E-R | BUR

n.62 del 25.03.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di impatto ambientale effettuate ai sensi della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i. – Procedura di VIA e modifica sostanziale di Autorizzazione integrata ambientale relativa al progetto di incremento del volume di stoccaggio del percolato a servizio della discarica denominata G2, sita in comune di Sogliano al Rubicone, presentata da Sogliano Ambiente SpA

L'Autorità competente: Provincia Forlì-Cesena avvisa che ai sensi del Titolo III della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i., sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di Valutazione d’impatto ambientale relativa al progetto di incremento del volume di stoccaggio del percolato a servizio della discarica denominata G2, sita in comune di Sogliano al Rubicone, località Ginestreto.

Il progetto è presentato dalla Sogliano Ambiente SpA, avente sede legale in Piazza Garibaldi 12 - 47030 Sogliano al Rubicone.

Il progetto, complessivamente inteso, appartiene alla categoria A.2.6 della L.R. 9/99 e s.m.i.: “Discariche di rifiuti urbani non pericolosi con capacità complessiva superiore a 100.000 m 3 (operazioni di cui all’Allegato B, lettere D1 e D5, della parte quarta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152): discariche di rifiuti speciali non pericolosi (operazioni di cui all’Allegato B, lettere D1 e D5, della parte quarta del decreto legislativo n. 152/2006), ad esclusione delle discariche per inerti con capacità complessiva sino a 100.000 m 3”, ed è soggetto a procedura di VIA in virtù di quanto previsto al punto A.2.22) della medesima legge regionale: “Ogni modifica o estensione dei progetti elencati nel presente allegato, ove la modifica o l'estensione di per sé sono conformi agli eventuali limiti stabiliti nel presente allegato”.

Il progetto interessa il territorio del comune di Sogliano al Rubicone e della provincia di Forlì–Cesena; dal punto di vista dei connessi impatti ambientali interessa anche il territorio dei comuni di Borghi, di Poggio Torriana e della provincia di Rimini.

Il progetto non ricade all'interno di aree naturali protette o siti tutelati come SIC o ZPS, ma si trova a circa 500 m dal SIC IT4090002 “Torriana, Montebello, Fiume Marecchia”.

L’intervento in progetto prevede la realizzazione di un volume aggiuntivo per lo stoccaggio del percolato prodotto dalla discarica denominata G2, attraverso l'installazione di dieci serbatoi in vetroresina all'interno di bacino di contenimento di c.a. di volumetria conforme alla normativa vigente.

Si rende noto che la valutazione di impatto ambientale, se positivamente conclusa, comprenderà,, ai sensi dell’art. 17 della L.R. 9/99 e s.m.i., la modifica sostanziale all'Autorizzazione integrata ambientale e concessioni, autorizzazioni, licenze, pareri, nullaosta, assensi comunque denominati necessari per la realizzazione del progetto in base alla vigente normativa.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA presso la sede dell’Autorità competente:

- Provincia di Forlì–Cesena, Servizio Ambiente e Pianificazione Territoriale - Ufficio V.I.A., sita in Piazza Morgagni n. 2 - 47121 Forlì

presso i seguenti Enti interessati:

- Comune di Sogliano al Rubicone (FC), sito in Piazza della Repubblica n. 35 - 47030 Sogliano al Rubicone

- Comune di Borghi (FC), sito in Piazza Lombardini n. 7 - 47030 Borghi

- Comune di Poggio Torriana (RN), sito in Via Roma n. 25 località Poggio Berni - 47024 Poggio Torriana

presso la seguente Provincia interessata:

- Provincia di Rimini - Ufficio Valutazione Impatto Ambientale, sita in Via Dario Campana n. 64 - 47922 Rimini

e presso la sede della Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto ambientale e Promozione sostenibilità ambientale, sita in Via della Fiera n. 8 - 40127 Bologna.

I medesimi elaborati sono inoltre pubblicati sul sito web della Provincia di Forlì-Cesena ( www.provincia.fc.it/pianificazione) e sul sito web regionale (http:\\ippc-aia.arpa.emr.it).

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di Valutazione d’impatto ambientale (VIA) sono depositati per 60 (sessanta) giorni naturali consecutivi a partire dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Entro lo stesso termine di 60 (sessanta) giorni chiunque, ai sensi dell’art. 15, comma 1, L.R. 9/99 e s.m.i., può presentare osservazioni all’Autorità competente: Provincia di Forlì-Cesena, Servizio Ambiente e Pianificazione Territoriale - Ufficio V.I.A. - al seguente indirizzo: Piazza Morgagni n. 9 - 47121 Forlì.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it