E-R | BUR

n.281 del 22.09.2021 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Procedura selettiva pubblica per assunzioni con Contratto di Formazione e Lavoro di n. 85 unità di personale di categoria C – posizione economica C1 – posizione lavorativa “Assistente in politiche del lavoro” (Determinazione n. 1124 del 8/9/2021)

È indetta una procedura selettiva pubblica, per prova scritta e prova orale, per l’assunzione presso l’Agenzia Regionale per il Lavoro dell’Emilia-Romagna, con contratto di formazione e lavoro (CFL), della durata di 10 mesi, di n. 85 unità di personale di categoria C, posizione economica iniziale C.1, posizione lavorativa standard "Assistente in Politiche del Lavoro”, da assegnare ai Servizi Territoriali della Regione Emilia-Romagna.

Requisiti

Per essere ammesso alla selezione, il candidato deve dichiarare di possedere i seguenti requisiti:

  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non avere condanne penali definitive per i reati contro la Pubblica Amministrazione, di cui al Libro II, Titolo II, Capo I del c.p.;
  • non essere stato licenziato per motivi disciplinari da una Pubblica Amministrazione di cui all’art. 1, comma 2, del D. Lgs. n. 165/2001;
  • età non inferiore agli anni 18 e non superiore agli anni 32 non compiuti; in caso di compimento dei 32 anni il giorno stesso della scadenza del termine fissato per la presentazione della domanda è possibile candidarsi;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni inerenti l'impiego; l’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere all'accertamento dell'idoneità al momento dell’assunzione in servizio;
  • (per i candidati che non hanno cittadinanza italiana):
    • godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza. Sono fatte salve le situazioni giuridiche tutelate dall’ordinamento italiano nel rispetto del diritto internazionale;
    • avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana;
  • (per i candidati degli Stati non appartenenti all’Unione Europea) essere in regola con le vigenti norme in materia di soggiorno nel territorio italiano.
  • aver conseguito il diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale (maturità). Nella domanda di candidatura dovrà essere selezionata la tipologia del percorso (liceale, tecnico, professionale, magistrale, artistico) e specificato il titolo conseguito.

Per coloro che sono in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero, l’equipollenza/equiparazione/ equivalenza con il titolo richiesto dovrà risultare da idonea certificazione rilasciata dalle competenti autorità.

Tale provvedimento dovrà essere trasmesso all’Agenzia, entro il termine che sarà comunicato dalla stessa e comunque non oltre la conclusione della presente procedura selettiva, pena l’esclusione. Il candidato potrà essere ammesso alla selezione, con riserva, anche anteriormente alla scadenza del termine previsto per la produzione del provvedimento richiesto.

Informazioni generali su equipollenza, equiparazione ed equivalenza dei titoli di studio esteri ai fini concorsuali sono reperibili al link: https://www.miur.gov.it/web/guest/riconoscimento-per-accesso-ai-pubblici-concorsi

Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione alla procedura selettiva e permanere sino al momento dell'assunzione, ad eccezione del limite massimo di età (32 anni).

Riserve di posti

Ai sensi dell’art. 1014, commi 1 e 3 e dell’art. 678 comma 9 del Decreto Legislativo 15 marzo 2010, n. 66, è prevista la riserva di n. 25 posti per i volontari delle Forze Armate. I candidati interessati dovranno, pena la non applicazione della riserva, dichiarare nella domanda di ammissione il dato relativo alla Forza Armata e Comando presso cui è stata effettuata la ferma e il relativo periodo; alla domanda potrà essere allegata la relativa documentazione.

È prevista altresì la riserva di n. 11 posti ai fini dell'adempimento dell'obbligo di cui all'art.3 della legge 12/3/1999, n.68 “Norme per il diritto al lavoro dei Disabili” e di n. 2 posti a favore delle categorie protette ai sensi dell’art.18 della medesima Legge

I posti riservati non utilizzati saranno attribuiti ai candidati non riservatari utilmente collocati in graduatoria, secondo l’ordine della stessa.

Titoli di preferenza

Per i candidati che si sono classificati nella graduatoria finale di merito a parità di punteggio, la precedenza verrà stabilita applicando il titolo di preferenza previsto dall’art.18 comma 1 del DL 22/3/2021 n. 41 convertito in Legge 21/5/2021 n. 69 a favore di coloro che hanno svolto incarichi di collaborazione conferiti da Anpal Servizi Spa, nonché il criterio della minore età anagrafica, ai sensi dell’art. 2, comma 9, Legge 16 giugno 1998, n. 191, e conformemente all’art. 16, comma 5 del Regolamento regionale 2 novembre 2015, n. 3.

