E-R | BUR

n.276 del 10.09.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

DLgs 152/06 e smi, L.R. 9/99 e smi. Decisione in merito alla procedura di screening per il progetto di attività di stoccaggio e recupero rifiuti non pericolosi in località Cisi, comune di Jolanda di Savoia. Ditta Margherita Ambiente srl

Ai sensi del Titolo II della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i. e del DLgs 152/06 e smi, l’autorità competente: Provincia di Ferrara, con atto di DGP 214 del 20/08/2014, ha assunto la seguente decisione:

LA GIUNTA

 (omissis)

delibera:

1. Di assoggettare il progetto dell’attività di stoccaggio e recupero rifiuti non pericolosi in località Cisi, Comune di Jolanda di Savoia presentato dalla Ditta Margherita Ambiente srl alla ulteriore procedura di V.I.A. in relazione alle valutazioni sopra esposte;

2. Di dare atto che quanto espresso in parte narrativa è da intendersi qui interamente richiamato;

3. Di dare atto che, al fine della sottoposizione del suddetto progetto alla valutazione dell’impatto ambientale, il progetto ed il relativo S.I.A. (studio di impatto ambientale) dovranno contenere approfondimenti atti a chiarire i punti di cui alle sopraccitate valutazioni, sinteticamente riportati di seguito:

  • coerenza programmatica con gli strumenti di pianificazione comunale e sovraordinati, generali e di settore;
  • coerenza del progetto con il Dlgs 36/2003 per quanto attiene alla discarica presente in sito;
  • progettazione ed elaborazione dello S.I.A. (studio di impatto ambientale) sulla proposta progettuale complessiva che la Ditta ha in animo di realizzare nel sito di intervento;
  • verifica della fattibilità dell’intervento in relazione alla valutazione dei cedimenti e alla portanza dei terreni;
  • regimazione delle acque meteoriche;
  • compatibilità idraulica dell’intervento;
  • revisione dei codici CER ammessi in impianto;

4. Di dare atto inoltre che la procedura di VIA risulta propedeutica e potrà essere coordinata con la procedura di rilascio dell’autorizzazione ai sensi della materia dei rifiuti (Dlgs 152/06 Parte IV), e che pertanto gli elaborati tecnici dovranno comprendere anche le specificazioni riguardanti gli aspetti gestionali dell’impianto (CER da autorizzare, gestione coperture, acque meteoriche etc.) utili a tal fine;

5. Di trasmettere ai sensi dell’art. 16, comma 3, della L.R. 9/99 e successive modifiche ed integrazioni, la presente deliberazione all’Unione Terre e Fiumi, al Comune di Jolanda di Savoia, ad ARPA Sezione provinciale di Ferrara, AUSL, Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara;

6. Di pubblicare, per estratto, ai sensi dell’art. 10, comma 3 della L.R. 18 maggio 1999 n. 9 e successive modificazioni ed integrazioni, il presente partito di deliberazione, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;

7. Di dare atto dell’incasso degli oneri istruttori dovuti per la procedura di screening pari a Euro 500,00 con reversale 1671 del 20/5/2014 al capitolo 0311040 azione 1379 del Bilancio Prov.le 2014 gestione competenze;

8. Di comunicare che, ai sensi dell’articolo 3-comma 4 della Legge n. 241 del 1990 e smi, avverso il provvedimento conclusivo testé indicato potrà essere esperito ricorso in sede giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale dell’Emilia-Romagna, entro 60 (sessanta) giorni dalla data di ricevimento del provvedimento stesso; ovvero potrà essere proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 (centoventi) giorni dalla data di ricevimento del provvedimento stesso. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it