica di livello regionale ed interprovinciale” per il settore dell'agricoltura biologica (art. 11, comma 1, lett. b), L.R. 28/98) – anno 2014, di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

5) di concedere - in esito all’“Avviso pubblico” regionale di cui all’Allegato A) alla deliberazione 2105/13 nonché in attuazione della deliberazione della Giunta regionale 854/14 – ad Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica – Emilia-Romagna

di Vignola (MO), a titolo di contributo complessivo per la realizzazione del progetto inserito nella graduatoria di cui al precedente punto 4), la somma di Euro 25.974,95 - così come indicato nell'Allegato 1, e meglio specificato nell’Allegato 2 – entrambi parti integranti e sostanziali del presente atto, nel quale sono riportati, per ogni annualità di progetto, la spesa ammessa, articolata per singole voci, l'entità del contributo concesso ed il termine di durata dell'attività;

6) di dare atto che il contributo concesso con il presente provvedimento si intende al lordo delle eventuali ritenute fiscali di legge se ed in quanto applicabili;

7) di rinviare l’assunzione dell’impegno di spesa connesso alla concessione qui disposta all’avvenuta approvazione della variazione al bilancio dell’esercizio in corso necessaria al fine di consentire la corretta imputazione delle risorse nel rispetto della codificazione SIOPE in relazione alla natura dell’Associazione beneficiaria;

8) di dare atto che - secondo quanto previsto dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e successive modifiche, nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nelle deliberazioni della Giunta regionale 1621/13 e n. 68/14- il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione contemplati dagli articoli 26 e 27 del predetto DLgs 33/13 e s.m.;

9) di dare atto:

- che – ai sensi del punto 6. “Spese ammissibili” di cui all’”Avviso pubblico” – in sede di consuntivo saranno ritenute ammissibili esclusivamente le spese sostenute nell’arco temporale compreso fra la data di adozione del presente provvedimento di concessione del contributo ed i 60 giorni successivi alla conclusione delle attività;

- che potranno essere erogati acconti a fronte di specifica richiesta secondo quanto stabilito al punto 17. dell’“Avviso pubblico” - previa presentazione di fidejussione bancaria o assicurativa a favore della Regione per un importo pari al 110% dell’acconto richiesto e redatta conformemente allo schema approvato con determinazione n. 8549 del 5 agosto 2010 del Responsabile del Servizio Ricerca, Innovazione e Promozione del sistema agroalimentare ed a quanto previsto al citato punto 17. dell’“Avviso”, con le seguenti modalità nel rispetto di quanto previsto al medesimo punto 17. dell’“Avviso”:

- fino all’importo di Euro 9.911,37, successivamente alla pubblicazione prevista dagli artt. 26 e 27 del DLgs. 33/13 e s.m., alla data di effettivo inizio delle attività nonché all’avvenuta assunzione del necessario impegno di spesa;

- fino ad un ulteriore importo di Euro 10.389,98, al termine della prima annualità di progetto previa presentazione entro due mesi dal termine di tale annualità, di una rendicontazione intermedia costituita da una relazione tecnica sulle attività svolte e sui risultati parziali raggiunti nonché di un rendiconto finanziario con i contenuti e nella forma previsti al punto 17. dell’“Avviso”;

- che alla liquidazione del saldo si provvederà al termine del progetto secondo le modalità definite al punto 20. dell’“Avviso pubblico”;

10) di dare atto, inoltre, che alla liquidazione e alla richiesta di emissione dei titoli di pagamento connessi al contributo concesso con la presente determinazione si provvederà con propri atti formali, ai sensi degli artt. 51 e 52 della L.R. 40/01 e della deliberazione 2416/08 e successive modifiche;

11) di dare atto, altresì:

- che potrà essere concessa proroga al termine fissato con il presente atto per il completamento dell'attività, ai sensi di quanto previsto al punto 18. “Proroghe” dell’Avviso pubblico”;

- che nella realizzazione delle attività il soggetto attuatore dovrà attenersi alle eventuali prescrizioni e alle note trasmessi dalla Regione;

12) di rimandare alle disposizioni fissate nel più volte citato “Avviso pubblico” per quanto non espressamente richiamato nel presente atto”;

13) di dare atto che, ai fini dell’art. 11 della Legge 3/03, al progetto qui finanziato è stato assegnato il Codice Unico di Progetto (CUP) n. E53G14000070009;

14) di dare atto che il progetto di cui al presente atto concorre a formare il Piano Stralcio 2014;

15) di pubblicare per estratto il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Il Responsabile del Servizio

Giancarlo Cargioli

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it