E-R | BUR

n.28 del 11.02.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Comparto irriguo Val Tidone - Interventi di ristrutturazione e miglioramento funzionale delle canalizzazioni in pressione “Agazzano” e “Battibò” nei comuni di Nibbiano, Pianello V.T., Agazzano e Borgonovo V.T. - Decreto di asservimento ai sensi dell’art. 22 del DPR 327/2001

Si rende noto che con atto in data 8 gennaio 2015, protocollo n. 36 e repertorio n. 238 del Consorzio di Bonifica di Piacenza, è stato pronunciato decreto di asservimento nel modo che segue.

A seguito del D.P.C.M. 4 maggio 2007, dell’O.P.C.M. n. 3598/2007 e del “Piano degli interventi urgenti per fronteggiare la crisi idrica”, approvato con D.P.G.R. n. 175/2007, il Consorzio di Bonifica di Piacenza con deliberazione n. 169/2007 ha approvato il progetto definitivo relativo agli interventi di cui sopra nonché apposto il vincolo espropriativo sulle aree dai medesimi interessate e con deliberazione n. 80/2008 ne ha approvato il progetto esecutivo; il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, con Decreto n. 2520 del 30 maggio 2008, ha approvato il medesimo progetto, affidandone l’esecuzione al Consorzio.

Con deliberazione n. 12/2009, il Consorzio ha determinato in via provvisoria l’indennità di esproprio e di asservimento spettante ai titolari delle aree interessate dalla realizzazione dei lavori ed autorizzato l’occupazione d’urgenza e temporanea e, ai sensi della normativa vigente, si è dato corso all’immissione in possesso ed alla redazione degli stati di consistenza.

Con successive deliberazioni, il Consorzio in relazione allo stato dei luoghi rilevato in specifico, ha rideterminato le indennità spettanti per le espropriazioni e gli asservimenti, le quali a seguito dell’accettazione da parte dei titolari delle aree anzidette sono divenute definitive e, previo espletamento di tutti gli adempimenti e le verifiche prescritti dalla legge, sono state corrisposte.

Vista la deliberazione n. 112/2013, con la quale è stato disposto l’asservimento a favore del Demanio dello Stato - Ramo Bonifica, ai sensi dell’art. 22 del DPR 8 giugno 2001, n. 327, delle aree di proprietà delle ditte ricomprese nell’estratto di piano particellare allegato quale parte integrante della suddetta deliberazione, interessate dalla realizzazione degli "Interventi di ristrutturazione e miglioramento funzionale delle canalizzazioni in pressione 'Agazzano' e 'Battibò' nei comuni di Nibbiano, Pianello, Agazzano e Borgonovo V.T."; si decreta di pronunciare l’asservimento per acquedotto e passaggio a favore del Demanio dello Stato - Ramo Bonifica, costituendo più precisamente servitù di acquedotto perpetuo relativa all’esecuzione di uno scavo e interramento di una tubazione per il trasporto delle acque irrigue ed alla realizzazione delle opere sussidiarie e di sicurezza necessarie per il perfetto funzionamento e la manutenzione dell’impianto, per una larghezza pari a 4 m coassiale alla condotta - delle aree private interessate dai lavori di cui in premessa, secondo le più precise individuazioni come seguono:

Ditta: De Ferrari Santino (C.F. DFRSTN63C04Z600I);

Comune censuario di Borgonovo V.T. (PC); C.T. foglio 31 mappale 152; Superficie asservita 110 mq.; Indennità corrisposta euro 9,63.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it