E-R | BUR

n.118 del 27.04.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Art. 1, comma 10 delle Norme di Attuazione (NA) del “Piano stralcio per l’Assetto Idrogeologico del bacino idrografico del fiume Po” (PAI Po). Approvazione degli aggiornamenti delle cartografie dell’Elaborato n. 2 del PAI Po consistenti nel loro adeguamento alle verifiche di compatibilità di cui all’art. 18 comma 3 NA trasmesse dalle Regioni del bacino idrografico del Po ai sensi del comma 6 del medesimo articolo

IL SEGRETARIO GENERALE

(omissis)

DECRETA

Articolo 1

(Approvazione degli aggiornamenti delle tavole cartografiche degli Allegati 4 e 4.1 dell’Elaborato n. 2 del PAI del Po in adeguamento alle risultanze delle verifiche di compatibilità trasmesse dalle Regioni ai sensi del comma 6 dell’art. 18 delle NA del PAI medesimo)

1. Sono approvati gli aggiornamenti delle tavole cartografiche di cui agli Allegati 4 (Delimitazione delle aree in dissesto – Cartografia in scala 1:25.000) e 4.1 (Perimetrazione delle aree a rischio idrogeologico molto elevato – Cartografia in scala 1:10.000/1.5.000) dell’Elaborato n. 2 (“Atlante dei rischi idraulici e idrogeologici – Inventario dei centri abitati montani esposti a pericolo”) del PAI del Po conseguenti al recepimento delle risultanze delle verifiche di compatibilità di cui al comma 3 dell’art. 18 delle NA del suddetto PAI trasmesse dalle Regioni territorialmente interessate dal PAI medesimo in ottemperanza al comma 6 del medesimo articolo, per i quali non è stata a suo tempo adottata dalla soppressa Autorità di bacino del fiume Po la Deliberazione del Comitato Istituzionale prevista dall’art. 1, comma 10 delle citate NA e che sono stati approvati dalle Amministrazioni Comunali ai sensi dell’art. 18 del PAI entro il 17 luglio 2020 (data di entrata in vigore del D. L. 16 luglio 2020, n. 76, convertito, con modificazioni nella legge 11 settembre 2020, n. 120)

2. Per le finalità di aggiornamento delle Mappe della pericolosità e del rischio di alluvione del PGRA distrettuale eventualmente conseguenti agli adeguamenti degli Elaborati del PAI di cui al comma precedente, trova applicazione la procedura prevista dai commi 5 ss. dell’articolo 9 della Deliberazione del Comitato Istituzionale dell’Autorità di bacino del fiume Po n. 4 del 17 dicembre 2015, come modificato dall’art. 10 della Deliberazione del Comitato Istituzionale dell’Autorità di bacino del fiume Po n. 5 del 7 dicembre 2016.

Articolo 2

(Pubblicazione del Decreto)

1. Il presente Decreto è pubblicato sul sito web dell’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po, all’indirizzo https://www.adbpo.it/PAI/PAI_DissestiPo/Dissesto2020/ e NEi Bollettini Ufficiali delle Regioni territorialmente interessate.

Articolo 3

(Adempimenti della Segreteria tecnico operativa conseguenti al presente Decreto)

1. A seguito della pubblicazione del presente Decreto a norma del precedente articolo 2 la Segreteria tecnico operativa procederà all’aggiornamento materiale delle cartografie di cui agli Allegati 4 e 4.1 dell’Elaborato n. 2 del PAI, adeguandole agli aggiornamenti di cui all’art.1 del presente Decreto. Dette cartografie sono rese disponibili sul sito di questa Autorità, consultabile al seguente indirizzo: https://www.adbpo.it/PAI/PAI_DissestiPo/Dissesto2020/

Articolo 4

(Disposizioni per la Regione Autonoma Valle d’Aosta)

1. Sono fatte salve, in ogni caso, le prerogative per l’attuazione del PAI riconosciute alla Regione Autonoma Valle d'Aosta per gli aggiornamenti del PAI di cui al presente Decreto ai sensi del proprio Statuto speciale e dalle relative norme di attuazione.

Articolo 5

(Disposizioni per la Provincia Autonoma di Trento)

1. Salve, in ogni caso, le prerogative per l’attuazione del PAI riconosciute alla Provincia Autonoma di Trento per i territori di propria competenza ai sensi del proprio Statuto speciale e dalle relative norme di attuazione, al fine di recepire nel PAI, per le finalità conoscitive proprie della pianificazione di bacino distrettuale, gli aggiornamenti delle aree incluse nelle cartografie dell’Elaborato n. 2 disposti da detta Provincia Autonoma successivamente all’entrata in vigore del PAI stesso, si promuove l’avvio di un attività congiunta tra l’Autorità di bacino distrettuale e la suddetta Provincia Autonoma finalizzata a definire le modalità più congrue (anche sotto il profilo tecnico) per pervenire all’aggiornamento degli Allegati 4 e 4,1 del citato Elaborato n. 2 per la parte relativa al territorio della Provincia stessa.

2. La presa d’atto degli aggiornamenti di cui al comma precedente sarà effettuata da questa Autorità a seguito dell’espletamento dell’attività ivi menzionata, con modalità comunque coerenti con le previsioni di cui all’art. 68 comma 4bis del D. Lgs. n. 152/2006 e s.m.i.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it