E-R | BUR

n.83 del 29.03.2017 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso pubblico finalizzato al conferimento di un incarico di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale nell’ambito del “Progetto pilota per la valutazione del rischio cancerogeno di pesticidi con meccanismo di azione analogo al glifosato”

Prot. n. PGDG/2017/2783 del 17/3/2017

ART. 1: Indizione dell’avviso

L’ARPAE Direzione Tecnica indice un avviso pubblico per il conferimento di un incarico di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale, finalizzato allo svolgimento di attività connesse al progetto di cui al successivo art. 3, in applicazione di quanto previsto nella Disciplina in materia di conferimento di incarichi di prestazione d’opera intellettuale con contratti di lavoro autonomo presso ARPAE Emilia-Romagna, approvata con deliberazione del Direttore Generale n. 71/2012, e visibile sul sito web istituzionale di ARPAE E.R.

ART. 2: Requisiti d’ammissione

Possono presentare domanda di partecipazione alla presente procedura i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

- laurea triennale in Scienze Biologiche o in Scienze ambientali o in Tossicologia dell’Ambiente, unita a Master universitario specialistico o corso di specializzazione, conseguiti mediante percorsi didattici universitari completi, oppure laurea Specialistica/Magistrale in Biologia della Salute;

- documentata esperienza nei test tossicologici;

- documentata esperienza, almeno biennale, nel campo della ricerca sul cancro, inclusa l’acquisita conoscenza delle basi del processo di valutazione del rischio cancerogeno;

- conoscenza della lingua inglese (livello B1 o superiore).

I requisiti dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione.

ART. 3: Progetto e attività oggetto dell’incarico

L’incarico di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale viene conferito nell’ambito del seguente progetto: “Progetto pilota per la valutazione del rischio cancerogeno di pesticidi con meccanismo di azione analogo al glifosato”.

La prestazione oggetto dell’incarico consiste nell’esecuzione delle seguenti attività: 

- Applicazione di un approccio concettuale per la preparazione di Robust Study Summaries per la valutazione del rischio cancerogeno e mutageno di sostanze chimiche:

- raccolta e comparazione dei dati, da svolgersi presso sede esterna (20-30 ore/settimana, 6 mesi);

- classificazione degli studi in base a rilevanza, adeguatezza e affidabilità;

 - preparazione di Robust Study Summaries;

- Stesura di due relazioni di avanzamento attività (4° e 7° mese di attività);

- Stesura della relazione finale;

ART. 4: Durata e compenso dell’incarico

L’incarico ha una durata prevista di n. 8 mesi.

Il compenso da corrispondersi all’incaricato è pari ad € 11.820,00.

Il compenso sarà fatturato dal professionista secondo le seguenti scadenze:

- € 1.910,00 dopo un mese, alla preparazione dello schema di lavoro per la raccolta dei dati e la preparazione di Robust Study Summaries;

- € 4.000,00 dopo 4 mesi, alla stesura della prima relazione di avanzamento attività;

- € 4.000,00 dopo 7 mesi, alla stesura della seconda relazione di avanzamento attività;

- € 1.910,00 al termine del contratto, dopo la stesura della relazione finale.

ARPAE provvederà ai pagamenti entro 30 giorni dal termine per l’accertamento della conformità delle prestazioni o, se successivo, dalla data di ricevimento della fattura.

ART. 5: Modalità di presentazione delle domande e dei curricula

I soggetti interessati possono presentare domanda di partecipazione alla presente procedura, corredata con il relativo curriculum, tramite le seguenti modalità:

- invio a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: ARPAE Emilia-Romagna, Direzione Tecnica, Largo Caduti del Lavoro 6, 40122 Bologna.

- consegna a mano presso ARPAE Emilia-Romagna, Direzione Tecnica, Largo Caduti del Lavoro 6, 40122 Bologna durante i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 12,30.

- invio tramite la propria casella di posta elettronica certificata al seguente indirizzo mail dirgen@cert.arpa.emr.it.

In tutti i casi fa fede esclusivamente la data di avvenuta ricezione della domanda da parte di ARPAE. Non sarà ritenuto valido - con conseguente esclusione del candidato dalla procedura comparativa in oggetto - l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria, anche se effettuato all’indirizzo di posta elettronica certificata sopra indicato.

La domanda, da redigersi sulla base dell’apposito modello, allegato A, reperibile sul sito web di ARPAE, deve contenere specifico riferimento al presente avviso pubblico.

