E-R | BUR

n.71 del 26.04.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso di deposito, ai sensi dell’art. 14 comma 2, L.R. 9/99 e art. 24, comma 9-bis, DLgs 152/06, degli elaborati progettuali modificati, e del relativo S.I.A,. del “Progetto di ampliamento della discarica per rifiuti non pericolosi “Cà dei Ladri” mediante completamento del terzo e quarto settore e realizzazione del quinto settore con variante al PSC ed al POC del comune di Gaggio Montano” ubicata nel comune di Gaggio Montano (BO), nell’ambito della procedura di valutazione di impatto ambientale di cui al Titolo III, artt. 11 e ss. - L.R. 9/99 e Titolo III, artt. 21 e ss. - DLgs 152/06. Proponente COSEA Consorzio

Ai sensi del Titolo II della L.R. 9/99, coordinato con il DLgs 152/06 e s.m.i., la Dirigente del Servizio Tutela ambientale e Sanzioni, comunica che sono stati nuovamente depositati presso l’Autorità competente Provincia di Bologna, Via San Felice 25, 40122 Bologna, per la libera consultazione dei soggetti interessati, lo Studio di Impatto Ambientale (SIA) ed gli elaborati progettuali definitivi modificati, per l’effettuazione della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) inerenti il “Progetto di ampliamento della discarica per rifiuti non pericolosi ‘Cà dei Ladri’ mediante completamento del terzo e quarto settore e realizzazione del quinto settore con variante al PSC ed al POC del comune di Gaggio Montano”, Comune di Gaggio Montano (BO)”.

Si precisa che la precedente pubblicazione è avvenuta nel BURERT n. 113 del 20 luglio 2011.

Ai sensi della L.R. 9/99 e s.m.i., il progetto in questione appartiene alla categoria A.2.5), Allegato A.2 Discariche di rifiuti urbani non pericolosi con capacità complessiva superiore a 100.000 mc (operazioni di cui all’Allegato B, lettere D1 e D5, della Parte IV del DLgs 152/06 come modificato dal DLgs 4/08); discariche di rifiuti speciali non pericolosi (operazioni di cui all’Allegato B, lettere D1 e D5, della Parte IV del DLgs 152/06, come modificato dal DLgs 4/08), ad esclusione delle discariche per inerti con capacità complessiva sino a 100.000 mc”.

Il proponente, contestualmente all’attivazione della procedura di VIA, chiede la modifica sostanziale, ai sensi dell’art. 29 del DLgs 152/06, all’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA), conseguita con DGP n. 132 del 13/4/2010 e successive modifiche. Essa si configura come modifica sostanziale, ai sensi dell’art. 2, comma 1, lettera l bis del DLgs 152 e s.m.i., e secondo le indicazioni riportate nella Circolare esplicativa della Regione Emilia-Romagna PG/2008/187404 dell’01/08/2008. Inoltre, ai sensi della normativa vigente in materia di AIA l’impianto ricade nella categoria IPPC 5.4 ter “Discariche che ricevono più di 10 ton/giorno o con una capacità totale di oltre 25.000 tonnellate”.

Nell’ambito della stessa procedura di VIA, è stata altresì richiesto il rilascio dell’Autorizzazione Unica per il progetto dell’impianto di recupero energetico del biogas da discarica, ai sensi del DLgs 387/03 e della L.R. 26/04.

L’autorizzazione della discarica apporterà variante urbanistica agli strumenti urbanistici del Comune di Gaggio Montano.

Il progetto di ampliamento della discarica di rifiuti non pericolosi di Gaggio Montano è finalizzato ad un aumento della volumetria della discarica pari a circa 380.000 tonnellate di rifiuti, da realizzarsi mediante completamento del terzo e quarto settore e realizzazione del quinto settore di discarica.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati modificati relativi al progetto definitivo dell’opera, del relativo Studio di Impatto Ambientale, della documentazione di AIA, della variante, oltre che del progetto di realizzazione dell’impianto da biogas soggetto ad Autorizzazione Unica, presso la sede della Provincia di Bologna, Settore Ambiente, Servizio Tutela Ambientale e Sanzioni, U.O. Valutazioni Ambientali, Via San Felice n. 25 - 40122 Bologna e presso il Comune di Gaggio Montano (BO).

Gli elaborati prescritti per l’espletamento della procedura di VIA, sono disponibili per la consultazione presso i predetti uffici pubblici per sessanta giorni naturali consecutivi dalla pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, Parte Seconda.

Entro lo stesso termine chiunque può presentare osservazioni scritte, in carta semplice, all’Autorità provinciale competente, Settore Ambiente, Servizio Tutela Ambientale e Sanzioni, U.O. Valutazioni Ambientali, Via San Felice n. 25 - 40122 Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it