E-R | BUR

n.162 del 04.06.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per sisma. Ottavo provvedimento di autorizzazione

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- l’art. 15 commi 1, 2 e 3 del Decreto Legge n. 74 del 6 giugno 2012 “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia, Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” convertito con modificazioni dalla L. 1 agosto 2012, n. 122;

- la Convenzione stipulata in data 21 giugno 2013 fra Ministero del Lavoro e Regione Emilia-Romagna, Regione Lombardia e Regione Veneto ai sensi del comma 3 dell’art. 15 del sopra citato decreto legge 6 giugno 2012, n. 74, convertito, con modificazioni, dalla Legge 1 agosto 2012, n. 122, con la quale sono state ripartite tra le Regioni interessate le risorse finanziarie e sono state individuate le modalità di attuazione dello stesso art. 15 del D.L. n. 74/2013;

- il Decreto del Ministro del Lavoro e della Politiche Sociali adottato di concerto con Il Ministro dell’Economia e della Finanze n. 75719 del 17/9/2013;

- la Legge 12 novembre 2011, n. 183 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2012)” e in particolare il comma 21 e seguenti dell’articolo 33;

Viste le delibere della Giunta regionale:

- n. 850 del 15 giugno 2009 "Approvazione schema di convenzione tra INPS e Regione Emilia-Romagna per modalità attuative, gestionali e flussi informativi relativi agli ammortizzatori sociali in deroga ex all'art. 19 L. 2/2008 e art. 16 L.R. 17/2005";

- n. 1138 del 27 luglio 2009 “Modifica allo schema di Convenzione di cui alla propria deliberazione n. 850/2009 del 15 giugno 2009 avente ad oggetto "Approvazione schema di convenzione tra INPS e Regione Emilia-Romagna per modalità attuative, gestionali e flussi informativi relativi agli ammortizzatori sociali in deroga ex all'art. 19 L. 2/2008 e art. 16 L.R. 17/2005";

Richiamata altresì la Convenzione tra la Regione Emilia-Romagna e la Direzione Generale dell’INPS Regionale sottoscritta in data 29 luglio 2009;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 691 del 28 maggio 2012 ad oggetto “Presa d'atto del "Protocollo d'intesa per interventi straordinari per ammortizzatori sociali causa evento sismico che ha interessato i territori delle province di Bologna, Modena e Ferrara il giorno 20 maggio 2012”;

- n. 744 del 4 giugno 2012 ad oggetto “Estensione alla Provincia di Reggio Emilia dell’applicazione del Protocollo d’intesa per interventi straordinari per ammortizzatori sociali causa evento sismico – Integrazione alla DGR 691/2012”;

Dato atto che con le seguenti proprie deliberazioni si è già proceduto alla concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per sisma a favore dei beneficiari come individuati da ultimo dall’art. 2 del sopra citato D.M. n. 75719/2013;

- n. 1086 del 30 luglio 2012 ad oggetto “Concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per sisma. Primo provvedimento di autorizzazione”;

- n. 1294 del 10 settembre 2012 ad oggetto “Concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per sisma. Secondo provvedimento di autorizzazione”;

- n. 1567 del 29 ottobre 2012 ad oggetto “Concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per sisma. Terzo provvedimento di autorizzazione”;

- n. 2004 del 17 dicembre 2012 ad oggetto “Concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per sisma. Quarto provvedimento di autorizzazione”;

- n. n. 847 del 24 giugno 2013 ad oggetto “Concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per sisma. Quinto provvedimento di autorizzazione”;

- n. 1857 del 9 dicembre 2013 ad oggetto “Attuazione contenuti del Decreto Ministeriale n. 75719 del 17/9/2013. Concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per sisma. Sesto provvedimento di autorizzazione. Approvazione avviso pubblico per domande di trattamenti in deroga a causa sisma per ulteriori beneficiari” e s.m.;

- n. 140 del 10 febbraio 2014 “Concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per sisma. Settimo provvedimento di autorizzazione”;

Dato atto che:

