E-R | BUR

n.348 del 18.11.2016 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione della direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS,VIA, AIA ed AUA in attuazione della L.R. n.13 del 2005. Sostituzione della direttiva approvata con DGR n. 2170/2015

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

1. PREMESSO CHE:

1.1 la Regione Emilia-Romagna, con la Legge regionale 30 luglio 2015, n. 13 (“Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su città metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro Unioni”), ha riformato il sistema di governo territoriale (e le relative competenze) in coerenza con la Legge 7 aprile 2014 n. 56 (“Disposizioni sulle città metropolitana, sulle province e sulle unioni e fusioni di comuni”);

1.2 nel Titolo II, Capo I della LR n. 13 del 2015 sono definite le modifiche in materia di ambiente: viene disciplinato il riordino e l’esercizio delle funzioni in materia di ambiente, energia, difesa del suolo e della costa e protezione civile; in particolare, viene perseguito l’obiettivo dell’esercizio unitario e coerente di tali funzioni a livello regionale, anche attraverso l’Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia (ARPAE), cui sono assegnati compiti in materia di ambiente ed energia (art. 16) e l’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile (art. 19); 

1.3 in estrema sintesi il nuovo riparto delle competenze definito dalla LR n. 13 del 2015 per le materie ambientale è di seguito riassunto; 

1.4 la Regione, nelle materie di cui all’art. 14 della LR n. 13 del 2015 (ambiente, energia, difesa del suolo e della costa, protezione civile) esercita le funzioni:

a) di indirizzo, anche tramite direttive;

b) di pianificazione e programmazione, compresa l’erogazione di contributi e benefici economici;

c) di sviluppo e coordinamento della conoscenza territoriale e di sistemi informatici;

d) amministrative in esercizio alla data di entrata in vigore della LR n. 13 del 2015 non espressamente attribuite dalla stessa LR n. 13 del 2015 ad altri enti; 

1.5 la Regione, previa istruttoria dell’ARPAE, inoltre, esercita le funzioni in materia di valutazione di impatto ambientale di cui all’art. 5, comma 2, della LR n. 9 del 1999, cioè svolge le procedure di verifica (screening) e le procedure di VIA già esercitate dalle Province per i progetti elencati negli allegati A.2 e B.2, nonché per i progetti elencati negli allegati A.3 e B.3 della LR n. 9 del 1999 che interessino il territorio di più di un comune o di cui il comune sia il proponente; 

1.6 la Città metropolitana di Bologna e le Province, previa istruttoria dell’ARPAE, esercitano le funzioni in materia di ValSAT di cui all’art. 5 della LR n. 20 del 2000, attribuite alle Province ai sensi della LR n. 9 del 2008, cioè effettuano la valutazione ambientale dei piani urbanistici comunali; 

1.7 la Regione, mediante l’ARPAE, esercita in materia ambientale le funzioni di concessione, autorizzazione, analisi, vigilanza e controllo nelle seguenti materie di cui all’art. 14 della LR n. 13 del 2015:

a) risorse idriche;

b) inquinamento atmosferico, elettromagnetico e acustico, e attività a rischio d’incidente rilevante;

c) gestione dei rifiuti e dei siti contaminati;

d) valutazioni e autorizzazioni ambientali;

e) utilizzo del demanio idrico e acque minerali e termali; 

1.8 la Regione, mediante l’ARPAE, esercita, inoltre le funzioni relative a:

a) Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) di cui al DPR n. 59 del 2013;

b) autorizzazione all’immersione in mare ed al rinascimento costiero di cui all’art. 109 del Dlgs n. 152 del 2006;

c) funzioni già attribuite alle Province per il servizio volontario di vigilanza ecologica (ad eccezione di quanto previsto negli articoli 6 e 7 della LR n. 23 del 1989);

d) gestione del demanio della navigazione interna; 

1.9 a questo nuovo riparto di competenze consegue la riassegnazione del personale: il personale delle province assegnato allo svolgimento delle citate funzioni ambientali, nonché il personale dei Servizi tecnici di Bacino assegnato alla gestione delle risorse idriche e del demanio idrico verrà trasferito o distaccato alla nuova ARPAE; 

1.10 concretamente per concretamente per i procedimenti in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA questo rinnovato riparto di competenze si concretizza come segue: 

a) la Regione, continua a svolgere tutte le funzioni di indirizzo, pianificazione e programmazione; 

b) la Regione, in materia di VAS e di ValSAT, continua a svolgere le funzioni finora esercitate per i piani e programmi della Regione, della Città metropolitana di Bologna, delle Province e delle Autorità di Bacino, nonché l’espressione di pareri sui procedimenti di VAS statali;

 c) la Città metropolitana di Bologna e le Province, previa istruttoria dell’ARPAE, in materia di valutazione ambientale continuano a svolgere le funzioni finora esercitate per i piani urbanistici comunali. Si ricorda che il parere motivato deve essere assunto dall’organo elettivo poiché la giurisprudenza è decisamente consolidata in tal senso. 

