E-R | BUR

n.251 del 16.11.2012 (Parte Seconda)

XHTML preview

Realizzazione soluzioni alternative alle abitazioni danneggiate o distrutte dal sisma del maggio 2012 attraverso l’acquisto, fornitura, installazione e manutenzione di Prefabbricati Modulari Abitativi Rimovibili (P.M.A.R.) e delle connesse opere di urbanizzazione. Nomina delle commissioni di collaudo e relativo affidamento dell’incarico

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L.n. 74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n. 122/2012

Premesso:

  • che con proprie ordinanze:

1. n. 41 del 14 settembre 2012 è stata approvata la documentazione predisposta per la procedura aperta per la progettazione, fornitura e posa in opera dei Prefabbricati Modulari Abitativi Rimovibili (P.M.A.R.), il loro riacquisto, la manutenzione ordinaria e straordinaria degli stessi per tre anni;

2. n. 43 del 20 settembre 2012 è stata approvata la localizzazione dalle aree (rettifiche, integrazioni e nuovi inserimenti), ai sensi del comma 1 dell’art. 10 del D.L. 83/2012, convertito con modificazioni della Legge n. 134 del 7 agosto 2012, relative alla installazione dei Modulari Abitativi Rimovibili (P.M.A.R.);

3. n. 44 del 20 settembre 2012 è stata approvata la documentazione integrativa che modifica e rettifica quella in precedenza approvata con l’ordinanza n. 41 del 14 settembre 2012 ed il relativo quadro economico;

4. n. 50 del 3 ottobre 2012 sono state approvate alcune integrazioni e modifiche agli atti di gara approvata con la precedente ordinanza n. 44 del 20 settembre 2012 ed il relativo nuovo quadro tecnico economico, per la realizzazione dei Prefabbricati Modulari Abitativi Rimovibili (P.M.A.R.) e connesse opere di urbanizzazione e la manutenzione ordinaria e straordinaria dei P.M.A.R., che prevede una spesa complessiva pari ad € 85.557.764,19 in riduzione di ulteriori 32 milioni di euro rispetto a quella precedentemente approvata con l’ordinanza n. 44/2012 distinta come segue:

5. n.53 in data 10 ottobre 2012 è stata determinato di non procedere all’apertura dei plichi delle offerte presentate per partecipare alla predetta apertura del Lotto 4 di Finale Emilia;

6. con Decreto n. 117 del 19 ottobre 2012 sono state approvate le risultanze degli atti di gara e si è provveduto all’aggiudicazione provvisoria delle ditte vincitrici per i lotti n.1, n. 2, n. 3, n. 5, n. 6, n. 10, n. 13;

7. che il Lotto 9 non è stato aggiudicato in quanto alla predetta non ha partecipato alcuna concorrente;

8. con Decreto n. 115 del 17 ottobre 2012 è stata aggiudicata la procedura negoziata per l’affidamento dei lavori del Lotto 9, invitando le ditte che avevano partecipato al lotto 4 e che non si erano aggiudicate nessun altro lotto per selezionare un soggetto al quale appaltare i lavori del Lotto 9;

9. con Decreto n. 136 del 07 novembre 2012 sono state approvate le risultanze della procedura negoziata per i lavori del Lotto 9 e si è proceduto all’aggiudicazione provvisoria alla ditta vincitrice.

Dato atto che, per quanto riguarda la realizzazione dei lavori di tutti gli 8 (otto) lotti del programma degli PMAR, ai sensi dell’art. 141 D.LGS 163/2006 è necessario costituire specifiche commissioni di collaudo tecnico-amministrativo;

Considerato e preso atto che:

  • agli atti dell’amministrazione regionale risulta l’elenco nominativo dei tecnici regionali per lo svolgimento di attività di collaudo a favore della RER, istituito presso la Direzione Generale Centrale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e Telematica;
  • per ciascun lotto si è provveduto alla verbalizzazione della consegna della commessa e dell’area alle ditte aggiudicatrici al fine di consentire la predisposizione dei necessari rilievi, accertamenti ed indagini, studi e quanto occorrente per la redazione esecutiva, nonché alla necessaria cantierizzazione.

Ritenuto di dover procedere alla costituzione delle commissioni di collaudo tecnico-amministrativo, alla contestuale nomina dei componenti e affidamento degli incarichi per ciascun lotto;

Considerato che con successivo provvedimento si procederà a determinare i compensi, se e in quanto dovuti, per i componenti delle Commissioni di collaudo tecnico-amministrativo nell’ambito della spesa prevista nel quadro economico dell’intervento approvato con ordinanza n.41 del 14 settembre 2012;

Tutto ciò premesso e considerato

DECRETA

per le motivazioni di cui in premessa, che qui si intendono integralmente riportate:

1) di nominare i componenti delle Commissioni di collaudo tecnico-amministrativo in corso d’opera per ciascuno dei n. 8 lotti del programma PMAR come di seguito riportato;

  • Commissione P.M.A.R.: Lotto n. 1 e Lotto n. 3

- ing. Maria Romani (Presidente)

- ing. Alessandro Buzzoni (STB Po di Volano)

- ing. Riccardo Battaglia (STB Po di Volano)

  • Commissione P.M.A.R.: Lotto n. 2 e Lotto n. 13

- Arch. Petri Ferdinando (Resp. Servizio Tecnico di Bacino del Reno) (Presidente)

- Ing Leonardo Palumbo (Servizio Acqua - Direz. Generale Ambiente)

- Ing Elena Medda (Servizio Difesa del Suolo - Direzione Generale Ambiente)

  • Commissione P.M.A.R.: Lotto n. 5 e Lotto n. 9

- Ing Mauro Vannoni (Resp. Servizio Tecnico di Bacino Romagna) (Presidente)

- Ing Patrizia Ercoli (Resp. Servizio Tecnico di Bacino Romagna)

- Ing Katia Raffaelli (Servizio Aria Direzione Generale Ambiente)

  • Commissione P.M.A.R.: Lotto n. 6 e Lotto n. 10

- Ing Andrea Peretti (Resp. Servizio Tecnico di Bacino Ferrara) (Presidente)

- Ing. Giuseppe Magnani (Servizio Tecnico di Bacino Po Direzione Generale Ambiente)

- Ing. Cristina Bianchi (Servizio Trasporti Direzione Generale Trasporti)

2) di dare atto che per i componenti delle Commissioni di collaudo, i compensi se e in quanto dovuti, sono compresi nella spesa prevista nel quadro economico dell’intervento approvato con ordinanza n.7 del 5 luglio 2012 e ordinanza n. 15 del 31/07/2012 che trova copertura finanziaria nell’ambito dell’annualità 2012, con lo stanziamento previsto dall’articolo 2 del D.L. n. 74/2012 convertito con modificazioni in Legge n. 122/2012;

3) di rinviare a successivo decreto la determinazione del compenso, se ed in quanto dovuto, ai componenti delle Commissioni di collaudo tecnico-amministrativo,

4) di stabilire che il presente decreto è trasmesso:

  • al Responsabile Unico di Procedimento;
  • ai componenti delle Commissioni di collaudo,

Il presente Decreto è pubblicato nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 16 novembre 2012

Il Commissario Delegato

Vasco Errani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it