E-R | BUR

n.149 del 20.05.2022 (Parte Seconda)

XHTML preview

ORDINE DEL GIORNO - Oggetto n. 5172 - Ordine del giorno n. 2 collegato all'oggetto assembleare 4801 Proposta d'iniziativa Giunta recante: "Piano Regionale di Attuazione del Programma nazionale per la Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori (GOL)". A firma dei Consiglieri: Montevecchi, Catellani

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Premesso che

in data 2 febbraio 2022 l'Assemblea legislativa ha approvato con voto unanime l'ODG n. 3 collegato all'oggetto assembleare n. 4255 (Adozione del Programma Regionale FSE+ dell'Emilia-Romagna 2021-2027) in materia di co-progettazione delle azioni formative favorendo la partecipazione del tessuto economico-produttivo dei territori affinché la fase di analisi del fabbisogno di prossimità si traduca in interventi formativi efficaci, tempestivi e realmente spendibili sul mercato del lavoro di riferimento;

con lungimirante intuizione la co-progettazione delle azioni formative, nell'accezione di cui all'ODG n. 3 sopra richiamato, è stata inserita nel testo della proposta di iniziativa Giunta oggetto n. 4801, rubricando testualmente:

- A pagina 17/112, quanto a principi fondanti per la piena partecipazione: "Il partenariato economico e sociale e le imprese rivestono un ruolo centrale nella implementazione, attuazione e valutazione del Piano. Un apporto che, nella regia regionale, si realizzerà nella piena valorizzazione e nel coinvolgimento dei territori. Ascolto, confronto e dialogo permetteranno di accompagnare la prima implementazione del Piano e, in fase di attuazione di garantire la costante acquisizione degli elementi conoscitivi quali quantitativi necessari al costante adeguamento degli strumenti, dei dispositivi e delle azioni. Fattore strategico per assicurare la qualità e l'efficacia dei singoli percorsi, dell'impianto generale e per perseguire gli obiettivi attesi è il coinvolgimento delle imprese. ln particolare, le imprese sono chiamate a fornire un contributo e collaborare nelle fasi di analisi della domanda di professionalità e di competenze necessarie alla predisposizione e aggiornamento dell'offerta formativa. Le imprese del tessuto economico produttivo sono chiamate inoltre a concorrere nelle fasi di implementazione a partire dalla co-progettazione dei percorsi attraverso una collaborazione strutturata con tutti i soggetti attuatori, gli esiti delle analisi del fabbisogno di prossimità si traduca in progettualità efficaci, tempestive e realmente spendibili sul mercato del lavoro di riferimento;

- A pagina 56/112 4.1.5. quanto alle azioni per il coinvolgimento delle imprese e del territorio: "Fattore strategico per assicurare la qualità e l'efficacia dei singoli percorsi, dell'impianto generale e per perseguire gli obiettivi attesi è il coinvolgimento delle imprese. ln particolare, le imprese sono chiamate a fornire un contributo e collaborare nelle fasi di analisi della domanda di professionalità e di competenze necessarie alla predisposizione e aggiornamento dell'offerta formativa. Le imprese del tessuto economico produttivo sono chiamate inoltre a concorrere, nelle fasi di implementazione a partire dalla co-progettazione dei percorsi, attraverso una collaborazione strutturata con tutti i soggetti attuatori, affinché esiti delle analisi del fabbisogno di prossimità si traducano in progettualità efficaci, tempestive e realmente spendibili sul mercato del lavoro di riferimento.

Considerato che

alla co-progettazione dei percorsi è pertanto attribuita valenza determinante sia in termini di contenuto valoriale che quale misura con la quale attuare l'azione di riferimento, contemperando sia la vision che la mission del Piano di Attuazione di cui all'oggetto 4801.

Impegna la Giunta regionale

a promuovere il concreto successo del Piano Regionale di Attuazione del Programma Nazionale GOL favorendo la più ampia partecipazione e collaborazione tra tutti gli attori del mercato del lavoro di riferimento al fine di dare coerenza alla rilevanza attribuita nel Piano alle azioni di coprogettazione, ricercando, sin dalla fase di analisi "domanda lavoro/skill gap", modalità e strumenti supportivi e integrativi dei patti territoriali già presenti nel PNRR, ponendo particolare anche se non esclusiva attenzione ai sistemi informativi da utilizzarsi già in fase di rilevazione dei fabbisogni.

Approvato all'unanimità dei votanti nella seduta pomeridiana del 10 maggio 2022

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it