E-R | BUR

n.180 del 03.06.2020 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso Pubblico, per soli titoli, per il conferimento di eventuali incarichi temporanei di Dirigente Medico di Farmacologia e Tossicologia Clinica per il Servizio Dipendenze Patologiche (Ser.D.) del Dipartimento Assistenziale Integrato SMDP dell’Azienda USL di Ferrara

Per quanto disposto con determinazione del Direttore del Servizio Comune Gestione del Personale n. 635 del 20/5/2020 esecutiva ai sensi di legge, è stata indetta la riapertura termini dell’avviso pubblico per soli titoli per il conferimento di eventuali incarichi temporanei di: Dirigente Medico di Farmacologia e Tossicologia Clinica per il Servizio Dipendenze Patologiche (SER.D) del DAISMDP, per l’Azienda USL di Ferrara;

Ai sensi dell’art. 1, comma 547 e 548, della Legge 30 dicembre 2018, n. 145 come integrato dall’art. 5/bis comma 1, lett. a) del D.L. 162/2019 convertito in L. 8/2020, è previsto che:

547. A partire dal terzo anno del corso di formazione specialistica, i medici e i medici veterinari regolarmente iscritti sono ammessi alle procedure concorsuali per l’accesso alla dirigenza del ruolo sanitario sulla specifica disciplina bandita e collocati, all’esito positivo delle medesime procedure in graduatorie separate;

548. L’eventuale assunzione a tempo indeterminato dei medici e medici veterinari di cui al comma 547, risultati idonei e utilmente nelle relative graduatorie, è subordinata al conseguimento del titolo di specializzazione e all’esaurimento della graduatoria dei medici e medici veterinari già specialisti alla data di scadenza del bando.

Il termine per la presentazione delle domande scade alle ore 12.00 del 15° giorno non festivo successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Qualora detto giorno sia festivo, o cada di Sabato, il termine è prorogato alla stessa ora del primo giorno successivo non festivo.

Le domande si considerano prodotte in tempo utile anche se spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine indicato. A tal fine fa fede il timbro e la data dell’ufficio postale accettante.

Non saranno comunque ammessi all’avviso i concorrenti le cui domande, ancorché presentate nei termini all’Ufficio Postale accettante, perverranno all’Ufficio Protocollo dell’Azienda USL con un ritardo superiore a 7 giorni.

Le domande possono essere inviate, nel rispetto dei termini di cui sopra, anche utilizzando la casella di posta elettronica certificata: risorseumanegiuridico@pec.ausl.fe.it; si precisa che la validità di tale invio, così come stabilito dalla normativa vigente, è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di casella di posta elettronica certificata PERSONALE. Si prega inoltre di inviare domanda – debitamente sottoscritta – e allegati in formato PDF, inserendo il tutto, ove possibile, in un unico file. Non sarà pertanto ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria anche se indirizzata alla PEC Aziendale.

Ai sensi dell’art. 39 del DPR 445 del 28/12/2000 non è richiesta l’autenticazione della firma in calce alla domanda.

Alla domanda di partecipazione i concorrenti devono allegare un curriculum formativo e professionale, redatto in forma di dichiarazione sostitutiva di cui al DPR n. 445/2000 e s.m.i., datato e firmato.

Nel curriculum deve essere dettagliatamente descritta la propria esperienza professionale e formativa utile ai fini della valutazione di merito.

La presentazione, da parte degli aspiranti, di ulteriore documentazione utile ai fini della, valutazione di merito, potrà avvenire nelle forme della dichiarazione sostitutiva, entro il termine per la presentazione delle domande.

In conformità a quanto previsto dall’art. 15/1 lett. a) della L. 183/2011, che prevede la “de certificazione“ dei rapporti tra P.A. e privati, si precisa che il candidato, in luogo alle certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione, che non potranno essere accettate e/o ritenute utili ai fini della valutazione di merito, deve presentare dichiarazioni sostitutive e, più precisamente:

a - dichiarazione sostitutiva di certificazione: art. 46, D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 (stato di famiglia, iscrizione all’Albo Professionale, possesso del titolo di studio, di specializzazione, di abilitazione);

b - dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà: per tutti gli stati, fatti e qualità personali non compresi nell’elenco di cui all’art. 46 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 (attività di servizio, borse di studio, incarichi libero-professionali, docenze).

Con particolare riferimento al servizio prestato, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, deve contenere l’esatta denominazione dell’ente presso il quale il servizio è stato prestato, la qualifica, il tipo di rapporto di lavoro (Tempo pieno / tempo definito / part-time), le date di inizio e di conclusione del servizio prestato, comprensive di giorno, mese, anno, nonché le eventuali interruzioni (aspettative senza assegni, sospensioni cautelare, ecc.) e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso. Anche nel caso di autocertificazioni di periodi di attività svolta in qualità di borsista, di docente, di incarichi liberi professionali, ecc occorre indicare con precisione tutti gli elementi indispensabili alla valutazione (tipologia dell’attività, periodo e sede di svolgimento della stessa, ore settimanali svolte);

La dichiarazione resa dal candidato deve essere sottoscritta personalmente dall’interessato dinanzi al funzionario competente a ricevere la documentazione ovvero deve essere inoltrata per posta, con PEC o consegnata da terzi unitamente alla domanda ed alla fotocopia semplice del documento di identità personale del sottoscrittore.

In ogni caso, la dichiarazione resa dal candidato, in quanto sostitutiva a tutti gli effetti dei titoli autocertificati, deve contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione degli stessi, l’omissione anche di un solo elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato.

In caso di accertamento di indicazioni non rispondenti a veridicità, ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere.

L’Azienda USL di Ferrara di riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere, revocare o annullare il presente avviso per ragioni di pubblico interesse concreto e attuale.

Gli incarichi saranno conferiti sulla base del punteggio attribuito ai soli titoli, ai sensi del D.P.R. 10/12/1997, n. 483, ai candidati in possesso dei requisiti generali e specifici di ammissione al pubblico avviso della posizione funzionale e qualifica di cui sopra.

Gli incarichi temporanei saranno conferiti in base alle vigenti disposizioni di legge.

La graduatoria formulata a seguito del presente avviso potrà essere utilizzata entro 24 mesi dalla sua approvazione, per il conferimento di incarichi temporanei presso l’Azienda USL di Ferrara.

Per le informazioni necessarie e per acquisire copia dell’avviso pubblico rivolgersi al Servizio Comune Gestione del Personale - Ufficio Concorsi - di questa Azienda Unità Sanitaria Locale di Ferrara - Corso Giovecca n.203 – 44121 – Ferrara – 1° piano (ex palazzina di Pediatria) – ex Ospedale S. Anna - tel.0532/235673 - 0532/235744 – tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 o consultando il sito Internet: www.ausl.fe.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it