E-R | BUR

n.58 del 28.02.2019 (Parte Seconda)

XHTML preview

3191 RE Regolamento (UE) n. 1308/2013 e Regolamenti della Commissione (UE) n. 1149/2016 e n. 1150/2016. Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti. Campagna 2018/2019. DGR n. 770/2018. Concessione del contributo

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti:

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante Organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli e che abroga i regolamenti (CEE) n. 922/72, (CEE) n. 234/79, (CE) n. 1037/2001 e (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, ed in particolare l'art. 46 che regola la Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti;

- il Regolamento delegato (UE) n. 1149/2016 della Commissione del 15 aprile 2016 che integra il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo e che modifica il regolamento (CE) n. 555/2008 della Commissione;

- il Regolamento di esecuzione (UE) n. 1150/2016 della Commissione del 15 aprile 2016 recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo;

Richiamato il Programma nazionale di sostegno nel settore del vino 2019-2023, predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) e pubblicato sul sito internet MIPAAF, notificato alla Commissione europea in data 1° marzo 2018;

Visti:

- il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentarie Forestali n. 1411 del 3 marzo 2017 recante le “Disposizioni nazionali di attuazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Consiglio e del Parlamento europeo, dei regolamenti delegato (UE) n. 1149/2016 e di esecuzione (UE) n. 1150/2016 della Commissione per quanto riguarda l'applicazione della misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti”, modificato, da ultimo, con Decreto del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 1431 del 7 marzo 2018;

- la circolare AGEA coordinamento protocollo n. 31081 del 7 aprile 2017, modificata e integrata dalla circolare AGEA coordinamento protocollo del 30 marzo 2018, n. 28280;

Vista altresì la deliberazione di Giunta regionale n. 770 del 21 maggio 2018 con la quale sono state approvate le disposizioni applicative della Misura di ristrutturazione e riconversione per la campagna 2018/2019;

Richiamate:

– la L.R 23 luglio 2001, n. 21, che ha istituito l'Agenzia Regionale per le Erogazioni in Agricoltura (AGREA) per l’Emilia-Romagna, riconosciuta con Decreto del Ministro delle Politiche Agricole e Forestali del 12 marzo 2003, come Organismo Pagatore, per quanto riguarda i pagamenti, sul territorio della Regione Emilia-Romagna, inerenti, tra gli altri, il settore vitivinicolo;

– la L.R. 30 luglio 2015, n. 13 recante “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città Metropolitana di Bologna, province, comuni e loro unioni”;

Viste

- la propria determinazione dirigenziale n.2339 del 8/2/2019 recante Regolamento (UE) n. 1308/2013 e Regolamenti della commissione (UE) n. 1149/2016 e n. 1150/2016. Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti. Campagna 2018/2019. DGR n. 770/2018. Approvazione elenco delle domande ammissibili;

- la determinazione dirigenziale n.2754 del 14/2/2019 del Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera recante Regolamenti (UE) n. 1308/2013, n.2016/1149, n. 2016/1150 e delibera di Giunta Regionale n. 770/2018 - Misura ristrutturazione e riconversione vigneti campagna 2018/2019 - Approvazione elenco unico regionale delle domande di aiuto ammesse dai Servizi territoriali agricoltura caccia e pesca;

Rilevato che con la determinazione dirigenziale n.2754/2019 sopracitata sono state finanziate interamente tutte le 874 domande di aiuto ritenute ammissibili dai Servizi territoriali agricoltura caccia e pesca;

Dato atto che la deliberazione di Giunta regionale n. 770 del 21 maggio 2018 prevede al punto 13.d. GESTIONE FINANZIARIA che:

- i Servizi territoriali competenti provvedono a richiedere per ciascun beneficiario il numero di codice CUP e ad approvare l'atto di concessione dei contributi entro il 28 febbraio 2019 e ad effettuare la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna;

- con la pubblicazione sopraindicata si intendono assolti gli obblighi di comunicazione ai beneficiari;

- entro 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’atto sul Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, i beneficiari possono rinunciare al contributo, con comunicazione scritta allo STACP territorialmente competente, senza incorrere nelle penalità previste dall’avviso pubblico;

Rilevato che:

- tra le domande ammesse all’aiuto con atti n.2339/2019 e n. 2754/2019 sopracitati, figura la domanda n. 5102002 della Società agricola Vitivinicola Fangareggi, risultata ammissibile all’aiuto subordinatamente all’aggiornamento a SIAG dei mappali oggetto di intervento che sono stati frazionati;

- è possibile sciogliere la riserva ed ammettere alla concessione la domanda n.5102002 della Società agricola Vitivinicola Fangareggi in quanto il frazionamento dei mappali oggetto di reimpianto non comporta modifiche alla localizzazione e alle dimensioni del vigneto da realizzare e può essere recepito nel SIAG di AG.R.E.A. mediante la presentazione della variante;

- i controlli in ordine alla regolarità contributiva si sono conclusi con esito positivo per tutti i beneficiari ammessi al contributo in quanto le verifiche positive effettuate con modalità telematiche mediante la procedura Durc on line sono tutt’ora in corso di validità;

- ai sensi di quanto disposto dalla L. 16 gennaio 2003 n. 3 è stato acquisito per ciascun beneficiario sopraindicato il Codice Unico di Progetto (CUP) come riportato nell’allegato 1 che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto;

Ritenuto pertanto, di concedere ai beneficiari elencati nell'allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto, il contributo ivi indicato, per un importo complessivo di Euro 1.746.218,34;

