E-R | BUR

n.154 del 01.07.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R.24/2001 - Approvazione bando per l'attuazione del Programma denominato "Una casa alle giovani coppie ed altri nuclei familiari", (deliberazione dell'Assemblea legislativa n. 16 del 9 giugno 2015)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Richiamate:

- la Legge Regionale n. 24 dell'8 agosto 2001 avente ad oggetto "Disciplina generale dell'intervento pubblico nel settore abitativo" e successive modificazioni ed integrazioni;

- la deliberazione dell’Assemblea Legislativa n. 16 del 9 giugno 2015 avente ad oggetto "L.R. n. 24 dell’8 agosto 2001 e s.m.i. – Approvazione del Programma pluriennale per le politiche abitative“, ed in particolare l’allegato “B” relativo al Programma denominato “Una casa alle giovani coppie ed altri nuclei familiari";

- la deliberazione della Giunta regionale n. 426 del 16 aprile 2012 recante: ”Disposizioni in merito all’attuazione del controllo sulle dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà relative alle procedure amministrative del Servizio Politiche Abitative e dei vincoli di permanenza negli alloggi”;

Considerato:

- che la suddetta deliberazione dell'Assemblea Legislativa n. 16 del 9 giugno 2015, al punto 2) del deliberato, prevede che la Giunta regionale per l’attuazione del programma “Una casa alle giovani coppie ed altri nuclei familiari” emani un bando per la definizione dei criteri, delle modalità di partecipazione, di selezione degli alloggi e dei nuclei familiari destinatari dei finanziamenti;

- che sotto il profilo finanziario le risorse destinate al finanziamento degli interventi selezionati a seguito del presente bando ammontano ad euro 12.000.000,00, allocate sul bilancio per l’esercizio finanziario 2015 sui seguenti capitoli di spesa:

  • quanto ad euro 1.086.520,63 a valere sul capitolo 32029 “Riassegnazione di fondi per contributi in conto capitale per la realizzazione di interventi di edilizia convenzionata - agevolata, edilizia in locazione a termine e permanente, per l' acquisto, il recupero e la costruzione dell'abitazione principale (artt. 12, 13, 14, commi 1 e 2, e art.8, L.R. 8 agosto 2001, n.24) - Mezzi statali” afferente l’U.P.B. 1.4.1.3.12675;
  • quanto ad euro 7.913.479,37 a valere sul capitolo 32031 “Contributi in conto capitale a favore di Imprese per la realizzazione di interventi nel settore delle politiche abitative regionali (artt. 12, 13, 14, commi 1 e 2, e art.8, L.R. 8 agosto 2001, n.24) - Mezzi statali” afferente l’U.P.B. 1.4.1.3.12675;
  • quanto ad euro 3.000.000,00 a valere sul capitolo 32076 “Contributi in conto capitale a favore di Imprese per la realizzazione di interventi nel settore delle politiche abitative regionali (artt. 12, 13, 14, commi 1 e 2, e art.8, L.R. 8 agosto 2001, n.24) - Mezzi statali” afferente l’U.P.B. 1.4.1.3.12730;

Stabilito, inoltre, che eventuali ulteriori risorse che affluiranno sui corrispondenti capitoli di spesa del bilancio regionale potranno essere impiegate per incrementare le disponibilità destinate al finanziamento del presente programma;

Ritenuto:

- di approvare, in attuazione della citata deliberazione dell’Assemblea Legislativa n. 16 del 9 giugno 2015, l'Allegato “A”, parte integrante della presente deliberazione, che costituisce il Bando con la determinazione dei requisiti di ammissibilità, dei criteri, delle modalità e delle procedure per la selezione degli alloggi e dei soggetti fruitori del programma;

- di stabilire che la selezione degli alloggi da ammettere al finanziamento e dei fruitori dei contributi avverrà attraverso due distinte procedure informatiche raggiungibili dal sito http://territorio.regione.emilia-romagna.it, sulla base delle indicazioni specifiche contenute nel bando di cui all’allegato A) parte integrante di questa deliberazione;

- di stabilire, inoltre, ai sensi dell’art. 19, comma 3 della L.R. n. 32/1993, che le richieste di contributo presentate ritenute ammissibili conservano validità per i 24 mesi successivi alla presentazione nel caso in cui non possono essere ammesse a finanziamento per indisponibilità dei necessari mezzi finanziari, al fine di consentire, previo scorrimento della graduatoria, l’eventuale finanziamento delle stesse, nel caso di disponibilità di ulteriore risorse finanziarie;

Visti:

- il D.Lgs. n. 33 del 14 marzo 2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.”;

- il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42” e successive modifiche ed integrazioni;

- la L.R. 26/11/2001 n. 43 “Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e s.m.;

- la L.R. 6 settembre 1992, n. 32 “Norme per la disciplina del procedimento amministrativo e del diritto di accesso”;

