E-R | BUR

n.226 del 26.08.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione della Direttiva per la gestione dell'Albo delle imprese forestali, ai sensi dell'art. 3-bis della L.R. n. 30/1981

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- il decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 227, “Orientamento e modernizzazione del settore forestale, a norma dell’articolo 7 della legge 5 marzo 2001, n. 57” che, al fine di promuovere la crescita delle imprese forestali e qualificarne la professionalità, prevede che le Regioni istituiscano elenchi o albi delle imprese per l’esecuzione di lavori, opere e servizi in ambito forestale;

- la legge regionale 4 settembre 1981, n. 30, “Incentivi per lo sviluppo e la valorizzazione delle risorse forestali, in particolare l’art. 3 bis che istituisce l’Albo regionale delle imprese forestali singole o associate che operano nel settore agricolo, forestale ed ambientale in via continuativa o comunque prevalente;

- la Deliberazione della Giunta regionale n. 389 del 15 aprile 2015 “Adozione della proposta di Piano Forestale regionale 2014-2020 ai sensi del D.Lgs. 227/2001 e della L.R. 20/2000”, che delinea gli obiettivi della politica regionale per il settore forestale nei prossimi anni;

Premesso che:

- l’art. 3 bis della legge regionale 4 settembre 1981, n. 30,“Incentivi per lo sviluppo e la valorizzazione delle risorse forestali che istituisce l’Albo regionale delle imprese forestali prevede tra l’altro che:

- con apposita direttiva approvata dalla Giunta regionale vengano stabiliti i requisiti delle imprese per l’iscrizione all’Albo e definite le modalità relative all’iscrizione e alla cancellazione delle imprese dall’albo stesso, e alla tenuta e aggiornamento del medesimo;

- per la gestione dell’Albo la Giunta regionale con successivi provvedimenti definisce i contenuti, gli aspetti organizzativi e le modalità di gestione del sistema informativo;

- al fine di promuovere la qualificazione e la sicurezza sul lavoro delle imprese che operano nel settore agro-forestale, la Regione, tenuto conto delle indicazioni contenute nella normativa e negli strumenti di pianificazione vigenti in materia, promuove la formazione e l’aggiornamento professionale degli operatori del settore;

Considerato che:

- come previsto dal comma 5 dell’art. 3 bis della legge regionale 4 settembre 1981, n. 30 la Regione intende promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale degli operatori del settore forestale, avvalendosi degli strumenti specifici di settore in conformità con la normativa vigente e sentite la Direzione generale Cultura, Formazione e Lavoro e la Direzione generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie per le parti di propria competenza;

- la nuova normativa persegue, tra l’altro, obiettivi di qualificazione e professionalizzazione per favorire la crescita delle imprese che eseguono lavori, realizzano opere o assicurano servizi in ambito forestale e pertanto è necessario definire in dettaglio le modalità e i criteri di iscrizione e che le imprese boschive che verranno iscritte all’Albo, per dimostrare idonee capacità tecnico-professionali, dovranno avere nel proprio organico operatori in possesso di specifiche competenze tecnico-professionali acquisite mediante crediti formativi e corsi di formazione professionale;

- il conseguimento degli obiettivi di cui sopra la regione promuoverà, attraverso gli strumenti operativi specifici, idonei percorsi formativi di qualificazione degli operatori anche finalizzati alla valorizzazione e riconoscimento delle professionalità già in possesso degli operatori stessi;

- che in via transitoria al fine dell’iscrizione delle imprese all’Albo potranno essere riconosciuti capacità professionale e competenze sulla base delle caratteristiche organizzative dell’impresa e della attività svolte, nei settori di applicazione della direttiva, negli ultimi anni;

Considerata pertanto la necessità di definire in dettaglio l’ambito di applicazione, i criteri attuativi e la regolamentazione degli aspetti procedurali per la gestione dell’Albo regionale delle Imprese forestali, in conformità a quanto previsto dall’art. 3 bis della L.R. n. 30/1981;

Ritenuto necessario, per le finalità previste dalla presente normativa procedere gradualmente all’istituzione dell’Albo delle Imprese stabilendo un periodo transitorio durante il quale le imprese e gli operatori possono migliorare i requisiti di professionalità e l’operatività attraverso idonei percorsi formativi e aggiornamenti strumentali con attrezzature specializzate;

Visto altresì il parere n. 123 del 06/06/2014 dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (A.N.A.C.) in tema di iscrizione agli albi regionali delle imprese boschive e avvalimento ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. n. 163/2006;

Ritenuto quindi di approvare l’allegato A) alla presente deliberazione “Disciplina dell’Albo delle imprese forestali” sensi dell’art.3 bis della L.R. n.30/1981;

Visto il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

Vista la Legge Regionale 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e s.m.;

Richiamate le proprie deliberazioni esecutive ai sensi di legge:

- n. 1057 del 24/07/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”;

- n. 1663 del 27/11/2006 “Modifiche all’assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”;

- n. 2416 del 29/12/2008 ”Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.;

- n. 1621 del 11 novembre 2013 avente per oggetto: “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;

- n. 56 del 26/01/2015 recante “Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 per le strutture della Giunta Regionale, le Agenzie e istituti regionali e gli enti regionali convenzionati”;

- n. 57 del 26/01/2015 recante ”Programma per la trasparenza e l’integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

- n. 335 del 31 marzo 2015, recante “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti e prorogati nell’ambito delle Direzioni Generali - Agenzie – Istituto”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore alla difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali e della montagna;

A voti unanimi e palesi

delibera:

richiamate le considerazioni formulate in premessa che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto:

1) di approvare l’Allegato A), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento “Disciplina dell’Albo delle imprese forestali” ai sensi dell’art. 3 bis della L.R. 30/81;

2) di stabilire che con atti del dirigente della struttura regionale competente saranno definite le specifiche tecniche, organizzative e operative necessarie per la tenuta dell’Albo;

3) di disporre la pubblicazione integrale del presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico;

4) di disporre che la disciplina approvata con il presente atto avrà efficacia dalla pubblicazione nel sito web regionale della modulistica da utilizzare per la richiesta di iscrizione all’Albo, alla cui diffusione e pubblicizzazione si provvederà anche attraverso apposite comunicazioni agli organismi di rappresentanza delle categorie interessate;

5) di dare atto che secondo quanto previsto dal D.Lgs. n. 33/2013, degli indirizzi interpretativi contenuti nella deliberazione di Giunta regionale n. 1621/2013 e del vigente Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità, la disciplina approvata con il presente atto sarà pubblicata nel sito web della Regione ai sensi dell’art. 12, comma 1, secondo periodo del citato DLgs n. 33/2013.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it