E-R | BUR

n.334 del 19.11.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Proroga di incarico di Posizione dirigenziale Professional e conferimento di incarico di Responsabile di Servizio ad interim presso la Direzione generale all'ambiente e Difesa del suolo e della costa

IL DIRETTORE 

Visti:

– Il CCNL - Area della Dirigenza del comparto Regioni-Autonomie Locali per il quadriennio normativo 2002-2005 e per il biennio economico 2002-2003 ed in particolare l'art. 10;

– il CCNL - Area della Dirigenza del comparto Regioni-Autonomie Locali biennio economico 2008-2009 sottoscritto in data 03/08/2010;

– il CCDI Dirigenti della regione Emilia-Romagna 2002 - 2005 e definizione risorse 2006, ed in particolare l'art. 14 "Criteri generali per il conferimento e la revoca degli incarichi e per il passaggio ad incarichi diversi";

Viste:

– la legge regionale 26 novembre 2001, n. 43 recante “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e, in particolare, gli artt. 44, 45 e 46;

– la legge 6 novembre 2012, n. 190 recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”;

– il decreto legislativo 8 aprile 2013, n. 39 recante “Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell’articolo 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190”;

Richiamate le deliberazioni della Giunta regionale:

– n. 2834 del 17/12/2001 ad oggetto “Criteri per il conferimento di incarichi dirigenziali” con la quale, anche ai fini di una maggiore trasparenza, visibilità e snellimento delle procedure vengono specificati e adottati i criteri, i requisiti e le procedure concernenti l'affidamento degli incarichi di responsabilità delle posizioni dirigenziali partitamente di struttura e "professional";

– n. 1764 del 28/10/2008 ad oggetto “Revisione dell’impianto descrittivo dell’Osservatorio delle competenze per l’area dirigenziale e della metodologia di graduazione delle posizioni dirigenziali”;

– n. 2416 del 29/12/2008 ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007”;

– n. 1081 del 27/7/2009 ad oggetto “Definizione dei criteri per l’attribuzione di retribuzione di posizione dirigenziale. Individuazione dei Servizi di particolare complessità ai fini dell’attribuzione della retribuzione di posizione più elevata”;

– n. 2060 del 20/12/2010 ad oggetto “Rinnovo incarichi a direttori generali della Giunta Regionale in scadenza al 31/12/2010”;

– n. 660 del 21/5/2012 ad oggetto “Revisione degli strumenti di sviluppo professionale della dirigenza regionale”;

– n. 783 del 17/6/2013 ad oggetto “Prime disposizioni per la prevenzione e la repressione dell’illegalità nell’ordinamento regionale. Individuazione della figura del responsabile della prevenzione della corruzione”;

– n. 1621 dell’11/11/2013 ad oggetto “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013 n. 33”;

– n. 66 del 27/1/2014 ad oggetto “Piano triennale di prevenzione della corruzione 2013-2016 per le strutture della Giunta regionale, le Agenzie e Istituti regionali e gli Enti pubblici non economici regionali convenzionati”;

– n. 68 del 27/1/2014 ad oggetto “Approvazione del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2014-2016”;

– n. 967 del 30/6/2014 ad oggetto “Determinazione di criteri per la rotazione degli incarichi dirigenziali nei settori maggiormente esposti a rischio corruzione”;

Vista la determinazione del Direttore Generale “Organizzazione, personale, sistemi informativi e telematica” n. 8655 del 24/6/2014 ad oggetto “Prime misure per l’attivazione di un sistema articolato di vigilanza e di controllo per la prevenzione della corruzione”;

Atteso che ai sensi dell'art. 44 della citata L.R. n. 43/2001 e di quanto disposto nella predetta deliberazione n. 2416/2008:

– il conferimento degli incarichi di responsabilità di livello dirigenziale è in capo al Direttore Generale della struttura nel cui ambito è allocata la posizione dirigenziale da attribuire;

– l'efficacia giuridica degli atti di conferimento di incarichi di responsabilità di Servizio e professional è subordinata all'approvazione della Giunta regionale;

– i provvedimenti di incarico sono pubblicati nel Bollettino ufficiale della Regione;

Dato atto che la deliberazione della Giunta regionale n. 1179 del 21/07/2014 ad oggetto “Proroghe contratti e incarichi dirigenziali”, ha:

– autorizzato i Direttori generali competenti a disporre le proroghe, i rinnovi e i nuovi conferimenti degli incarichi di struttura e posizioni dirigenziali fissandone la scadenza al termine del terzo mese successivo a quello dell’insediamento della nuova Giunta regionale ovvero, se anteriore, fino al raggiungimento del limite massimo previsto per il collocamento a riposo d’ufficio;

(omissis) 

Considerato che con la deliberazione della Giunta Regionale n. 987 del 30/6/2014:

- è stata disposta la revoca del collocamento a riposo del dirigente Gianfranco Larini ai sensi della deliberazione della Giunta Regionale n. 2011/2012, che avrebbe avuto decorrenza 1/7/2014;

- si è dato atto della cessazione per raggiungimento del limite di età ordinamentale (65 anni) del citato dirigente Responsabile del Servizio Tecnico dei Bacini degli Affluenti del Po, con decorrenza 1/11/2014;

Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 1011 del 7/7/2014 “Programmazione 2014 per copertura posizioni dirigenziali e ulteriori interventi sull’area dirigenziale” con la quale è stata, tra l’altro, individuata fra le posizioni per le quali procedere in priorità alla relativa copertura, la posizione dirigenziale 00000445 “Servizio Tecnico dei Bacini degli Affluenti del Po”;

