E-R | BUR

n.77 del 08.04.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Verifica di assoggettabilità relativa alla variante al Piano Stralcio di bacino per l'Assetto Idrogeologico (P.A.I.) "Variante 2012 - Aggiornamento aree di versante in dissesto Alta Val Marecchia e fasce fluviali Rio Melo" (DLgs 152/06, art. 12)

IL RESPONSABILE

(omissis)

determina:

a) di escludere la Variante al Piano Stralcio di Bacino per l’Assetto Idrogeologico (P.A.I.) “Variante 2012 - aggiornamento aree di versante in dissesto Alta Val Marecchia e fasce fluviali Rio Melo”, ai sensi dell’art.12, comma 4, del DLgs 152/06,, dal procedimento di VAS di cui agli articoli da 13 a 18 del medesimo Decreto, in quanto non si ravvisano rilevanti effetti negativi significativi sull’ambiente, a condizione che sia rispettato quanto riportato ai punti successivi;

1) con riferimento al monitoraggio, ai sensi dell’art. 18 del DLgs 152/08, dovrà essere previsto un monitoraggio dell’attuazione e dell’efficacia dell’aggiornamento del Piano, individuando strumenti, risorse, e tempistiche da adottare;

2) i progetti degli interventi previsti conseguentemente alla variante, qualora inseriti negli Allegati III e IV alla parte seconda del DLgs. 152/06, dovranno essere sottoposti alle procedure di verifica (screening) o alle procedure di VIA ai sensi delle vigenti disposizioni normative, al fine di definire la migliore e specifica determinazione degli impatti ambientali e delle necessarie misure di mitigazione e/o compensazione;

3) gli interventi previsti sono da considerarsi compatibili nei confronti degli habitat e delle specie animali e vegetali ivi presenti, a condizione che siano affidati all’obbligatoria procedura di valutazione di incidenza, ai sensi del DPR. 8 settembre 1997, n. 357 e della L. R. 7/04 e della successiva Direttiva regionale (DGR n. 1191/07), i progetti degli interventi derivanti dall'attuazione della Variante al Piano Stralcio per l’Assetto Idrogeologico (P.A.I.) del Bacino dei fiumi Marecchia e Conca, al fine di definire la migliore e specifica determinazione degli impatti ambientali e delle necessarie misure di mitigazione e/o compensazione;

b) di trasmettere, ai sensi dell’art. 16, del DLgs 152/06, copia del presente atto all’Autorità Interregionale di Bacino Marecchia-Conca;

c) di pubblicare in estratto la presente determinazione nel Bollettino ufficiale della Regione Emilia-Romagna;

d di pubblicare la presente determinazione nel sito web della Regione Emilia–Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it