E-R | BUR

n.347 del 09.12.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. 14/2008 - Spesa di investimento - Concessione e assunzione di impegno di spesa dei contributi regionali assegnati a beneficiari pubblici per la realizzazione di interventi a favore delle giovani generazioni - DGR 1308/2021 - annualità 2021

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Vista la L.R. 28 luglio 2008, n.14 “Norme in materia di politiche per le giovani generazioni” e successive modifiche;

Richiamate le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

- n.716 del 17/5/2021 recante L.R. n. 14/08 “L.R. n. 14/08. Priorità, modalità e criteri di accesso ai contributi regionali per interventi a favore dei giovani. Invito alla presentazione di progetti in spesa investimento realizzati da Unioni di Comuni, Comuni capoluogo 2021/2022” ed in particolare l’allegato A) parte integrante e sostanziale della stessa;

- n.1308 del 2/8/2021 recante “L.R. n. 14/08 e ss.mm.ii. - Approvazione della graduatoria, riparto e assegnazione delle risorse disponibili destinate a Unioni di Comuni e Comuni capoluogo, in attuazione della delibera di Giunta regionale n. 716/2021 - Biennio 2021/2022, per la realizzazione di interventi di sviluppo e qualificazione di spazi di aggregazione giovanili”;

Dato atto che, con la sopracitata deliberazione n. 1308/2021:

- è stata approvata, all’Allegato 2), la graduatoria degli interventi biennali (2021-2022) ammessi a contributo in relazione ai progetti di “Spesa di investimento”;

- sono stati quantificati e assegnati ai soggetti beneficiari per la realizzazione dei rispettivi progetti i contributi regionali per l’anno in corso, tenuto conto delle risorse regionali disponibili sul bilancio afferenti alla L.R. 14/08 relativamente alla spesa in conto capitale;

- è stato inoltre previsto che alla concessione, impegno e liquidazione dei contributi di cui trattasi e alla richiesta di emissione dei relativi titoli di pagamento provvederà il Dirigente regionale competente con propri atti formali ai sensi della normativa contabile vigente e della DGR n. 2416/08;

Dato atto che le risorse quantificate complessivamente in € 790.000,00 relativamente all’annualità 2021, di cui all’Allegato 2) “Graduatoria degli interventi per il biennio(2021-2022) ammessi a contributo relativi ai progetti di “Spesa investimento di sviluppo e qualificazione di spazi di aggregazione giovanili - L.14/2008” della DGR 1308/2021, già citata, trovano copertura sul Bilancio finanziario gestionale 2021-2023, anno di previsione 2021, sul Capitolo 71566 “Contributi in conto capitale ad enti locali e loro forme associative per interventi edilizi, acquisto, ristrutturazione e adeguamento di immobili destinati a centri e spazi di aggregazione per adolescenti e giovani e per attrezzature e arredi. (Artt. 14, 44, 47, commi 4, lett. b) e 7, L.R. 28 luglio 2008, n. 14)”;

Richiamati:

- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. n.31/77 e n. 4/72”, per quanto applicabile;

- la L.R. n. 43 del 26 novembre 2001 ad oggetto “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di la-voro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii.;

- la L.R. 29 dicembre 2020, n. 11 “Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2021”;

- la L.R. 29 dicembre 2020, n. 12 “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2021-2023 (Legge di stabilità regionale 2021)”;

- la L.R. 29 dicembre 2020, n. 13 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

- la L.R. 29 luglio 2021, n. 8 “Disposizioni collegate alla Legge di assestamento e prima variazione generale al Bilancio di Previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

- la L.R. 29 luglio 2021, n. 9 “Assestamento e prima variazione al Bilancio di Previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2004 del 28 dicembre 2020 ad oggetto “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023” e succ. mod.;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 1193 del 26 luglio 2021 “Aggiornamento del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

- il D.lgs. n. 118/2011 recante "Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42" e ss.mm.ii.;

Considerato, pertanto, in relazione a quanto previsto dalla DGR 716/2021, che:

