E-R | BUR

n. 119 del 15.09.2010 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso di avvenuta determinazione delle indennità di espropriazione provvisorie relative alle aree da occuparsi per la realizzazione di opere di difesa spondale lungo la Strada Provinciale n° 523R “del Colle di Cento Croci” nel centro abitato di Borgo Val di Taro

Si comunica che, con determinazione del dirigente n. 2656 del 2 agosto 2010, esecutiva il 10 agosto 2010, sono state approvate (ai sensi dell’articolo 20, comma 3, del Decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327 come successivamente modificato ed integrato) le indennità provvisorie di espropriazione relative alle aree – censite presso il Nuovo Catasto Terreni del comune di Borgo Val di Taro (PR) - da occuparsi permanentemente per la realizzazione di opere di difesa spondale lungo la Strada Provinciale n. 523R “del Colle di Cento Croci” in corrispondenza del centro abitato di Borgo Val di Taro come di seguito indicato:

1. Ditta catastale RABOR SRL € 7.345,35 di cui:

- Occupazione permanente provvisoria: € 4.896,90

- Indennità integrativa per cessione volontaria nella misura di cui all’articolo 45, comma 2 – lettera c), del Testo Unico: € 2.448,45 

1. Ditta catastale NANI LUCA € 120,15 di cui:

- Occupazione permanente provvisoria: € 80,10

- Indennità integrativa per cessione volontaria nella misura di cui all’articolo 45, comma 2 – lettera c), del Testo Unico: € 40,05. 

Agli aventi diritto che hanno condiviso - ai sensi dell’articolo 45, comma 1, del D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327 – le indennità provvisorie quantificate, l’Amministrazione Provinciale di Parma, in quanto promotore dell’espropriazione, provvederà (ai sensi dell’articolo 20, comma 6, del D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327) a corrispondere un acconto pari all’80% dell’indennità provvisoria accettata – comprensiva della somma quantificata quale indennità integrativa per cessione volontaria. 

Entro il termine di trenta giorni dalla pubblicazione del presente avviso chi vi abbia interesse può (ai sensi dell’articolo 26, comma 8, del D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327 come successivamente modificato ed integrato) proporre opposizione per l’ammontare dell’indennità o per la garanzia indirizzandola all’Ufficio Espropri della Provincia di Parma - Viale Martiri della Libertà n. 15 – 43123 Parma.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it