E-R | BUR

n. 147 del 27.10.2010 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Concessione di derivazione di acqua pubblica superficiale per uso irriguo dal fiume Panaro in comune di Bomporto. Barbolini Adriano - Pratica n. MOPPA0025

IL RESPONSABILE

(omissis)

determina:

a) fatti salvi i diritti dei terzi, di rilasciare alla ditta Barbolini Adriano, la concessione a derivare una quantità di acqua pubblica superficiale dal fiume Panaro, pari a 4,00 l/sec. e per un massimo di 5.000 mc/anno, in comune di Bomporto, loc. Villavara, ad uso irriguo;

b) di approvare il disciplinare allegato, parte integrante della presente determinazione, in cui sono contenuti gli obblighi e le condizioni da rispettare, nonché la descrizione e le caratteristiche tecniche delle opere di presa;

c) di stabilire che, ai sensi del regolamento regionale n. 41/2001, la concessione scadrà il 31/12/2015; (omissis)

Estratto disciplinare

(omissis)

Art. 3 – Turnazioni, osservanza del dmv, sospensioni

Nel periodo da giugno a settembre, la quantità concessa potrà essere prelevata limitatamente a due giorni alla settimana come di seguito elencati:

- martedì dalle ore 00,00 alle ore 12,00;

- venerdì dalle ore 12,00 alle ore 24,00.

Il valore del DMV, da lasciar defluire in alveo, in corrispondenza della derivazione sul fiume Panaro, è fissato nella misura di 0,715 mc/sec, pari a 715 l/sec., calcolato in rispetto alle norme del Piano di tutela delle acque adottato con deliberazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna con atto 40/05.

Tale portata dovrà defluire in modo da assicurare la continuità del flusso idrico nel corso d’acqua per cui i suddetti valori di DMV si intendono misurati a valle delle opere di presa. (omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it