E-R | BUR

n.205 del 07.07.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Ridefinizione parziale strutture dirigenziali e relativi uffici di secondo livello.

IL COMITATO DI INDIRIZZO

(omissis)

delibera

  • Di revisionare le strutture direzionali e di secondo livello (P.O.), come di seguito:

    - modificare le attribuzioni della struttura dirigenziale complessa DTC (come detto già ridefinita con delibera n. 24 del 30/7/2020) con l’assegnazione in prima ipotesi delle seguenti strutture di secondo livello (P.O.):

    • Controllo e Verifica Progetti, Autorizzazioni e Concessioni, Sostenibilità Ambiente;
    • Servizio di Piena, Presidio idraulico e Reti di monitoraggio;
    • Programmazione dei lavori e attività amministrative centrali.

    - affidare a questa Direzione (come previsto nel Progetto del 2016) ex novo la gestione delle “Grandi Opere” (su richiesta della DTI competenti per territorio),quali ad esempio: la Cassa di laminazione del Baganza e la realizzazione della nuova traversa e della nuova galleria di scarico del lago d’Idro, nonché tutte le c.d. “Attività tecniche fuori reticolo” di AIPO;

    - individuare la Struttura dirigenziale complessa “Direzione Transizione Ecologica e Mobilità dolce” - DTEM (quale evoluzione dell’ex Settore Tecnico della Navigazione le cui attuali funzioni vengono assegnate alla ridenominata Direzione Navigazione Interna, tranne la programmazione degli interventi ed il raccordo della programmazione dei lavori con i Piani Regionali di settore) con l’assegnazione in prima ipotesi delle seguenti strutture di secondo livello (P.O.), ad oggi in capo alla DTC:

    • Progetti europei
    • Centro Prove e Ricerche Boretto e Qualità aziendale
    • Mobilità dolce e promozione della fruizione degli ambiti fluviali;

    - affidare a tale Direzione l’obiettivo (2021) di “elaborare un programma di azioni di Transizione ecologica da sottoporre al Direttore, in stretta coerenza con il redigendo Piano Strategico, il PNRR e in raccordo con l’Autorità Distrettuale di Bacino del fiume Po, nell’ambito e nelle more della formalizzazione della cabina di regia prevista dal PNACC (Piano Nazionale Adattamento Cambiamenti Climatici)”.

    • Di dare mandato al Direttore di procedere agli adempimenti conseguenziali e a quelli derivanti dal presente provvedimento (nonché eventuali ed ulteriori affinamenti, relativi agli uffici delle Posizioni Organizzative) che si rendessero necessari, dando nel contempo informazione al Nucleo di Valutazione per quanto di competenza.
    • Di approvare il nuovo organigramma della macro-struttura (dirigenziale) dell’Agenzia come riportato in allegato, quale parte integrante del presente atto.
    • Di fornire copia della presente alle OO.SS. rappresentative e alla RSU dell’Agenzia.

    La presente deliberazione sarà pubblicata nei Bollettini Ufficiali delle regioni Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto, nonché sul sito web dell’Agenzia Interregionale per il fiume Po.

    Il testo integrale della delibera è reperibile sul sito dell’Agenzia www.agenziapo.it

    Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

    Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it