- ricorrono gli elementi di cui al D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm. in relazione alla tipologia di spesa prevista e alle modalità gestionali delle procedure medesime, trattandosi di contributi soggetti a rendicontazione e che si possa procedere, con il presente atto, all’assunzione del relativo impegno di spesa a favore dei soggetti beneficiari ricompresi nell’Allegato A), parte integrante e sostanziale del presente provvedi-mento, per gli importi a fianco di ciascuno indicati, per la somma complessiva di € 790.000,00;

- è stato accertato che le previsioni di pagamento a valere sull’anno 2021 sono compatibili con le prescrizioni previste all’art. 56 comma 6 del citato D.Lgs. n. 118/2011;

Dato atto che:

- il termine per l’ultimazione degli interventi oggetto del presente provvedimento è previsto entro e non oltre il 31 dicembre 2021, salvo eventuale proroga adeguata-mente motivata da richiedere almeno un mese prima del termine sopra indicato, da parte del Soggetto attuato-re, per il completamento degli interventi programmati e sino all’espletamento di tutti gli adempimenti necessari;

- alla liquidazione dei contributi ed alla richiesta di emissione dei titoli di pagamento provvederà con propri atti formali, ai sensi del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. e della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii., il Dirigente regionale competente per mate-ria, sulla base delle modalità previste con DGR 716/2021 e specificate al punto 5) del dispositivo del presente provvedimento;

- i contributi concessi e impegnati con il presente provvedimento potranno essere liquidati in due tranche o in una unica tranche a saldo, su richiesta del soggetto beneficiario, tramite la modulistica di seguito indicata e allegata al presente provvedimento come sua parte integrante e sostanziale:

- Allegato B) “Rendicontazione del 50% della spesa sostenuta pari al 50% del costo del progetto – Richiesta liquidazione I tranche”;

- Allegato C) “Rendicontazione del 100% della spesa sostenuta pari al 100% del costo del progetto – Richiesta liquidazione II tranche a titolo di saldo”

Allegato D) “Rendicontazione del 100% della spesa sostenuta pari al 100% del costo del progetto – Richiesta saldo in un’unica tranche”;

Considerato che, come previsto all’art. 83, comma 3, del Decreto legislativo 159/2011, la documentazione antimafia di cui al comma 1 dello stesso Decreto non è richiesta per i rapporti tra soggetti pubblici;

Dato atto che i codici unici di progetto (CUP) di cui alla Legge n. 3/2003, art. 11, assegnati ai progetti di in-vestimento pubblico oggetto del presente provvedimento dalla competente Struttura ministeriale, sono riportati nell’Allegato A), parte integrante del presente atto;

Visti:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 recante “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- il D. Lgs n. 159/2011 e ss.mm.ii. avente ad oggetto “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13/8/2010, n. 136”;

Richiamate le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e ss.mm.ii.;

- n. 468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- n. 2329/2019 “Designazione del Responsabile della Pro-te-zione dei dati”;

- n. 2013/2020 “Indirizzi organizzativi per il consolida-mento e il potenziamento delle capacità amministrative dell’ente per il conseguimento degli obiettivi del pro-gramma di mandato, per fare fronte alla programmazione comunitaria 2021/2027 e primo adeguamento delle strutture regionali conseguenti alla soppressione dell’IBACN”;

- n.2018/2020 “Affidamento degli incarichi di direttore generale della Giunta regionale, ai sensi dell’art 43 della L.R. 43/2001 e ss.mm.ii.”

- n. 415/2021 “Indirizzi organizzativi per il consolida-mento e il potenziamento delle capacità amministrative dell’Ente per il conseguimento degli obiettivi del pro-gramma di mandato per far fronte alla programmazione comunitaria 2021/2027: Proroga degli incarichi”;

- n.771/2021 “Rafforzamento delle capacità amministrative dell’Ente. Secondo adeguamento degli assetti organizza-ti-vi e linee di indirizzo 2021”;

Richiamata la Determinazione n. 8923 del 22/05/2019, “Individuazione dei Responsabili del procedimento nell'ambi-to del Servizio Cultura e Giovani della Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa”, con cui sono stati individuati quali Responsabili del procedi-mento nei rispettivi ambiti di competenza i titolari degli incarichi di Posizione Organizzativa e ss.mm.;

Richiamate, inoltre, le seguenti determinazioni:

