E-R | BUR

n.320 del 05.11.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.388/2000 - Criteri, termini e modalità di presentazione e valutazione dei progetti per la realizzazione dell'intervento "La formazione e la tutela dei cittadini consumatori-utenti" del programma generale di intervento di cui alla D.G.R. n. 1443/2013 in attuazione del D.M. 21/3/2013 e del D.D. 2/7/2013

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

  • la legge 23 dicembre 2000, n. 388 ed in particolare l'art. 148, comma 1;
  • il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 21 marzo 2013, recante “Ripartizione per l'anno 2013 del 'Fondo derivante dalle sanzioni amministrative irrogate dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato da destinare ad iniziative a vantaggio dei consumatori', di cui all’art. 148 della legge 23 dicembre 2000, n. 388”;
  • il decreto del Direttore generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica 2 luglio 2013 recante “Iniziative a vantaggio dei consumatori, di cui all'art. 148, comma 1, della legge 23 dicembre 2000, n. 388. Modalità, termini e criteri per il finanziamento dei programmi di cui all'art. 4 del D.M. 21 marzo 2013";
  • il decreto del Direttore generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica 24 luglio 2013 di modifica del sopra citato decreto direttoriale 02 luglio 2013;
  • la legge regionale 7 dicembre 1992 n. 45 “Norme per la tutela dei Consumatori e degli Utenti”;
  • la propria deliberazione n. 1443 del 14 ottobre 2013, recante “Programma generale di intervento a favore dei consumatori, ai sensi del D.M. 21 marzo 2013 e del D.D. 02 luglio 2013 (L. 388/2000, art. 148, comma 1)”, con la quale è stato approvato il Programma denominato “La tutela dei diritti del cittadino consumatore: fattore strategico per lo sviluppo del sistema economico della Regione Emilia-Romagna”;
  • la nota ministeriale n. 0210982 del 20 dicembre 2013 (PG.2387 del 07.01.2014) con la quale si comunica ai sensi dell’art. 9, comma 4 del D.D. 2 luglio 2013, l’esito istruttorio positivo;
  • la nota ministeriale n. 0154728 dell’08 settembre 2014 (PG.327975 del 17.09.2014) con la quale si trasmette il decreto 16 luglio 2014 di impegno risorse pari ad € 715.233,00 ed erogazione dell’anticipazione della prima quota di finanziamento di € 429.139,80 pari al 60%;

Considerato che il suddetto programma generale di intervento, approvato con propria deliberazione n. 1443/2013, contiene tra gli altri, l’intervento denominato “La formazione e la tutela dei cittadini consumatori–utenti”, da realizzarsi avvalendosi, in qualità di soggetti attuatori, della collaborazione delle Associazioni dei consumatori ed utenti presenti sul territorio regionale, riconosciute ai sensi di quanto disposto dalla L.R. n. 45/92, e per il quale è prevista una disponibilità di € 350.000,00;

Considerato inoltre che il suddetto programma dispone un cofinanziamento del 20% da parte dei soggetti attuatori;

Preso atto che, ai sensi dell'art. 6, comma 2 del citato decreto direttoriale 2 luglio 2013, i rapporti di collaborazione con le Associazioni dei consumatori sono regolati attraverso apposite convenzioni, nelle quali sono stabiliti l'ammontare del finanziamento concesso, le modalità di collaborazione, i termini e i requisiti per la realizzazione degli interventi;

Ritenuto quindi di procedere alla determinazione dei criteri, termini e modalità di presentazione e valutazione dei progetti per la realizzazione dell'intervento "La formazione e la tutela dei cittadini consumatori-utenti" di cui al programma generale di intervento approvato con la citata delibera di Giunta regionale n.1443/2013;

Ritenuto inoltre di procedere alla determinazione dello schema di convenzione da stipularsi con le singole Associazioni dei consumatori ed utenti risultanti beneficiare del finanziamento per la realizzazione dell'intervento di che trattasi;

Sentite, ai sensi dell’art. 9, comma 3, della L.R. 45/1992 le Associazioni dei consumatori ed utenti iscritte al registro regionale, appositamente convocate il giorno 3 ottobre 2014;

Visti:

  • l’art. 4, comma 6 del D.L. 6 luglio 20102 n. 95 recante “Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini”, convertito con modificazioni dalla L. 7 agosto 2012, n. 135;
  • L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modificazioni ed integrazioni;
  • il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 recante “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 1621 del 11 novembre 2013 “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;
  • le LL.RR. 20 dicembre 2013 nn. 28 e 29 e 18 luglio 2014 nn. 17 e 18;

Richiamata la deliberazione della Consulta di Garanzia Statutaria regionale n. 2 del 28/7/2014 con la quale sono state esplicitate le modalità di amministrazione ordinaria della Regione Emilia-Romagna durante il periodo della prorogatio ai sensi dell'articolo 69, comma 1, lett. a) dello Statuto regionale, a decorrere dalla data delle dimissioni volontarie del Presidente della Regione;

Preso atto che la sopra citata delibera della Consulta di Garanzia chiarisce che permane in capo alla Giunta il potere di adottare “gli atti urgenti e indifferibili che rientrano nella propria competenza dovuti o legati ad esigenze di carattere imprescindibile”;

Considerato, di poter legittimamente adottare il presente provvedimento, pur nell’attuale assetto istituzionale caratterizzato dall’affievolimento dei poteri della Giunta regionale, per effetto della natura indifferibile necessitata ed urgente dello stesso, idoneo a dare avvio all’attuazione di programmi precedentemente autorizzati e approvati e in considerazione delle tempistiche previste all’art. 11, comma 2 del richiamato decreto del Direttore generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica 02 luglio 2013;

Richiamata la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008, esecutiva ai sensi di legge, avente ad oggetto "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera n. 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007" e successive modificazioni;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore al Turismo, Commercio;

A voti unanimi e palesi

delibera:

  1. di approvare i criteri, i termini e le modalità di presentazione e valutazione dei progetti per la realizzazione dell'intervento "La formazione e la tutela dei cittadini consumatori-utenti" di cui al programma generale di intervento approvato con propria deliberazione n. 1443/2013, in attuazione del D.M. 21 marzo 2013 e del D.D. 2 luglio 2013 (L. 388/2000, art 148, comma 1) e i relativi Mod. 1/A, Mod. 2/A, 3/A e 4/A, quali moduli per la compilazione della richiesta, di cui all'Allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
  2. di approvare, inoltre, lo schema di convenzione da stipularsi con le Associazioni dei consumatori ed utenti risultanti beneficiarie del finanziamento per la realizzazione dell'intervento di che trattasi e i relativi moduli Mod. 1/B e Mod. 2/B, di cui all'Allegato B, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
  3. di dare atto che secondo quanto previsto dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nella deliberazione di Giunta regionale n. 1621/2013, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;
  4. di pubblicare integralmente la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it