E-R | BUR

n.308 del 22.10.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Decisione in merito alla procedura di Valutazione di impatto ambientale per la realizzazione e la gestione di un impianto per la messa in riserva (R13) e il recupero (R5) di rifiuti speciali non pericolosi in Via Molino Vecchio, loc. Ghiare, comune di Berceto – ditta costruzioni Grenti Srl

L’Autorità competente Provincia di Parma comunica la decisione relativa alla procedura Valutazione di impatto ambientale per la realizzazione e la gestione di un impianto per la messa in riserva (R13) e il recupero (R5) di rifiuti speciali non pericolosi in Via Molino Vecchio, loc. Ghiare, comune di Berceto - Ditta Costruzioni Grenti Srl, di cui con avviso pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna n. 162 del 4/6/2014 è stata data comunicazione di deposito degli elaborati prescritti.

Il progetto è stato presentato dalla Ditta Costruzioni Grenti Srl.

Il progetto interessa il territorio del comune di Berceto e della provincia di Parma.

Ai sensi del Titolo II della L.R. 9/99 e s.m.i. e del DLgs 152/06 e s.m.i., Parte II, Titolo III, l’Autorità competente Provincia di Parma con deliberazione della Giunta provinciale n. 359 del 25/9/2014 (immediatamente eseguibile) ha assunto la seguente decisione: la Valutazione di impatto ambientale positiva sul progetto in oggetto, ai sensi dell’art. 16 della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i., secondo gli esiti dell’apposita Conferenza dei Servizi conclusasi il giorno 11 settembre 2014, che ha ritenuto il progetto, nel complesso, ambientalmente compatibile;

di ritenere, quindi, possibile realizzare il progetto presentato dalla ditta Costruzioni Grenti Srl, relativo alla realizzazione di un impianto di recupero di rifiuti speciali non pericolosi, mediante le operazioni di messa in riserva (R13) e di recupero (R5), a condizione che siano rispettate le prescrizioni elencate all’interno del Rapporto Ambientale al capitolo 4 - Conclusioni, allegato al presente atto;

di dare atto che al fine della realizzazione dell'intervento la Società proponente è tenuta a recepire le successive autorizzazioni/concessioni necessarie e non già accorpate nel presente provvedimento e previste dai diversi dispositivi di legge;

si rammenta che entro il 30 aprile di ciascun anno deve essere effettuato il versamento del diritto di iscrizione annuale di cui al comma 5 dell’art. 216 del DLgs n. 152/2006 e s.m.i. Ai sensi dell’art. 3 comma 3 del D.M. 350/98, il mancato versamento di suddetto diritto comporta la sospensione dell’iscrizione nei registri provinciali, e per l'annualità 2014, la ditta è tenuta a effettuare il versamento entro 30 giorni dall'efficacia del presente atto;

di prescrivere altresì il versamento del saldo degli oneri istruttori, per gli adempimenti di competenza della Provinca di Parma, quantificati in Euro 577 (cinquecentosettantasette) entro 30 giorni dall'efficacia del presente atto;

allo scadere dei titoli autorizzativi ricompresi entro la presente VIA andranno previsti, nel caso, i pertinenti rinnovi;

di inviare copia della presente deliberazione, a cura del Servizio Ambiente, a tutti gli Enti/Organi facenti parte della Conferenza di Servizi e al proponente;

di pubblicare, per estratto, ai sensi dell’art. 10, comma 3 della L.R. 9/99 s.m.i. il presente atto nel BURERT e sul sito web dell’Autorità competente Provincia di Parma, a cura del Servizio Ambiente.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it