- del Direttore Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro, dell’Impresa n. 10285 del 31 maggio 2021 recante “Conferimento incarichi dirigenziali di Responsabile di Servizio e proroga degli incarichi dirigenziali ad interim”;

- del Direttore Generale Finanze n. 10257 del 31 maggio 2021 recante “Conferimento incarichi dirigenziali nell’ambito della Direzione Generale Politiche Finanziarie”;

Richiamate, altresì, le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della deliberazione di Giunta regionale n. 468/2017”;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha di-chiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestato che il sottoscritto Dirigente non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

Dato atto dell’allegato visto di regolarità contabile;

determina

per le motivazioni indicate in premessa:

1. di concedere ai Beneficiari pubblici indicati nell’Allegato A), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, i contributi per gli importi a fianco di ciascuno indicati per la realizzazione di attività a favore delle giovani generazioni;

2. di impegnare, in attuazione del punto 1) che precede, in attuazione del D.Lgs. 118/2011 e ss.mm.ii la somma complessiva di € 790.000,00, registrata al n. 11004 di impegno a valere sul Capitolo 71566 “Contributi in conto capitale ad enti locali e loro forme associative per interventi edilizi, acquisto, ristrutturazione e adeguamento immobili destinati a centri e spazi di aggregazione per adolescenti e giovani e per attrezzature e arredi. (Artt. 14, 44, 47, commi 4, Lett. b) e 7, L.R. 28 luglio 2008, n. 14)” del bilancio finanziario gestionale 2021-2023, anno di previsione 2021, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con propria deliberazione n. 2004/2021 e ss.mm.ii;

3. che, in attuazione del D.Lgs 118/2011 e ss.mm.ii., le stringhe concernenti la codificazione della transazione elementare, come definite dal citato decreto, sono le seguenti:

Cap. 71566:

Missione 06 - Programma 02 - Codice economico U.2.03.01.02.003 - COFOG 08.1 - Transazioni UE 8 - SIOPE 2030102003 - C.I. spesa 4 - Gestione ordinaria 3;

Missione 06 - Programma 02 - Codice economico U.2.03.01.02.005 - COFOG 08.1 - Transazioni UE 8 - SIOPE 2030102005 - C.I. spesa 4 - Gestione ordinaria 3;

Missione 06 - Programma 02 - Codice economico U.2.03.01.02.999 - COFOG 08.1 - Transazioni UE 8 - SIOPE 2030102999 - C.I. spesa 4 - Gestione ordinaria 3;

e che per quanto riguarda i CUP si rimanda all’Allegato A), parte integrante del presente atto;

4. che il termine per l’ultimazione degli interventi oggetto del presente provvedimento è previsto entro e non oltre il 31 dicembre 2021, salvo eventuale proroga da richiedere, da parte del Soggetto attuatore, almeno un mese prima del termine previsto per il completamento degli interventi programmati e sino all’espletamento di tutti gli adempimenti necessari;

5. di stabilire che il Dirigente regionale competente per materia provvederà con successivi atti alla liquidazione e alla richiesta di emissione dei relativi titoli di pagamento a favore dei Soggetti beneficiari dei contri-buti concessi con il presente atto, in applicazione del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. e delle D.G.R.
n. 2416/2008 e ss.mm.ii. ove compatibile e n. 468/2017, su presentazione della documentazione specificata di seguito, da inoltrare al Servizio regionale competente tramite PEC (servcult@postacert.regione.emilia-romagna.it), unitamente agli Allegati B), C) e D) debitamente compilati, parte integrante e sostanziale del presente atto, secondo le seguenti modalità:

RICHIESTA DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO IN DUE TRANCHE:

ALLEGATO B) - I TRANCHE: - RENDICONTAZIONE DEL 50% DELLA SPESA SOSTENUTA PARI AL 50% DEL COSTO DEL PROGETTO – RICHIESTA LIQUIDAZIONE I TRANCHE PARI AL 50% DEL CONTRIBUTO CONCESSO:

documentazione necessaria per lavori:

atto di approvazione del progetto esecutivo, contenente il quadro economico della spesa; atto di affidamento dei lavori; SAL e certificato/i di pagamento in relazione ai lavori appaltati e/o fatture quietanzate relative a spese sostenute in economia;

documentazione necessaria per acquisizione di forniture:

atto di approvazione dell’impegno della spesa; contratto di aggiudicazione e fatture quietanzate;

