E-R | BUR

n.222 del 22.07.2014 (Parte Seconda)

XHTML preview

Rettifica per mero errore materiale determinazione DPG/2014/7141

 IL RESPONSABILE

Vista la propria determinazione n. 7141 del 19 maggio 2014 avente ad oggetto “Assegnazione e concessione finanziamento “Programma per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere e intrafamiliare” a ciascun comune o ente capofila ex art. 16 L.R. 2/03 Attuazione DGR 339/2014”.

Verificato che per mero errore materiale, nel dispositivo della sopracitata determina non è stato indicato al punto 2 il numero di impegno cui è registrata la somma ivi prevista;

Considerato pertanto necessario procedere alla rettifica dell’errore materiale individuato nella parte dispositiva;

Richiamate:

- la Legge 16 gennaio 2003, n. 3 “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione” ed in particolare l’art. 11 (Codice unico di progetto degli investimenti pubblici);

- il D.Lgs. 6 settembre 2011 n. 159 “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136”, così come modificato dal D.Lgs. 15 novembre 2012 n. 218 “Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159”;

- il D.Lgs. 23 giugno 2011 n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42”;

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 1621 dell’11/11/2013 ad oggetto “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;

- la Legge regionale 15 novembre 2001, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna” ed, in particolare, l’art. 51 “Liquidazione delle spese”;

- la Legge regionale 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modificazioni;

- la Legge regionale 23 dicembre 2004, n. 29 “Norme generali sull’organizzazione ed il funzionamento del Servizio sanitario regionale;

- le Leggi regionali n. 28 e n. 29 del 20 dicembre 2013, rispettivamente “Legge Finanziaria regionale adottata a norma dell’articolo 40 della legge regionale 15 novembre 2001, n. 40 in coincidenza con l’approvazione del Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2014 e del Bilancio pluriennale 2014-2016” e “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2014 e Bilancio pluriennale 2014-2016”;

Attestata, ai sensi della delibera di Giunta 2416/2008 e s.m.i., la regolarità del presente atto;

determina:

1. di rettificare, per le motivazioni indicate in premessa e qui integralmente richiamate nella parte dispositiva della determinazione n. 7141/2014, il punto 2 come segue:

- di impegnare la spesa complessiva di Euro 500.000,00 registrata al n. 2444 di impegno sul Capitolo 57120 “Fondo sociale regionale. Quota parte destinata ai Comuni singoli o loro forme associative per l’attuazione dei piani di zona (art. 47, comma 1, lett. B), L.R. 12 marzo 2003, n. 2)” afferente l’U.P.B.1.5.2.2.20100 del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014 che presenta la necessaria disponibilità;

- di confermare in ogni altra sua parte quanto disposto con la determinazione 7141 del 19 maggio gennaio 2014.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it