E-R | BUR

n.296 del 18.11.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Modifiche alla deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 3 del 26 gennaio 2015 recante ”Istituzione delle Commissioni assembleari permanenti per la X legislatura (art. 38 e 41 dello Statuto; art. 7 del Regolamento interno)”. (Proposta dell'Ufficio di Presidenza in data 21 ottobre 2015, n. 85)

L'ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Visto lo Statuto della Regione e, in particolare:

- l'articolo 38, co. 1, il quale recita: “l'Assemblea legislativa istituisce commissioni assembleari permanenti. Il numero, la composizione, le modalità di funzionamento e le competenze delle Commissioni sono disciplinate dal Regolamento”;

- l'articolo 41 che stabilisce: “La legge regionale istituisce, presso l'Assemblea legislativa, la Commissione per le Pari Opportunità fra donne e uomini, ne stabilisce la composizione ed i poteri, disciplinando le modalità che ne garantiscano il funzionamento.”;

Visto, inoltre, l'articolo 7 del Regolamento interno e, in particolare, il comma 1 che prevede, fra l'altro, che l'Assemblea legislativa può modificare nel corso della legislatura il numero e la competenza per materia delle commissioni assembleari;

Preso atto della deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 3 del 26 gennaio 2015 recante “Istituzione delle Commissioni dell'Assemblea legislativa per la X legislatura ai sensi dell'art. 38 dello Statuto e dell'articolo 7 del Regolamento interno” (art. 38 e 41 dello Statuto; art. 7 del Regolamento interno);

Richiamata la delibera dell’Ufficio di Presidenza n. 85 del 21 ottobre 2015 recante in oggetto: “Proposta all'Assemblea legislativa di istituzione delle commissioni assembleari permanenti per la X legislatura (art. 38 e 41 dello statuto; art. 7 del regolamento interno). Modifiche alla deliberazione UP n. 2/2015” e che qui di seguito si riporta integralmente:

(omissis)

Lo Statuto della Regione Emilia-Romagna (art. 28, comma 5) stabilisce che l'Assemblea organizzi i propri lavori istituendo Commissioni permanenti.

Lo Statuto, in materia di istituzione delle Commissioni assembleari, all’art. 38 stabilisce inoltre:

  1. L'Assemblea legislativa istituisce Commissioni assembleari permanenti. Il numero, la composizione, le modalità di funzionamento e le competenze delle Commissioni sono disciplinate dal Regolamento.
  2. È istituita per Statuto la Commissione bilancio, affari generali ed istituzionali. La Presidenza è attribuita alle opposizioni secondo le procedure definite dal Regolamento.

Il Regolamento interno (art. 7, comma 1) prevede che l'Assemblea legislativa, su proposta dell'Ufficio di Presidenza, deliberi all'inizio di ogni legislatura, il numero delle Commissioni assembleari permanenti, determinandone anche le rispettive competenze per materia. Con la stessa procedura, l'Assemblea può modificare nel corso della legislatura il numero e la competenza per materia delle Commissioni assembleari.

Richiamata la propria deliberazione n. 2 del 14 gennaio 2015 “Proposta all'Assemblea legislativa di istituzione delle commissioni assembleari permanenti per la X legislatura (art. 38 e 41 dello statuto; art. 7 del regolamento interno)”

Preso atto che:

- con Legge regionale n. 8 del 15 luglio 2011 è stata istituita la “Commissione per la promozione di condizioni di piena parità tra donne e uomini” la cui denominazione è stata modificata in “Commissione per la parità e per i diritti delle persone” dall'art. 40 della L.R. 16 luglio 2015 n. 9;

- alla suddetta Commissione sono attribuite ulteriori funzioni definite dalla legge regionale 27 maggio 2015, n. 5 in materia di relazioni tra gli Emiliano-romagnoli nel mondo.

Ritenuto di procedere, così come concordato in sede di riunione dei Capigruppo del 15 ottobre u.s., all’integrazione delle funzioni attribuite alla Commissione V ed alla modifica della denominazione in Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport e Legalità

Richiamato il Regolamento interno dell’Assemblea legislativa (art. 7, comma 3) che stabilisce che “ciascun gruppo designa i propri rappresentanti per ogni Commissione e, tramite il proprio Presidente, comunica al Presidente dell’Assemblea i nomi dei designati ed i relativi voti. Il Presidente ne dà notizia ai Presidenti delle Commissioni competenti, alla Giunta e a tutti i consiglieri”

Visto il parere di regolarità amministrativa allegato al presente atto

Per quanto precede, a voti unanimi

delibera:

di proporre all’Assemblea legislativa l’istituzione delle seguenti Commissioni assembleari permanenti, oltre alla Commissione per la parità e per i diritti delle persone istituita con L.R. 8/2011 e modificata dall'art. 40 della L.R. 16 luglio 2015 n. 9,

di ripartire le rispettive competenze per materia come segue:

Commissione I - Bilancio, Affari generali ed istituzionali

- rapporti internazionali

- rapporti Stato-Regioni-Enti locali

- rapporti con l'Unione europea ai fini della formazione e attuazione del diritto comunitario - sussidiarietà

- cooperazione interistituzionale multilivello

- cooperazione e coordinamento con il sistema istituzionale delle autonomie locali e funzionali