- con determinazione del Direttore Generale “Cultura, Formazione, Lavoro” n. 7256 del 30 maggio 2012 si è provveduto all’istituzione dei tavoli tecnici previsti dal sopra citato Protocollo d’intesa per interventi straordinari per ammortizzatori sociali causa evento sismico;

- presso le Amministrazioni provinciali di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, alla presenza delle parti sociali sono stati sottoscritti appositi verbali dell’insediamento del suddetto tavolo, nonché i relativi verbali di accordo per l’accesso alla CIG in deroga per evento sismico dei datori di lavoro ubicati negli stessi territori;

- nel corso di appositi incontri del “Tavolo Tecnico” di monitoraggio delle situazioni di crisi e delle dinamiche del lavoro - di cui al Decreto Assessorile n. 3 dell’8/6/2010 - sono state condivise le modalità operative per la gestione degli ammortizzatori sociali legati al sisma di cui ai verbali del 13/6/2012, del 25/6/2012, del 2/7/2012, del 25/7/2012, del 2/10/2012 e del 28/02/2013, agli atti del competente Servizio regionale;

- le domande di CIG in deroga per sisma di cui ai sopra citati verbali di accordo stipulati presso le Province, pervenute al competente Servizio regionale, risultano le seguenti:

Allegato

Tipologia domande

N. domande

N. lavoratori

Spesa calcolata a preventivo in euro

A

Proroga periodo CIGO

31

86

€ 83.010,00 

B

Proroga periodo CIGS

32

194

€ 465.155,00

 

Totale

63

280

€ 548.165,00

 - al fine di assicurare l’autorizzazione alle domande di accesso agli ammortizzatori sociali in deroga pervenute per il suddetto evento sismico sono necessarie risorse finanziarie pari ad Euro 548.165,00;

- che i suddetti trattamenti in deroga, comunque, potranno coprire unicamente le sospensioni o le riduzioni di attività lavorativa dovute all’evento sismico: pertanto, non potendosi riferire a vicende dipendenti da ragioni diverse;

Ritenuto, alla luce di quanto sopra espresso, di procedere alla concessione della proroga dei sopra citati trattamenti in deroga contenuti negli allegati A e B che costituiscono parti integranti e sostanziali della presente deliberazione;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;

- le proprie deliberazioni n. 1057 del 24 luglio 2006, n. 1663 del 27 novembre 2006, n. 1377/2010 così come rettificata dalla n. 1950/2010, n. 2060 del 20 dicembre 2010, n. 1642 del 14 novembre 2011 e n. 221 del 27 febbraio 2012;

- la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e ss.mm.;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta congiunta degli Assessori regionali competenti per materia;

A voti unanimi e palesi;

delibera:

1. di concedere, per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate, la proroga ai trattamenti di ammortizzatori sociali in deroga contenuti negli allegati A e B parti integranti e sostanziali della presente deliberazione per un importo pari ad Euro 548.165,00;

Allegato

Tipologia domande

N. domande

N. lavoratori

Spesa calcolata a preventivo in Euro

A

Proroga periodo CIGO

31

86

€ 83.010,00

B

Proroga periodo CIGS

32

194

€ 465.155,00

 

Totale

63

280

€ 548.165,00

2. che i trattamenti in deroga concessi al precedente punto 1, comunque, potranno coprire unicamente le sospensioni o le riduzioni di attività lavorativa dovute all’evento sismico: pertanto, non potendosi riferire a vicende dipendenti da ragioni diverse;

3. di autorizzare, conseguentemente alla concessione nell’ambito delle economie disponibili di cui al precedente punto 1., la sede dell’INPS territorialmente competente, fatto salvo l’accertamento da parte dell’Istituto stesso di eventuali preclusioni, incompatibilità, o cause di decadenza, sulla base di quanto richiesto dalle suddette imprese di cui agli allegati A e B, parti integranti e sostanziali della presente deliberazione;

4. di autorizzare il Responsabile del Servizio Lavoro a revocare i trattamenti concessi con il presente atto, qualora si verifichi la carenza o l’insussistenza dei requisiti richiesti;

5. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it