Domanda di ammissione

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata con modalità telematiche, come sottoindicate, entro e non oltre le ore 13:00 del 29/10/2021. Dopo tale termine non sarà possibile procedere alla compilazione e all’invio della domanda.

I candidati dovranno compilare la domanda di candidatura accedendo alla modulistica on-line della Regione Emilia-Romagna, raggiungibile dal sito istituzionale dell’Ente www.regione.emilia-romagna.it, seguendo il percorso: “Leggi Atti Bandi”, “Bandi e Concorsi - Opportunità di lavoro in Regione/Concorsi” - sezione “Agenzia Regionale per il lavoro - “Procedure selettive Tempi Determinati (contratto di formazione e lavoro)”, - http://wwwservizi.regione.emilia-romagna.it/e-recruiting/ - al link relativo alla presente procedura.

L'accesso al modulo di domanda on-line avviene attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID - https:// www.spid.gov.it/). Si raccomanda di richiedere le credenziali SPID con adeguato anticipo rispetto ai termini previsti per la presentazione della candidatura, al fine di minimizzare il rischio di non riuscire ad ottenere le suddette credenziali in tempo utile.

Per la partecipazione alla selezione pubblica il candidato deve essere in possesso di una casella di posta elettronica ordinaria e di una casella di posta elettronica certificata (PEC). Tali caselle dovranno rimanere attive, ai fini di ogni eventuale comunicazione anche relativa all’assunzione, per due anni dalla data di adozione dell’atto di approvazione della graduatoria.

Al link per la compilazione del modulo di domanda verranno fornite tutte le istruzioni per la corretta compilazione della candidatura. In caso di invii multipli, verrà considerata valida la domanda con data di inoltro più recente.

Ai fini della verifica del rispetto del termine di presentazione della domanda, farà fede la data di inoltro della domanda sul servizio on-line. Lo stato della domanda (completata o non completata) è altresì verificabile nella propria Area Riservata denominata “Le mie candidature”.

A conclusione della procedura di candidatura verranno inviate due comunicazioni all’indirizzo di posta elettronica ordinaria indicato dal candidato:

- la prima, a riprova dell’avvenuta ricezione della candidatura da parte dell’Agenzia;

- la seconda, riportante gli estremi di protocollo della domanda.

In entrambe le comunicazioni è possibile scaricare il riepilogo PDF della candidatura inviata. La ricezione della seconda e-mail potrebbe avvenire anche a distanza di tempo dalla prima; in particolare, maggiori tempi di attesa potrebbero aversi in prossimità della scadenza dei termini per la presentazione della domanda, correlati all’incremento del numero di candidature inviate.

È onere del candidato verificare l’effettiva ricezione delle notifiche di cui sopra. L’Amministrazione declina ogni responsabilità rispetto alle regole di funzionamento ed alle limitazioni previste dalle caselle di posta dei singoli candidati. Resta nella responsabilità dei candidati il controllo delle cartelle spam o altre cartelle, e la verifica che lo spazio occupato in casella non abbia superato il limite consentito.

Non saranno ammesse le candidature presentate con modalità diverse da quelle indicate.

Le dichiarazioni rese nella domanda di ammissione e negli allegati alla stessa hanno valore di autocertificazione e/o di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, secondo le previsioni degli artt. 46 e 47 del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, e ss.mm.ii. Per il caso di dichiarazioni mendaci, è fatta salva l’applicabilità delle sanzioni penali di cui all’art. 76 del medesimo D.P.R.

Il Responsabile del procedimento è il Dirigente del Servizio Affari Generali e Risorse Umane.

Eventuali informazioni possono essere acquisite scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: arlinfoconcorso@regione.emilia-romagna.it.

Richieste di informazioni per telefono o inoltrate ad altri indirizzi o con altre tecnologie non saranno prese in considerazione.

Il testo integrale del presente avviso è disponibile sul sito dell'Agenzia nella sezione Avvisi, bandi, concorsi al seguente link:

https://www.agenzialavoro.emr.it/normativa/bandi-e-avvisi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it