- regolazione dei servizi pubblici locali

- affari generali, istituzionali, innovazione

- semplificazione del sistema amministrativo regionale

- modifiche allo Statuto e al Regolamento interno

- sistema elettorale e cause di ineleggibilità e incompatibilità

- leggi in materia di organismi e Istituti previsti dallo Statuto

- promozione della democrazia partecipativa e dei processi decisionali inclusivi

- rapporto sulla legislazione, qualità degli atti e dei procedimenti

- programmazione finanziaria, politiche finanziarie e fiscali, bilancio di previsione e consuntivo, anche degli enti ed aziende regionali

- programmazione intersettoriale e politiche integrate d’area

- demanio e patrimonio

- polizia locale e sicurezza delle città e del territorio

- organizzazione e risorse umane

- sistemi informativi e telematici

- misurazione oneri amministrativi (MOA), valutazione e attuazione delle leggi, clausole valutative nelle materie di competenza della Commissione 

Commissione II - Politiche economiche

- sostegno e servizi al sistema produttivo

- ricerca scientifica, tecnologica e innovazione dei settori produttivi

- politiche energetiche

- rapporti col sistema creditizio

- politiche per l’occupazione nel sistema produttivo e professioni

- economia verde e politiche integrate di prodotto

- agricoltura, silvicoltura, bonifica e infrastrutture rurali

- produzioni alimentari

- attività faunistico-venatoria

- pesca marittima e acquicoltura

- industria

- artigianato

- commercio

- commercio con l'estero

- cooperazione e associazionismo economico

- tutela dei consumatori e degli utenti

- fiere, mercati, centri agro-alimentari

- turismo e termalismo

- misurazione oneri amministrativi (MOA), valutazione e attuazione delle leggi, clausole valutative nelle materie di competenza della Commissione

Commissione III - Territorio, Ambiente, Mobilità

- governo del territorio

- programmazione e pianificazione territoriale

- urbanistica, riqualificazione urbana e riuso del suolo

- politiche abitative ed edilizia

- politiche di prevenzione e tutela dell’ambiente e del paesaggio

- parchi, riserve naturali, aree protette e forestazione

- politiche per la montagna

- difesa del suolo, della costa e disciplina dell'attività estrattiva

- riduzione del rischio sismico

- aspetti ambientali dell’approvvigionamento energetico

- pianificazione per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti

- risorse idriche e tutela delle acque

- mobilità, vie di comunicazione, trasporti e navigazione

- porti e aeroporti civili

- lavori pubblici, osservatorio sugli appalti

- protezione civile

- ricostruzione nelle zone colpite dal sisma del 2012 e da calamità naturali

- misurazione oneri amministrativi (MOA), valutazione e attuazione delle leggi, clausole valutative nelle materie di competenza della Commissione

Commissione IV - Politiche per la Salute e Politiche sociali

- sistema sanitario regionale

- tutela della salute, igiene e sicurezza degli alimenti

- sanità veterinaria

- edilizia sanitaria

- aspetti igienico sanitari delle acque minerali e termali

- politiche sociali

- strutture e servizi del sistema sanitario e sociale

- immigrazione ed emigrazione

- volontariato e terzo settore

- sicurezza e tutela della salute sul lavoro

- previdenza complementare e integrativa

- misurazione oneri amministrativi (MOA), valutazione e attuazione delle leggi, clausole valutative nelle materie di competenza della Commissione

Commissione V - Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport e Legalità

- politiche giovanili

- promozione e organizzazione delle attività culturali

- politiche culturali ed educative

- associazioni, fondazioni ed enti culturali

- beni culturali e patrimonio culturale regionale

- musei, biblioteche, archivi storici

- teatro, musica, cinema, spettacolo

- istruzione, formazione professionale e mercato del lavoro

- diritto allo studio scolastico ed universitario

- scuole e strutture per l'infanzia

- edilizia scolastica

- rapporti con le Università

- cooperazione allo sviluppo, solidarietà internazionale, cultura della pace

- informazione e comunicazione

- attività sportive

- pesca sportiva

- legalità

- misurazione oneri amministrativi (MOA), valutazione e attuazione delle leggi, clausole valutative nelle materie di competenza della Commissione

Commissione per la parità e per i diritti delle persone

- politiche di genere e di parità

- pari opportunità, diritti di cittadinanza e delle persone (Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea - Nizza, 7/12/2000)

- rapporti con gli Istituti di garanzia

- Corecom

- commissione referente per l'attuazione della L.R. 27/6/2014 n. 6;

- medicina di genere

- osservatorio regionale e monitoraggio permanente sulla violenza di genere

- rapporti con istituzioni e organismi nazionali ed europei in materia

- CUG - Comitati Unici di Garanzia

- Conferenza delle elette

- Consulta degli Emiliano-Romagnoli nel mondo

- misurazione oneri amministrativi (MOA), valutazione e attuazione delle leggi, clausole valutative nelle materie di competenza della Commissione

(omissis)

Dato atto del parere di regolarità amministrativa sulla proposta dell’Ufficio di Presidenza all’Assemblea legislativa n. 85 del 21 ottobre 2015, qui allegato;

Previa votazione palese, all’unanimità dei presenti,

delibera:

- di approvare le proposte contenute nella delibera dell’Ufficio di Presidenza n. 85 del 21 ottobre 2015 che qui si intende riportata per parte integrante e sostanziale;

- di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it