E-R | BUR

n.408 del 27.12.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione dell'atto integrativo all'Accordo tra il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero dell'Economia e delle Finanze e la Regione Emilia-Romagna per l'istituzione di una sezione speciale regionale del fondo di garanzia per le piccole e medie imprese

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Visti:

- la L.R. n. 11 del 27 luglio 2018 “Disposizioni collegate alla legge di assestamento e prima variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018 - 2020”, art. 19;

- la propria deliberazione n. 1928 del 29/11/2017 recante “Accordo e convenzione con il MISE e il MEF per l'istituzione di una sezione speciale del fondo centrale di garanzia denominata fondo Special-Er finalizzata a sostenere l'accesso al credito delle imprese della regione. Accertamento entrate”, di seguito “Accordo” e “Convenzione”;

- la Convenzione sottoscritta il 23/1/2018 RPI/2018/40 e l’Accordo sottoscritto il 23/1/2018 RPI/2018/41;

Considerato che

- nell’Accordo stipulato tra il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Regione Emilia-Romagna finalizzato all’istituzione di una sezione speciale regionale del Fondo di garanzia PMI è previsto, all’art. 4 (Modalità di intervento della sezione), che la Sezione regionale operi per elevare la misura della riassicurazione attraverso i soli Confidi vigilati ex art. 106 del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 (Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia, di seguito TUB);

- tale limitazione era coerente con il contenuto dell’articolo 14 della legge regionale 14/2014 vigente al momento della sottoscrizione dell’Accordo; questa norma infatti disponeva che la Regione sostenesse i soli confidi vigilati ex art. 106 TUB;

- successivamente, la legge regionale 27 luglio 2018, n. 11, art 19 (Modifiche all'articolo 14 della legge regionale n. 14 del 2014) ha emendato il primo comma dell’art. 14 della legge regionale n. 14/2014, stabilendo che il sostegno regionale alle imprese attraverso la garanzia sia veicolato anche dai confidi accreditati a richiedere la controgaranzia del fondo di garanzia a favore delle piccole e medie imprese di cui all'articolo 2, comma 100, lettera a), della legge 23 dicembre 96, n. 662 (Misure di razionalizzazione della finanza pubblica);

Ritenuto opportuno quindi modificare l’Accordo sottoscritto con MISE e MEF, estendendo anche ai confidi che, pur non essendo vigilati, sono accreditati a richiedere la controgaranzia del Fondo centrale secondo quanto previsto per la Sezione regionale;

visti inoltre:

- L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modificazioni ed integrazioni;

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 recante “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, ed in particolare l’art. 26, comma 2;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 93/2018 di “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamento 2018-2020”, comprensivo della specifica sezione dedicata alla Trasparenza, come previsto dal D.Lgs. n. 97 del 25/05/2016;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 468 del 10/04/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia – Romagna;

- le proprie deliberazioni inerenti la riorganizzazione dell’Ente regionale: n. 270/2016, n. 622/2016, n. 702/2016, n. 1107/2016, n.56/2016, n. 121/2017, n. 975/2017, n. 1059/2018;

- la determinazione dirigenziale n. 9793 del 25 giugno 2018 “Rinnovo incarichi dirigenziali in scadenza al 30/6/2018”;

Dato atto che il Responsabile del Procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazioni di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore alle Attività Produttive, Piano energetico, Economia Verde e Ricostruzione post-sisma, Palma Costi;

A voti unanimi e palesi

delibera

1. di approvare lo schema di “Atto integrativo all’Accordo tra il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Regione Emilia-Romagna per l’istituzione di una sezione speciale regionale del fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” allegato 1 parte integrante del presente atto, che apporterà modificazioni all’Accordo sottoscritto il 23/1/2018 RPI/2018/41;

2. di approvare lo schema di “Accordo tra il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Regione Emilia-Romagna per l’istituzione di una sezione speciale regionale del fondo di garanzia per le piccole e medie imprese. Testo Coordinato” allegato 2 parte integrante del presente atto, che regolerà la gestione del Fondo Special-ER in sostituzione dell’Accordo sottoscritto il 23/1/2018 RPI/2018/41;

3. di demandare al dirigente competente per materia la sottoscrizione dell’Atto integrativo all’Accordo di cui al punto 1;

4. di confermare quanto già disposto con la propria deliberazione n. 1928 del 29/11/2017;

5. di pubblicare la presente deliberazione comprensiva degli allegati nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna e sul sito http://www.regione.emilia-romagna.it/;

6. di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it