- la L.R. n. 2 del 30 aprile 2015 “Disposizioni collegate alla legge finanziaria per il 2015”;

- la L.R. n. 3 del 30 aprile 2015 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale di previsione 2015 e del bilancio pluriennale 2015-2017 (legge finanziaria 2015)”;

- la L.R. n. 4 del 30 aprile 2015 “Bilancio di previsione della regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2015 e bilancio pluriennale 2015-2017”;

Richiamate:

- la deliberazione della Giunta regionale n. 1621 dell’11 novembre 2013 avente per oggetto: ”Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs 14 marzo 2013, n. 33”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 57 del 26 gennaio 2015 avente ad oggetto: “Programma per la trasparenza e l’integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante: “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007” e s.m.i;

- le proprie deliberazioni n. 1057 del 24 luglio 2006, n. 1663 del 27 novembre 2006, n.1173 del 27 luglio 2009 e n. 2060 del 20 dicembre 2010;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore competente per materia

A voti unanimi e palesi

delibera 

1) di considerare parte integrante di questo atto quanto riportato in premessa;

2) di approvare, in attuazione della deliberazione dell’Assemblea Legislativa n. 16 del 9 giugno 2015, l’Allegato “A”, parte integrante della presente deliberazione, che costituisce il Bando con la determinazione dei requisiti di ammissibilità, dei criteri, delle modalità e delle procedure per la selezione degli alloggi e dei soggetti fruitori del programma denominato “Una casa alle giovani coppie ed altri nuclei familiari”;

3) di dare atto che le risorse finanziarie che si intendono destinare alla realizzazione del presente bando ammontano a complessivi euro 12.000.000,00 che risultano allocate sul bilancio per l’esercizio finanziario 2015 sui seguenti capitoli di spesa:

  • quanto ad Euro 1.086.520,63 a valere sul capitolo 32029 “Riassegnazione di fondi per contributi in conto capitale per la realizzazione di interventi di edilizia convenzionata - agevolata, edilizia in locazione a termine e permanente, per l' acquisto, il recupero e la costruzione dell'abitazione principale (artt. 12, 13, 14, commi 1 e 2, e art.8, L.R. 8 agosto 2001, n.24) - Mezzi statali” afferente l’U.P.B. 1.4.1.3.12675;
  • quanto ad Euro 7.913.479,37 a valere sul capitolo 32031 “Contributi in conto capitale a favore di Imprese per la realizzazione di interventi nel settore delle politiche abitative regionali (artt. 12, 13, 14, commi 1 e 2, e art.8, L.R. 8 agosto 2001, n.24) - Mezzi statali” afferente l’U.P.B. 1.4.1.3.12675;
  • quanto ad Euro 3.000.000,00 a valere sul capitolo 32076 “Contributi in conto capitale a favore di Imprese per la realizzazione di interventi nel settore delle politiche abitative regionali (artt. 12, 13, 14, commi 1 e 2, e art.8, L.R. 8 agosto 2001, n.24) - Mezzi statali” afferente l’U.P.B. 1.4.1.3.12730;

4) di prendere atto inoltre che, sulla base delle disposizioni previste nella delibera della Assemblea Legislativa n. 16 del 9 giugno 2015, le ulteriore risorse che affluiranno sui corrispondenti capitoli di bilancio potranno essere destinate al finanziamento del presente programma;

5) di stabilire che la selezione degli alloggi da ammettere al finanziamento e dei destinatari ai quali concedere i contributi avverrà attraverso due distinte procedure informatiche gestite tramite l’utilizzo dell’applicativo Web collocato sul sito http://territorio.regione.emilia-romagna.it sulla base delle indicazioni specifiche contenute nel bando di cui all’Allegato A) parte integrante di questa deliberazione;

6) di stabilire, inoltre, ai sensi dell’art. 19, comma 3 della L.R. n. 32/1993, che le richieste di contributo presentate ritenute ammissibili conservano validità per i 24 mesi successivi alla presentazione nel caso in cui non possono essere ammesse a finanziamento per indisponibilità dei necessari mezzi finanziari, al fine di consentire, previo scorrimento della graduatoria, l’eventuale finanziamento delle stesse, nel caso di disponibilità di ulteriore risorse finanziarie;

7) di disporre, in attuazione della normativa vigente, che il Direttore Generale competente è autorizzato a redigere eventuali circolari esplicative;

8) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna;

9) di disporre che la stessa deliberazione sia inserita con il testo del bando, la modulistica e ulteriori informazioni di servizio sul sito http://territorio.regione.emilia-romagna.it;

10) di dare atto che secondo quanto previsto dal D.lgs n. 33/2013 e s.m., nonché sulla base degli indirizzi interpretativi e adempimenti contenuti nelle deliberazioni di G.R. n. 1621/2013 e n. 57/2015, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it