d) la Regione, in materia di VIA, continua a svolgere le funzioni finora esercitate per i progetti di cui agli allegati A.1 e B.1 e per i progetti di cui all’art. 5, comma 1, della LR n. 9 del 1999, nonché per l’espressione del parere sui procedimenti statali. 

e) la Regione, previa istruttoria dell’ARPAE, in materia di VIA, svolge le funzioni finora esercitate dalle Province per i progetti di cui agli allegati A.2 e B.2 di cui all’art. 5, comma 2, della LR n. 9 del 1999. Si ricorda che i provvedimenti di Verifica (screening) e di VIA devono essere assunti tramite delibera della Giunta regionale poiché la giurisprudenza è decisamente consolidata in tal senso. 

f) la Regione, tramite l’ARPAE, in materia di AIA, svolge le funzioni finora esercitate dalle Province in materia di istruttoria e di emanazione delle autorizzazioni. 

g) la Regione, tramite l’ARPAE, in materia di AUA, svolge le funzioni finora esercitate dalle Province in materia di istruttoria e di emanazione delle autorizzazioni; 

2. CONSIDERATO CHE:

2.1 nelle materie di cui al Titolo II, Capo I, della LR n. 13 del 2015 la Regione esercita, come stabilito dall’articolo 15, comma 1, della medesima LR n. 13 del 2015 le funzioni di indirizzo anche tramite apposite direttive; 

2.2 appare utile e necessario, in relazione al riparto di competenze e della relativa assegnazione di compiti all’Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia (ARPAE), cui sono assegnati compiti per i procedimenti in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA, definire precisamente i compiti assegnati ad ARPAE e alla Regione nonché le modalità di svolgimento dei procedimenti ed i contenuti dei provvedimenti in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA; 

3. RITENUTO CHE:

3.1 al fine di assicurare l’ordinata attuazione delle previsioni di cui al capo I del Titolo II della LR n. 13 del 2015 e quindi continuità dell’azione amministrativa nell’attuazione della innovativa suddivisione di funzioni tra Regione e Province e nell’attribuzione di compiti ad ARPAE con delibera della Giunta regionale n. 2170 del 21 dicembre 2015 è stata approvata la “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA in attuazione della LR n. 13 del 2015”, per quanto concerne VAS, VIA, AIA ed AUA sono state fornite prime urgenti indicazioni sullo svolgimento dei procedimenti e sui contenuti dei conseguenti atti, nonché sulle modalità di conclusione dei procedimenti in corso avviati presso le Province, in particolare per quanto concerne:

a. l’attribuzione di compiti ad ARPAE ed al competente servizio regionale, nonché indicazioni ai soggetti interessati circa le modalità di presentazione delle domande in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA, a far data dalla entrata in vigore del rinnovato riparto di competenze ed alla assegnazione di specifici compiti ad ARPAE;

b. l’attribuzione ad ARPAE di specifiche deleghe circa la convocazione e lo svolgimento di Conferenze di Servizi nei procedimenti relativi a VAS, VIA, AIA ed AUA nonché di specifiche deleghe ad ARPAE circa l’assunzione dei provvedimenti in materia di AIA ed AUA; 

3.2 in relazione alle prime urgenti indicazioni relative ai compiti assegnati ad ARPAE con delibera della Giunta regionale n. 2170 del 21 dicembre 2015 per quanto concerne VAS, VIA, AIA ed AUA è emersa la necessità di introdurre precisazioni e indicazioni di maggior dettaglio, in particolare in materia di VAS e della relativa definizione dei compiti assegnati ad ARPAE in relazione alle competenze della Città metropolitana di Bologna e delle Province, ed al fine di dettagliare le modalità di svolgimento dei procedimenti da VAS e di ValSAT; 

3.3 è necessario, inoltre, fornire precise indicazioni circa lo svolgimento della Conferenze di servizio in seguito alle novità introdotte dal Dlgs 30 giugno 2016 n. 127 che sostituisce gli articoli 14, 14-bis, 14-ter, 14-quater e 14-quinques della legge 241 del 1990; nuove modalità che si applicano a tutti i procedimento avviati successivamente al 28 luglio 2016, data di entrata in vigore del Dlgs n. 127 del 2016; 

3.4 è necessario, altresì, fornire precise indicazioni circa le modalità di applicazione della innovativa disposizione dell’articolo 4, comma 4, del Dlgs n. 127 del 2016; infatti tale comma 4 dispone che qualora un progetto sia sottoposta a procedura di VIA di competenza regionale, tutte le autorizzazioni, i pareri, i nulla osta e gli assensi, comunque denominati, sono acquisiti nell’ambito di un’unica Conferenza di servizi che ha carattere decisorio e che si svolge in modalità simultanea e che è indetta dall’amministrazione competente al rilascio della VIA; 