ALLEGATO C) - II TRANCHE: - RENDICONTAZIONE DEL 100% DELLA SPESA SOSTENUTA PARI AL 100% DEL COSTO DEL PROGETTO – RICHIESTA LIQUIDAZIONE II TRANCHE A TITOLO DI SALDO, PARI AL RESTANTE 50% DEL CONTRIBUTO CONCESSO:

documentazione necessaria per lavori:

certificato di regolare esecuzione in relazione ai lavori appaltati e/o fatture quietanzate e/o dichiarazione di fine lavori in relazione a lavori in economia, ai fini della presa d’atto dell’avvenuta esecuzione dei lavori;

documentazione necessaria per acquisizione di forniture:

fatture quietanzate; atto di attestazione di regolarità della fornitura contenente la rendicontazione della spesa a consuntivo sostenuta ai fini della presa d’atto dell’avvenuta consegna delle forniture;

RICHIESTA DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO IN UNA TRANCHE UNICA:

ALLEGATO D) – TRANCHE UNICA: RENDICONTAZIONE DEL 100% DELLA SPESA TOTALE SOSTENUTA – RICHIESTA SALDO IN UN’UNICA TRANCHE:

documentazione necessaria per lavori:

atto di approvazione del progetto esecutivo, contenente il quadro economico della spesa; atto di affidamento dei lavori; certificato di regolare esecuzione in relazione ai lavori appaltati e/o fatture quietanzate e/o dichiarazione di fine lavori in relazione a lavori in economia, ai fini della presa d’atto dell’avvenuta esecuzione dei lavori;

documentazione necessaria per acquisizione di forniture:

atto di approvazione dell’impegno della spesa; contratto di aggiudicazione; fatture quietanzate; atto di attestazione di regolarità della fornitura contenente la rendicontazione della spesa a consuntivo sostenuta ai fini della presa d’atto dell’avvenuta consegna delle forniture;

6. di stabilire, altresì, che la richiesta del saldo deve essere inoltrata entro il 15 febbraio 2022, salvo proroga, qualora risulti disatteso il termine sopra indicato. Al soggetto inadempiente sarà assegnato un periodo di 7 giorni naturali consecutivi entro cui provvedere all’invio. Decorso infruttuosamente tale ulteriore termine, si riterrà il soggetto rinunciatario e si disporrà la revoca del contributo concesso con recupero delle somme eventualmente già erogate;

7. di stabilire, infine, che il Dirigente regionale competente per materia provvederà, inoltre:

- alla presa d'atto, ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 2416/08 e succ. mod., dell’avvenuta esecuzione dei lavori e/o consegna delle forniture e della conclusione delle relative procedure di spesa;

- alla proporzionale rideterminazione del contributo regionale in sede di liquidazione del saldo, qualora si determinasse una economia di spesa sul costo finale delle opere e/o delle forniture;

- all’autorizzazione di eventuali modifiche dei progetti ammessi a contributo con DGR n. 716/2021, sulla base di specifiche valutazioni, qualora si rendessero necessarie per motivi di forza maggiore, specificamente documentate e fermo restando la verifica della permanenza degli obiettivi stabiliti nella DGR n. 716/2021;

- alla revoca del contributo ai Soggetti attuatori di cui all’Allegato A), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, nelle ipotesi di mancata rispondenza dell’intervento realizzato in relazione a quello presentato con apposita scheda progetto in sede di richiesta di finanziamento, se questo è dovuto a variazioni in corso d’opera non comunicate alla Regione e da questa non approvate;

8. che si provvederà agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art.26, comma 2, del D.Lgs. n.33/2013 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano Triennale di prevenzione della Corruzione e della Trasparenza ai sensi dell’art. 7 bis, comma 3, del medesimo decreto legislativo;

9. che si provvederà agli adempimenti previsti dall'art.56, comma 7, del citato Decreto Legislativo n.118/2011.

Il Responsabile del Servizio

Gianni Cottafavi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it