Ritenuto pertanto necessario, per garantire la necessaria continuità dell’azione amministrativa, il presidio delle attività assegnate al Servizio Tecnico dei Bacini degli Affluenti del Po e nelle more dell’espletamento delle procedure per la citata copertura della posizione dirigenziale, provvedere all’attribuzione di un incarico ad interim;

Considerato che con propria determinazione n. 9498 del 28/7/2011, è stato conferito tra gli altri, l’incarico di Responsabile della posizione dirigenziale professional SP000189 “Specialista assetto idrogeologico - area occidentale” al dott. Claudio Malaguti sino al 30/11/2014;

Dato atto che la soprarichiamata deliberazione n. 660/2012, all’Allegato 1) paragrafo 5 “Ambito di applicazione” prevede l’esclusione della procedura di pubblicizzazione per quelle posizioni per le quali il Direttore Generale intende riconfermare in capo al medesimo dirigente l’incarico in scadenza;

Valutato di conferire al dirigente Claudio Malaguti l’incarico ad interim di Responsabile del Servizio Tecnico dei Bacini degli Affluenti del Po;

Ritenuto pertanto di:

- prorogare, ai sensi della citata deliberazione della Giunta Regionale n. 1179/2014, l’incarico di Responsabile della posizione dirigenziale professional SP000189 “Specialista assetto idrogeologico - area occidentale” al dott. Claudio Malaguti, fissandone la scadenza al termine del terzo mese successivo a quello di insediamento della nuova Giunta Regionale;

- di attribuire al dirigente Claudio Malaguti l’incarico ad interim di Responsabile del Servizio Tecnico dei Bacini degli Affluenti del Po dall’1/11/2014 sino al termine del terzo mese successivo a quello di insediamento della nuova Giunta regionale, salvo data anticipata di conclusione della procedura di copertura della suddetta posizione dirigenziale e della conseguente attribuzione del relativo incarico;

Dato atto:

- di aver acquisito e trattenuto agli atti della Direzione Generale, la dichiarazione sostitutiva di certificazione da parte del dott. Claudio Malaguti - PG/2014/0381749 del 20/10/2014 - ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, relativa alla Comunicazione obbligatoria degli interessi finanziari e dei conflitti di interessi - assenza di cause di inconferibilità ed incompatibilità di cui all’art. 35 bis D.Lgs n. 165/2001, al D.Lgs. 8 aprile 2013, n. 39, al D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62 e alla Deliberazione della Giunta regionale n. 783 del 17/6/2013;

- di aver verificato, pertanto, l’insussistenza di cause di inconferibilità, di incompatibilità e di potenziali conflitti di interesse da parte dell’interessato a ricoprire l’incarico di dirigente professional “Specialista assetto idrogeologico – area occidentale” e l’incarico dirigenziale ad interim di Responsabile del Servizio “Tecnico dei Bacini degli Affluenti del Po”;

(omissis)

Dato atto del parere allegato;

determina:

per le motivazioni in premessa specificate che qui si intendono integralmente richiamate:

1. di prorogare l’incarico dirigenziale SP000189 “Specialista assetto idrogeologico - area occidentale” al dott. Malaguti Claudio - matr. 46525 - dall’1/12/2014 e sino al termine del terzo mese successivo a quello di insediamento della nuova Giunta egionale;

2. di conferire al dott. Malaguti Claudio - matr. 46525 - l’incarico dirigenziale ad interim di Responsabile del Servizio 0000445 “Servizio Tecnico dei Bacini degli Affluenti del Po”, con decorrenza 1/11/2014 e sino al termine del terzo mese successivo a quello di insediamento della nuova Giunta regionale, salvo data anticipata di conclusione della procedura di copertura della suddetta posizione dirigenziale e della conseguente attribuzione del relativo incarico;

3. (omissis)

4. di dare atto dell’approvazione del presente provvedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 44, comma 2, della L.R. n. 43/2001, come previsto dalla deliberazione della Giunta regionale n. 1179/2014;

5. di trasmettere il presente provvedimento alla Direzione Generale Centrale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e telematica per gli adempimenti di competenza;

6. di dare atto, in relazione a quanto richiamato in parte narrativa in merito all'esercizio delle funzioni dirigenziali, che il dirigente di cui al presente provvedimento svolgerà i compiti risultanti dalla definizione delle funzioni e attività proprie delle posizioni ricoperte, con i poteri necessari per l'espletamento delle funzioni connesse ai suddetti incarichi, avvalendosi delle risorse umane, tecnologiche e finanziarie necessarie e rispondendo al dirigente sovraordinato;

7. di dare atto che gli oneri derivanti dal presente atto sono da imputare ai capitoli di spesa 04080 "Trattamento economico del personale dipendente - Spese obbligatorie." e n. 04077 "Oneri previdenziali, assicurativi ed assistenziali su stipendi, retribuzioni ed altri assegni fissi al personale. Spese obbligatorie", e n.04071 “Oneri previdenziali, assicurativi ed assistenziali su arretrati di stipendi, retribuzioni ed altri assegni fissi al personale. Spese obbligatorie”, afferenti alla UPB 1.2.1.1.110 del Bilancio per l'esercizio finanziario 2014 dotati della necessaria disponibilità e sui corrispondenti capitoli di bilancio dei futuri esercizi finanziari che saranno dotati della necessaria disponibilità

8. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it