3.5 infine è necessario fornire precise indicazioni circa le modalità di svolgimento del procedimento unico per l'approvazione dei progetti delle opere pubbliche e delle opere di interesse pubblico che, ai sensi dell’articolo 36-ter della LR n. 20 del 2000, per le opere di rilievo comunale e provinciale soggette a procedura di verifica (screening) o a procedura di V.I.A., di competenza di un ente sovraordinato ai sensi dell'articolo 5 della legge regionale 18 maggio 1999, n. 9, è curato da tale ente sovraordinato;

4. RITENUTO, INOLTRE, CHE 

4.1 sia necessario conseguentemente sostituire la “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA in attuazione della LR n. 13 del 2015” approvata con delibera della Giunta regionale n. 2170 del 21 dicembre 2015 al fine di fornire più precise e aggiornate indicazioni sullo svolgimento dei procedimenti e sui contenuti dei conseguenti atti, in attuazione delle previsioni di cui al capo I del Titolo II della LR n. 13 del 2015; 

4.2 sia necessario approvare la nuova “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” che costituisce l’Allegato 1 nonché i sui pertinenti allegati A, B, B.1, C, D, D.1, E, F, G, H, J, K, L E M, parte integrante e sostanziale della presente delibera; 

4.3 sia necessario approvare, in particolare, le indicazioni ai soggetti interessati circa le modalità di presentazione delle domande in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA, a far data dalla entrata in vigore del rinnovato riparto di competenze ed alla assegnazione di specifici compiti ad ARPAE, contenute nella “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” di cui al precedente punto 4.1;

 4.4 sia necessario approvare, in particolare, le indicazioni sullo svolgimento dei procedimenti e sui contenuti dei conseguenti provvedimenti, contenute nella “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” di cui al precedente punto 4.1; 

4.5 sia necessario approvare, in particolare, le indicazioni sulle modalità di conclusione dei procedimenti in corso avviati presso le Province, contenute nella “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” di cui al precedente punto 4.1; 

4.6 sia necessario approvare, in particolare, la delega ad ARPAE per la convocazione e lo svolgimento di Conferenze di Servizi nei procedimenti relativi a VAS, VIA, AIA ed AUA, contenuta nella “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” di cui al precedente punto 4.1; 

4.7 sia necessario approvare, in particolare, la delega ad ARPAE per l’assunzione dei provvedimenti in materia di AIA ed AUA, contenuta nella “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” di cui al precedente punto 4.1; 

Tutto ciò premesso, dato atto e considerato; 

Dato atto del parere allegato; 

Su proposta dell’Assessore alla Difesa del suolo e della costa, Protezione civile, Politiche ambientali e della montagna

A voti unanimi e palesi

delibera 

1. di approvare la “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” che costituisce l’Allegato 1 nonché i sui pertinenti allegati A, B, B.1, C, D, D.1, E, F, G, H, J, K, L E M, parte integrante e sostanziale della presente delibera che sostituisce integralmente la direttiva approvata con delibera della Giunta regionale n. 2170 del 21 dicembre 2015; 

2. di approvare, in particolare, le indicazioni ai soggetti interessati circa le modalità di presentazione delle domande in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA, a far data dalla entrata in vigore del rinnovato riparto di competenze ed alla assegnazione di specifici compiti ad ARPAE, contenute nella “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” di cui al precedente punto 1; 

3. di approvare, in particolare, le indicazioni sullo svolgimento dei procedimenti e sui contenuti dei conseguenti provvedimenti, contenute nella “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” di cui al precedente punto 1; 

4. di approvare, in particolare, le indicazioni sulle modalità di conclusione dei procedimenti in corso avviati presso le Province, contenute nella “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” di cui al precedente punto 1; 

5. di approvare, in particolare, la delega ad ARPAE per la convocazione e lo svolgimento di Conferenze di Servizi nei procedimenti relativi a VAS, VIA, AIA ed AUA, contenuta nella “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” di cui al precedente punto 1; 

6. di approvare, in particolare, la delega ad ARPAE per l’assunzione dei provvedimenti in materia di AIA ed AUA di cui al precedente punto 1; 

7. di inviare la presente deliberazione a la Città metropolitana di Bologna, le Province, i Comuni, i SUAP, ARPAE nonché alle associazioni di categoria emiliano-romagnole interessati; 

8. di pubblicare la presente deliberazione e la “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” di cui al precedente punto 1 nel BURERT; 

9. di pubblicare la “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA” di cui al precedente punto 1 nel proprio sito WEB.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it