E-R | BUR

n. 147 del 27.10.2010 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Conformità del Piano dell'Arenile del Comune di Misano Adriatico alle direttive per l'esercizio della funzioni amministrative inerenti l'utilizzazione del demanio marittimo di cui all'art. 2, comma 2 della L.R. 31 maggio 2002, n. 9 e s.m.s.

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la Legge regionale 31 maggio 2002, n. 9 recante “Disciplina delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo e di zone del mare territoriale” e successive modifiche, con la quale sono state attribuite ai Comuni le funzioni amministrative relative al rilascio, rinnovo, modificazione e revoca delle concessioni demaniali marittime a finalità turistico-ricreative;

Premesso che:

- con delibera del Consiglio regionale n. 468 del 6 marzo 2003 sono state approvate le Direttive per l’esercizio delle funzioni amministrative inerenti l’utilizzazione del demanio marittimo di cui all’art. 2 comma 2 della suddetta legge;

- le Direttive di cui sopra sono volte a disciplinare gli usi turistico-ricreativi degli ambiti del demanio marittimo laddove tali destinazioni d’uso siano previste negli strumenti di pianificazione territoriale ed urbanistica e tengono luogo del Piano di utilizzazione di cui all’art. 6 del D.L. 5 ottobre 1993, n. 400, convertito con modificazioni dalla Legge 4 dicembre 1993, n.494;

- il paragrafo 6.1.3 del Capo VI della sopracitata dDelibera consiliare prevede che il Piano dell’arenile di cui ai paragrafi 6.1.1 e 6.1.2 adottato dal Consiglio comunale deve essere trasmesso, contestualmente al deposito presso la Segreteria del Comune, alla Regione ai fini della valutazione in ordine alla conformità dello stesso alle Direttive regionali;

- sono sottoposte alle medesime modalità di verifica anche eventuali successive varianti dei Piani già approvati;

- la valutazione di conformità è espressa con parere vincolante reso dalla Giunta regionale, nei termini previsti per l’espressione delle osservazioni, sentita una apposita Commissione nominata con atto del Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo che ne definisce altresì la composizione e le modalità di funzionamento e presieduta dal Servizio Turismo e Qualità Aree turistiche;

- con determinazione del Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo n. 594 del 24 gennaio 2007 si è provveduto al rinnovo della nomina dei componenti della Commissione di cui sopra;

- con determinazione del Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo n. 7899 del 17 luglio 2009 si è provveduto alla modifica della composizione della Commissione di cui sopra;

Visto il Piano dell’Arenile trasmesso dal Comune di Misano Adriatico adottato con delibera di Consiglio comunale n. 50 del 6/4/2009, pubblicato nel BUR del 30/7/2009 e con delibera di Consiglio comunale n. 29 del 25/3/2010 è stato formalizzato il testo completo delle osservazioni dei privati il tutto in atti della Commissione;

Constatato che:

- il suddetto Piano è stato adottato e trasmesso alla Regione Emilia-Romagna in conformità a quanto previsto dal Capo VI 6.1.1, 6.1.2 e 6.1.3 delle Direttive regionali;

- il Piano disciplina gli ambiti demaniali marittimi dell’intero territorio comunale destinati ad attività turistico-ricreative;

Visto il verbale della seduta della Commissione di cui sopra tenutasi in data 27 Luglio 2010 di cui alla regolare convocazione del 13/7/2010 PG 179585 di tutti i componenti completa della documentazione tecnica;

Dato atto che la suddetta Commissione nella seduta del 27/7/2010 ha espresso parere favorevole di conformità al Piano dell’arenile del Comune di Misano adriatico alle Direttive sopra citate subordinato al recepimento delle seguenti prescrizioni:

1. aggiungere in NTA all’Art. 13 puto 5, e 6 tutti riferimenti normativi del Codice della Navigazione per uniformità con il resto del testo;

2. che siano verificati ed aggiornati in planimetria gli accessi carrabili per gli interventi di difesa della Costa sia a nord che a sud con particolare riferimento ad un accesso non segnalato in cartografia in prossimità del parcheggio della Taverna del Marinaio effettivamente in uso;

Dato atto dell’istruttoria svolta, per quanto di competenza, dal Servizio Turismo e Qualità Aree turistiche, sulla base della documentazione acquisita agli atti del Servizio stesso;

Richiamata la deliberazione della Giunta regionale n.77 del 31 gennaio 2006 che conferisce l’incarico di Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo nonché gli incarichi connessi al medesimo ruolo alla Dott.ssa Morena Diazzi;

Richiamate altresì:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 e successive modificazioni;

- le proprie deliberazioni 24 luglio 2006, n. 1057, 31 luglio 2006, n. 1150 e 27 novembre 2006, n. 1663;

- la propria deliberazione 29 dicembre 2008, 2416, avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007”;

dato atto del parere allegato;

su proposta dell’Assessore al Turismo, Commercio;

a voti unanimi e palesi

delibera:

A. di esprimere parere favorevole, in ordine alla conformità al Piano dell’Arenile del Comune di Misano Adriatico alle Direttive di cui alla deliberazione del Consiglio regionale 6 marzo 2003, n. 468 subordinato al recepimento delle prescrizioni di seguito riportate;

- aggiungere in NTA all’Art. 13 punto 5, e 6 tutti riferimenti normativi del Codice della Navigazione per uniformità con il resto del testo;

- che siano verificati ed aggiornati in planimetria gli accessi carrabili per gli interventi di difesa della Costa sia a nord che a sud con particolare riferimento ad un accesso non segnalato in cartografia in prossimità del parcheggio della Taverna del Marinaio effettivamente in uso;

B. di disporre che, come previsto al punto 6.1.3. e 6.1.5 delle Direttive di cui alla lettera A, il Piano dell’Arenile completo delle prescrizioni vincolanti della Commissione regionale oggetto della presente delibera e degli eventuali allegati tecnici modificati siano approvati dagli Organi competenti Comunali e trasmessi alla Regione completi di copia conforme della delibera dell’Organo Comunale entro i successivi 30 giorni;

C. di ribadire che, come previsto dal punto 6.1.4 del Capo VI delle Direttive, eventuali successive varianti dovranno essere sottoposte alla verifica di conformità della Regione;

D. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it