E-R | BUR

n.154 del 01.07.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Decisione in merito alla procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) relativa al progetto di impianto idroelettrico sul Torrente Bratica in località Ponte Bratica Comune di Corniglio (PR) della società Idrovalparma srl

L’Autorità competente Provincia di Parma comunica la decisione relativa alla procedura di VIA volontaria per la realizzazione di un impianto di produzione di energia idroelettrica dal T. Bratica in Loc. Ponte Bratica nel territorio del Comune di Corniglio (PR).

A sensi della L.R. 9/99 smi e del DLgs 152/06 smi, l’Autorità competente Provincia di Parma con Decreto presidenziale n. 3 del 2015 ha assunto la seguente decisione:

la Valutazione di Impatto Ambientale positiva, ai sensi dell’art. 16 della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e smi sul progetto di impianto idroelettrico sul torrente Bratica in Comune di Corniglio, presentato da Idrovalparma srl, poiché l’intervento, secondo gli esiti dell’apposita Conferenza dei Servizi conclusasi il giorno 27 luglio 2014, è nel complesso ambientalmente compatibile;

di ritenere, quindi, possibile realizzare il progetto di impianto idroelettrico sul torrente Bratica in Comune di Corniglio, a condizione siano rispettate le prescrizioni ai punti 1.C, 2.C, 3.C e Conclusioni del Rapporto Ambientale che costituisce l’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente decreto,

di dare atto che i pareri di: Marina Militare Comando in capo M.M. dell’Adriatico nulla osta del 19/06/13 prot. 9336, Ministero dello Sviluppo Economico parere del 26/06/13 prot. 6921, Aeronautica Militare Comando 1^ Regione Aerea parere del 16/7/13 prot. 14064. Comando in Capo del Dipartimento M.M. Alto Tirreno La Spezia del 19/7/13 prot. 24116, Comando Militare Esercito Emilia-Romagna parere del 21/8/13 prot.
n. 18116, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna parere del 4/11/13 prot. 13203, Unione dei Comune Parma Est parere del 11/12/13 prot. n. 6337, Provincia di Parma Servizio Agricoltura e Risorse Naturali parere del 18/12/13 prot. n. 78661, ENAC nulla osta del 31/12/13 prot. 150119, Autorità di Bacino del Fiume Po parere del 24/2/14 prot. 1488, Provincia di Parma Servizio Viabilità, Infrastrutture e Patrimonio parere del 5/6/14 prot. n. 41393, Regione Emilia-Romagna Servizio Tutela e Risanamento Risorsa Acqua prot. 239661 del 19/6/14, Regione Emilia-Romagna Servizio Tecnico dei Bacini degli Affluenti del Po prot. 238667 del 18/6/14, AUSL Distretto Sud Est parere del 18/6/14 prot. 45904, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Parma e Piacenza del 10/7/14 prot. 4766 sono contenuti all’interno del Rapporto conclusivo dei lavori della Conferenza di servizi;

di dare atto che l’autorizzazione paesaggistica n. 04/2014 rilasciata, ai sensi dell’art. 146 del DLgs 22 gennaio 2004, n. 42 dal Comune di Corniglio, costituisce l’Allegato 2, parte integrante e sostanziale del presente decreto;

di dare atto che il parere vincolante sulla suddetta autorizzazione paesaggistica, espressa ai sensi dell’art. 146 del DLgs 22 gennaio 2004, n. 42 dalla Soprintendenza per i beni archittettonic e per il paesaggio per le province di Parma e Piacenza del 10/07/14 prot. n. 4766, è contenuto all’interno del Rapporto Ambientale;

di dare atto che il parere preliminare ai sensi dell’art. 28, comma 4, del DLgs 22 gennaio 2004 n. 42 e smi, n. 42 e smi espresso con lettera formale della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna è contenuta nel Rapporto Ambientale. Ai sensi dell’art. 14-ter, comma 9, della L. 7 agosto 1990, n° 241. il presente atto sostituisce il suddetto parere della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, non intervenuta in sede di Conferenza di Servizi conclusiva;