Richiamati:

- la L.R. 30 luglio 2015, n. 13 recante “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città Metropolitana di Bologna, province, comuni e loro unioni”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2185 del 21 dicembre 2015 con la quale si è provveduto, tra l'altro, ad istituire dal 1 gennaio 2016, presso la Direzione Generale Agricoltura, economia ittica, attività faunistico-venatorie, i Servizi Territoriali Agricoltura, caccia e pesca per ciascun ambito provinciale;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2230 del 28 dicembre 2015 recante “Misure organizzative e procedurali per l'attuazione della legge regionale n. 13 del 2015 e acquisizione delle risultanze istruttorie delle unità tecniche di missione (UTM). Decorrenza delle funzioni oggetto di riordino. Conclusione del processo di riallocazione del personale delle Province e della Città metropolitana”;

- le deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 48 del 25 gennaio 2016 recante “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito di alcune Direzioni generali e nell'ambito dell'Agenzia regionale di protezione civile a seguito del processo di riordino funzionale di cui alla L.R. n. 13/2015”;
  • n. 270 del 29 febbraio 2016 recante” Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;
  • n. 622 del 28 aprile 2016 recante “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;
  • n.1949 del 21 novembre 2016 recante “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell’ambito delle Direzioni Generali: Agricoltura, Caccia e Pesca; Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa e riconoscimento retribuzione di Posizione FR1Super. Rettifica di mero errore materiale nella deliberazione 1728/2016”;
  • n.1059 del 3 luglio 2018 recante "Approvazione degli incarichi dirigenziali rinnovati e conferiti nell'ambito delle Direzioni generali, Agenzie e Istituti e nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT), del Responsabile dell'anagrafe per la stazione appaltante (RASA) e del Responsabile della protezione dei dati (DPO);

Richiamati altresì

- la L.R. 26 novembre 2001, n.43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007." e successive modificazioni;

- la determinazione del Direttore della Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca n. 10576 del 28/6/2017, con la quale sono stati conferiti gli incarichi di Posizione Organizzativa presso la Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca, decorrenti dal 1/7/2017 e con scadenza 30/6/2020;

- la propria determinazione dirigenziale n.19255 del 29/11/2017 di nomina dei responsabili dei procedimenti di competenza del Servizio territoriale agricoltura caccia e pesca di Reggio Emilia, ai sensi degli articoli 5 e ss. della l. 241/1990 e ss.mm. e degli articoli 11 e ss. della L.R. 32/1993;

- la determinazione n. 9908 del 26/6/2018 del Direttore Generale Agricoltura, Caccia e Pesca, ad oggetto “Rinnovo e conferimento di incarichi dirigenziali presso la Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca”;

Richiamati infine:

- il D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e successive modifiche;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 468 del 10 aprile 2017 recante "Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna";

- la deliberazione della Giunta regionale n. 122 del 28/1/2019 recante “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021”;

Dato atto che, ai sensi del predetto D.Lgs. n. 33/2013 e sulla base degli indirizzi interpretativi ed adempimenti contenuti nella citata deliberazione della Giunta regionale n. 122/2019, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

Viste infine:

- la direttiva del Capo di Gabinetto della Giunta della Regione Emilia-Romagna, PG.2017.660476 del 13/10/2017, per la corretta applicazione degli art.li 5 “Controllo preventivo di regolarità amministrativa” e 12 “Controllo di regolarità amministrativa in fase successiva” della delibera di Giunta regionale n. 468/2017;

- la nota del medesimo Capo di Gabinetto, PG.2017.779385 del 21/12/2017, in merito alla decorrenza dell’efficacia giuridica delle norme relative al nuovo sistema dei controlli interni;

Dato atto che il Responsabile del procedimento, dott. Luciano Rotteglia, Titolare di Posizione Organizzativa Politiche del primo pilastro – STACP Reggio Emilia:

- ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

- ha presentato apposita dichiarazione attestante la correttezza della procedura istruttoria;

Attestato che il sottoscritto dirigente non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm.ii., la regolarità amministrativa del presente atto;

su proposta del Responsabile del procedimento, Titolare di Posizione Organizzativa Politiche del primo pilastro – STACP Reggio Emilia, dott. Luciano Rotteglia;

determina:

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate, in applicazione di quanto previsto dalla deliberazione di Giunta regionale n. 770 del 21 maggio 2018, per la Misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2018-2019:

1) di concedere ai beneficiari elencati nell'allegato 1 che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto, ai quali è stato assegnato il relativo Codice CUP, il contributo indicato a fianco di ciascuno nel medesimo allegato, per un importo complessivo di Euro 1.746.218,34;

2) di stabilire che si provvederà agli obblighi di pubblicazione previsti nell’art. 26, comma 2, del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano triennale di prevenzione della corruzione, approvato con delibera di Giunta regionale n. 122/2019;

3) di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, nonché di assicurarne la diffusione nel sito E-R Agricoltura;

4) di dare atto che con la pubblicazione sopraindicata si intendono assolti gli obblighi di comunicazione ai beneficiari;

5) di dare atto altresì che entro 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, i beneficiari indicati nell’allegato 1 possono rinunciare al contributo, con comunicazione scritta allo STACP di Reggio Emilia, senza incorrere nelle penalità;

6) di trasmettere copia del presente atto, al Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera per quanto di competenza.

Il Responsabile del Servizio

Mariapia Tedeschi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it