E-R | BUR

n.61 del 26.02.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura di Verifica (Screening) – L.R. 9/99 – Progetto di ampliamento dell’impianto di trattamento e recupero di rifiuti urbani da raccolta differenziata e rifiuti speciali non pericolosi, in Via Caruso n. 150, in Comune di Modena. Proponente: Akron Spa. Avviso di deposito

La Provincia di Modena avvisa che il giorno 27/1/2014, la Società Akron Spa, con sede legale in Via Molino Rosso n. 8, in Comune di Imola (BO), ha presentato la domanda per l’attivazione della procedura di Verifica (Screening) di assoggettabilità alla Valutazione di Impatto Ambientale, di cui al Titolo II della vigente Legge Regionale n. 9/1999, per il progetto per la realizzazione di un ampliamento dell’impianto di trattamento e recupero di rifiuti urbani da raccolta differenziata e rifiuti speciali non pericolosi, esistente in Via Caruso n. 150, in Comune di Modena.

Il progetto è sottoposto alla procedura di Verifica di Assoggettabilità alla VIA (Screening) in quanto ricade nella tipologia definita dalla vigente L.R. 9/99 al punto B.2.68) “Modifiche o estensioni di progetti di cui all’Allegato A.2 o all’Allegato B.2 già autorizzati, realizzati o in fase di realizzazione, che possono avere notevoli ripercussioni negative sull’ambiente (modifica o estensione non inclusa nell’Allegato B.2)” e l’impianto esistente rientra nella tipologia definita al punto B.2.57) “Impianti di smaltimento e recupero di rifiuti non pericolosi, con capacità complessiva superiore a 10 t/giorno, mediante operazioni di cui all'allegato C, lettere da R1 a R9, della parte quarta del decreto legislativo n. 152 del 2006”.

Il progetto prevede l’ampliamento delle aree destinate alla gestione dei rifiuti utilizzando l’area adiacente allo stabilimento esistente per la realizzazione di nuove linee di trattamento rifiuti (linea di selezione e linea di riduzione volumetrica).

Le modifiche proposte renderanno l’impianto adeguato a trattare maggiori quantità di rifiuti (da 70.000 t/anno attualmente autorizzate, a 130.000 t/anno), senza apportare modifiche ai codici CER attualmente autorizzati.

L’autorità competente, ai sensi dell’art. 5 della L.R. 9/99, è la Provincia di Modena, Servizio Valutazioni, Autorizzazioni e Controlli Ambientali Integrati, con sede in Viale J. Barozzi n. 340 - 41124 Modena.

Il responsabile del procedimento è il dott. Giovanni Rompianesi, Direttore dell’Area Territorio e Ambiente della Provincia di Modena.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura, presso:

- la Provincia di Modena – U.O. VIA ed Energia, Via J. Barozzi n. 340;

- il Comune di Modena, Via Santi;

nonché sul sito web della Provincia di Modena ( www.provincia.modena.it / Ambiente / Valutazione Impatto Ambientale / Procedimenti in corso).

Gli elaborati sono depositati per 45 (quarantacinque) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque può presentare osservazioni all’Autorità competente, Provincia di Modena, Servizio Valutazioni, Autorizzazioni e Controlli Ambientali Integrati, ai seguenti riferimenti:

- Indirizzo: Provincia di Modena, U.O. VIA, Viale Barozzi n. 340 - 41124 Modena;

- Fax: 059/209492;

- Posta Elettronica Certificata: provinciadimodena@cert.provincia.modena.it.

Ai sensi dell’art. 10 comma 1 della L.R. 9/99 la procedura di screening deve concludersi nei 45 giorni successivi alla scadenza del periodo di deposito (90 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT), fatta salva l’eventuale sospensione finalizzata a richiedere integrazioni al proponente.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it