Per essere ammesso alla valutazione comparativa il candidato deve, inoltre, dichiarare, sotto la propria responsabilità, anche penale, di:

a) essere in possesso del titolo di studio indicato all’art.2 del presente avviso (i titoli di studio conseguiti presso Istituti esteri devono essere corredati dal provvedimento di riconoscimento o equiparazione previsto dal nostro ordinamento godere dei diritti civili e politici);

b) godere dei diritti civili e politici;

c) non aver riportato/aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;

d) di non essere/essere sottoposto a procedimenti penali, per quanto a sua conoscenza;

e) se cittadino di Stato non appartenente all’Unione Europea, di essere in regola con le vigenti norme in materia di soggiorno nel territorio italiano.

Le domande ed i curricula devono pervenire entro e non oltre il giorno 12/04/2017, quale data di scadenza del presente avviso.

Le domande presentate oltre il termine di scadenza dell’avviso sono considerate irricevibili.

ART. 6: Valutazione comparativa delle candidature e dei curricula, predisposizione dell’elenco di esperti ed individuazione del soggetto cui conferire l’incarico di collaborazione

Successivamente alla scadenza del presente avviso, al fine di individuare il soggetto da incaricare, il Dirigente competente procederà alla valutazione delle candidature e dei curricula pervenuti.

I curricula ricevuti saranno valutati sulla base dei seguenti criteri:

i) qualificazione culturale e professionale; ii) esperienze già maturate nei seguenti settori di riferimento:

- tossicologia e valutazione del rischio cancerogeno;

- ricerca sul cancro;

- raccolta e comparazione di dati derivanti da studi tossicologici;

- uso di MS Office e gestione di documenti elettronici;

- esperienza di lavoro all’estero e/o in un ambiente internazionale/multiculturale.

iii) pubblicazioni inerenti i settori di attività di riferimento;

Il punteggio sarà attribuito con le modalità indicate nella seguente tabella:

Criteri per la valutazione delle candidature e dei curricula

Punteggio

qualificazione culturale e professionale

max punti 15 di cui:

max 10 punti per voto di laurea a punteggio meritevole (da 105/110 a 110/110 e lode);

max 5 punti per titoli post-laurea oltre a quelli che costituiscono i requisiti di accesso al bando;

esperienze già maturate nei settori di attività di riferimento

max punti 30

pubblicazioni inerenti i settori di attività di riferimento

max punti 5

totale

max punti 50

Sulla base del punteggio conseguito, sarà formulata la graduatoria finale dei soggetti risultati “idonei”, con un punteggio non inferiore a 35/50.

La graduatoria sarà pubblicata sul sito web istituzionale dell’Agenzia.

Al candidato che riporterà il punteggio più alto verrà conferito l’incarico in oggetto.

Nella graduatoria di merito in caso di ex equo precederà il candidato anagraficamente più giovane.

La stipulazione del contratto di prestazione d'opera intellettuale è subordinata alla verifica dell’effettivo possesso dei requisiti prescritti e all’effettiva possibilità di impiego da parte dell’Agenzia in riferimento alle disposizioni di legge e alle disponibilità finanziarie.

In caso di cessazione anticipata dall’incarico sarà possibile utilizzare la graduatoria per il conferimento di un nuovo incarico.

La graduatoria potrà, altresì, essere utilizzata, mediante scorrimento, entro un anno dalla data di protocollo del verbale di formulazione della graduatoria stessa, per il conferimento di ulteriori incarichi che abbiano a riferimento identica professionalità da parte di tutta l’Agenzia, nel rispetto di quanto previsto nella Disciplina di cui all’art.1 del presente avviso.

L’inclusione nella graduatoria non attribuisce alcun diritto al conferimento di un incarico di prestazione d’opera intellettuale.

ART. 7: Responsabile del procedimento

Il Responsabile del procedimento, ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 4, 5 e 6 della Legge n. 241/90 e della L. R. n. 32/93, è la Dott.ssa Annamaria Colacci, responsabile del CTR Tossicologia Ambientale.

ART. 8: Termine di conclusione del procedimento

La procedura di conferimento di incarico di prestazione d’opera intellettuale in oggetto si concluderà nel termine di 3 mesi decorrenti dal giorno di pubblicazione del presente Avviso nel BUR.

ART. 9: Tutela della privacy

I dati personali di cui ARPAE E.R. verrà a conoscenza in applicazione delle procedure oggetto della Disciplina in materia di conferimento di incarichi di prestazione d’opera intellettuale con contratti di lavoro autonomo presso ARPAE E.R., approvata con deliberazione del Direttore Generale n. 71/2012, saranno trattati nel rispetto delle disposizioni di cui al D.Lgs. n. 196/2003.

L’Informativa per il trattamento dei dati personali costituisce allegato C al presente avviso ed è reperibile sul sito web di ARPAE.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it