E-R | BUR

n.164 del 09.11.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso per la presentazione di domande per la designazione della/del Consigliera/e di parità regionale effettiva/o e della/del Consigliera/e di parità regionale supplente

Posizioni da ricoprire

In applicazione del Decreto Legislativo n. 198/2006 “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, a norma dell’art. 6 della Legge 28 novembre 2005, n. 246”, come modificato dal D.Lgs 25 gennaio 2010, n. 5, la Regione Emilia-Romagna deve procedere alla designazione per la nomina di:

-

una Consigliera o un Consigliere di parità regionale effettiva/o;

-

una Consigliera o un Consigliere di parità regionale supplente.

Funzioni e compiti della/del consigliera/e di parità

Le funzioni e i compiti della Consigliera o del Consigliere di parità sono disciplinati dall’art.15 del DLgs 198/06 e ss.mm.

Le Consigliere ed i Consiglieri di parità svolgono funzioni di promozione e controllo come previsto all’art. 13 II comma del D.Lgs 198/2006 e ss.mm.

Durata in carica

Il mandato delle/dei Consigliere/i o di parità ha la durata di quattro anni ed è rinnovabile per non più di due volte.

Modalità di designazione

Ai sensi dell’art. 12 del DLgs 198/06 e ss.mm., le/i Consigliere/i di parità sono nominate/i con decreto del Ministro del Lavoro e della Politiche Sociale di concerto con il Ministro per le Pari Opportunità, su designazione della Giunta regionale, sentita la Commissione Regionale Tripartita.

Requisiti

Ai sensi dell’art. 13 I comma del DLgs 198/06 e ss.mm., le Consigliere e i Consiglieri di parità devono possedere requisiti di specifica competenza ed esperienza pluriennale in materia di lavoro femminile, di normative sulla parità e pari opportunità, nonché di mercato del lavoro.

Tali requisiti devono essere comprovati da idonea documentazione e devono risultare dal curriculum vitae; non è ammesso il rinvio ad altri atti da cui risultino le informazioni. 

Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande.

Documentazione e termini di presentazione delle candidature

Al fine di partecipare alla selezione per la designazione regionale, le/gli aspiranti candidate/i dovranno presentare, pena l’inammissibilità:

1. apposita domanda, da redigersi in carta semplice secondo lo schema allegato, contenente le dichiarazioni in esso riportate, completa dei dati richiesti, datata e sottoscritta in originale dalla/o candidata/o, e accompagnata dalla fotocopia di un documento di identità in corso di validità come previsto dal DPR 445/00;

2. curriculum vitae in formato europeo, datato e sottoscritto dalla/dal candidata/o, completo di tutte le informazioni, e corredato da relativa documentazione comprovante i requisiti richiesti.

Si richiede di presentare elenco in carta semplice dei documenti presentati dalle/dai candidate/i.

Le dichiarazioni rese e sottoscritte nella domanda di partecipazione hanno valore di dichiarazione sostitutiva di certificazione o di atto di notorietà. Per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci si applicano le sanzioni penali di cui all’art. 76 del DPR 445/00.

Oltre il termine di scadenza non saranno ammesse successive integrazioni e/o sostituzioni alla documentazione presentata. 

La domanda, sottoscritta e corredata dal curriculum vitae e dalla documentazione richiesta come sopra indicato, con l’indicazione sulla busta “Domanda per la designazione della/del consigliera/e di parità regionale effettiva/o e supplente”, dovrà pervenire tramite una delle seguenti modalità:

- consegna a mano presso il Protocollo del Gabinetto del Presidente della Giunta - Servizio Segreteria e Affari Generali della Giunta. Affari Generali della Presidenza. Pari Opportunità, Viale Aldo Moro n.52, 15° piano, Bologna, entro e non oltre le ore 16 del 25 novembre 2011; gli orari di apertura al pubblico dell’Ufficio Protocollo sono: da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 16. Fa fede la data apposta sulla ricevuta rilasciata dall’Ufficio Protocollo;

oppure

- invio tramite raccomandata con avviso di ricevimento effettuata perentoriamente entro e non oltre il 25 novembre 2011 al seguente indirizzo: Regione Emilia-Romagna - Servizio Segreteria e Affari Generali della Giunta. Affari Generali della Presidenza. Pari Opportunità”, Via Aldo Moro n.52 - 40127 Bologna. Fa fede il timbro a data apposto dall’Ufficio postale accettante;

oppure

- invio della domanda al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: capodigabinetto@postacert.regione.emilia-romagna.it, esclusivamente attraverso un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) della /del candidata/o, indicando nell’oggetto della mail la seguente dicitura “Domanda per la designazione della/del consigliera/e di parità regionale effettiva/o e supplente”. In questo caso la domanda, il curriculum devono essere:

a) sottoscritte con firma digitale, rilasciata da un certificatore accreditato: la lista è disponibile all’indirizzo http://www.digitpa.gov.it/certificatori_firma_digitale

ovvero

b) sotto forma di scansione di originali analogici firmati in ciascun foglio; all’invio deve essere inoltre allegata la scansione di un documento di identità valido.

Le domande inviate a mezzo PEC dovranno essere spedite entro e non oltre il 25 novembre 2011; la data di spedizioneè comprovata dalla data della ricevuta di accettazione.

L’amministrazione non assume responsabilità per lo smarrimento di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Per tutto quanto non compreso nel presente avviso si fa rinvio al DLgs 198/06 e ss.mm.

Lo schema di domanda allegato al presente avviso è scaricabile consultando l’indirizzo Internet www.allapari.regione.emilia-romagna.it.

Tutela della privacy

Tutti i dati personali in possesso dell’Amministrazione in ragione del presente bando verranno trattati nel rispetto del DLgs 196/03 e ss.mm.; si allega l’informativa prevista dalla legge.

Per ogni eventuale informazione è possibile rivolgersi al Servizio Segreteria e Affari Generali della Giunta. Affari Generali della Presidenza. Pari Opportunità. tel. 051/5275160 o 051/5275655 - email: edicandilo@regione.emilia-romagna.it oppure afederici@regione.emilia-romagna.it

L’Assessore L’Assessore

Donatella Bortolazzi Patrizio Bianchi

 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it