di dare atto che il permesso di costruire n. 4 del 23/7/2014 rilasciato dal Comune di Corniglio, costituisce l’Allegato 3, parte integrante e sostanziale al presente decreto;

di dare atto che la concessione di derivazione di acqua pubblica ad uso idroelettrico ad uso idroelettrico, comprensiva di concessione per l’utilizzo di aree del demanio idrico e Nulla Osta idraulico, rilasciata ai sensi del RR 20 novembre 2001, n. 41, della LR 14 aprile 2004, n. 7 e del RD 30 giugno 1904, n. 523, rilasciata dal Servizio Tecnico Bacini Affluenti del Po con determina dirigenziale n. 17237 del 20/11/14, costituisce l’Allegato 4, parte integrante e sostanziale del presente decreto;

di dare atto che gli Enti i cui pareri hanno carattere di obbligatorietà ai sensi dell’art. 9 e dell’art. 12 del RR 41/2001 hanno espresso il loro parere ed eventuali prescrizioni nella Conferenza dei Servizi indetta per la procedura di VIA;

di dare atto che al fine dell’efficacia degli atti, la Società proponente è tenuta a perfezionare le istanze delle singole autorizzazioni/concessioni accorpate nella presente procedura, provvedendo al pagamento degli oneri, a qualsiasi titolo dovuti, previsti dai diversi dispositivi di legge;

di dare atto che il presente decreto di VIA e gli atti accorpati diventeranno efficaci dalla data di emanazione dell’Autorizzazione Unica alla costruzione e all’esercizio di impianto alimentato da fonti rinnovabili ai sensi dell’art. 12 del Dlgs 29 dicembre 2003, n. 387 e della LR 23 dicembre 2004, n. 26 che sarà rilasciata dalla Provincia di Parma successivamente all’emanazione del presente atto;

di trasmettere, ai sensi dell’art. 16, comma 3, della LR 18 maggio 1999, n°9 e smi, copia del seguente decreto alla Società Idrovalparma s.r.l.;

di trasmettere, ai sensi dell’art. 16, comma 3, della LR 18 maggio 1999, n°9 e smi, per opportuna conoscenza e per gli adempimenti di rispettiva competenza copia del seguente decreto a: Regione Emilia-Romagna Servizio Tutela e Risanamento Risorsa Acqua; Servizio Tecnico di Bacino Affluenti del Po; Autorità di Bacino del Po; AIPO; Comune di Corniglio; Comunità Montana Unione dei Comuni Parma Est; Ente di Gestione per la Biodiversità dell’Emilia Occidentale; ARPA; AUSL; Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio per le Province di Parma e Piacenza; Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna; ATERSIR (Agenzia Territoriale dell'Emilia-Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti); Comitato Misto Paritetico; Ministero della Difesa Comando in Capo del Dipartimento Militare Marittimo dell’Alto Tirreno; Ministero della Difesa Comando 1° Reg Aerea, Uff. coordinamento tecnico logistico; Ministero della Difesa Esercito - Comando RFC Regionale Emilia-Romagna; Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – USTIF; Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per l’Energia Direzione Generale per le Risorse Minerarie ed Energetiche Sezione U.N.M.I.G. di Bologna; ENEL Unità Territoriale Rete Emilia-Romagna e Marche; Agenzia delle Dogane; SOCOGAS SpA;

di fissare, ai sensi dell’art. 17, comma 10), della LR 18 maggio 1999, n. 9 e smi, l’efficacia temporale della presente Valutazione d’Impatto Ambientale in anni cinque, salvo eventuali proroghe ai sensi di legge;

di pubblicare per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna BURERT, ai sensi dell’art. 16, comma 4), della LR 18 maggio 1999, n. 9 e smi, il presente decreto;

di pubblicare integralmente il presente decreto sul sito web della Provincia di Parma;

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it