E-R | BUR

n.6 del 17.01.2022 (Parte Seconda)

XHTML preview

FEAMP 2014-2020 - Regolamento (UE) n. 508/2014 - Misura 2.55 Paragrafo 1 lettera b) "Misure sanitarie" compensazione emergenza COVID-19 - Annualità 2021 - Ulteriori precisazioni relativamente all'ambito di applicazione del Paragrafo 5 dell'avviso pubblico di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 1791/2021 come precisato con determinazione n. 24379/2021 e proroga dei termini di presentazione delle domande di sostegno

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti:

- il Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio;

- il Regolamento (UE) n. 508/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 maggio 2014, relativo al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e che abroga i regolamenti (CE) n. 2328/2003, (CE) n. 861/2006, (CE) n. 1198/2006 e (CE) n. 791/2007 del Consiglio e il regolamento (UE) n. 1255/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio;

- il “Programma operativo FEAMP ITALIA 2014-2020” (PO FEAMP), nella formulazione approvata dalla Commissione Europea con Decisione di esecuzione C (2015) 8452 del 25 novembre 2015, che identifica, tra l'altro, le Regioni quali Organismi intermedi delegati all'attuazione di parte del Programma stesso, modificato con Decisione di Esecuzione n. C (2021)6481 del 31 agosto 2021;

Vista altresì, la deliberazione della Giunta Regionale n. 1791 del 2/11/2021 recante “FEAMP 2014/2020 - Regolamento (UE) n. 508/2014 - Approvazione Avviso pubblico di attuazione della misura 2.55 par. 1 lett. B) "Misure sanitarie” Compensazione emergenza Covid-19 – Annualità 2021”, nella quale:

- al paragrafo 5 “Soggetti ammissibili a finanziamento” ultimo alinea, nonché nell’Allegato B) al medesimo Avviso, viene disposto tra l’altro quanto di seguito riportato:

“Ai fini del presente avviso dall’attività di acquacoltura sono escluse le operazioni propedeutiche alla commercializzazione, quali: lavatura, pulitura, calibratura, depurazione e confezionamento dei prodotti”;

Richiamata inoltre la propria determinazione n. 24379 del 21/12/2021 con la quale, in merito al sopracitato paragrafo 5 della Deliberazione di Giunta regionale n. 1791/2021, si precisava tra l’altro che esso deve essere inteso e applicato come di seguito riportato:

“Ai fini del presente avviso dall’attività di acquacoltura sono escluse le operazioni propedeutiche alla commercializzazione, quali: lavatura, pulitura, calibratura, depurazione e confezionamento dei prodotti, in quanto considerate attività di trasformazione. L’allegato B deve quindi riportare valori riferiti esclusivamente a perdite dovute all’attività di allevamento. Gli importi qualora non ricavabili direttamente dalla contabilità dell’azienda dovranno essere stimati dal sottoscrittore della dichiarazione con idonea metodologia, quantificando il valore aggiunto derivante dalle attività connesse all’allevamento rispetto al prodotto grezzo.”;

Preso atto:

- che in considerazione della particolarità della questione, è pervenuta un’ulteriore richiesta di delucidazioni in merito all’applicazione di quanto disposto dall’Avviso pubblico al paragrafo 5, ultimo alinea e a quanto precisato con determinazione n. 24379/2021 ed in particolare:

- si chiede, tenuto conto che la sola operazione di depurazione può essere considerata un’attività di trasformazione del prodotto, mentre le restanti, compreso il confezionamento, fanno parte delle normali operazioni di preparazione del prodotto da destinare alla vendita, se per attività di trasformazione si intende l’insieme delle operazioni riportate o, invece debba intendersi anche solo lo svolgimento di una o alcune tra le azioni di lavatura, pulitura, calibratura e confezionamento;

- che inoltre con successiva nota nostro protocollo n. 13/01/2022.0025663, acquisita agli atti del Servizio, le Associazioni maggiormente rappresentative del settore, unitamente, hanno chiesto la proroga del termine di scadenza per la presentazione delle domande relativa al predetto Avviso pubblico fissata al 18/1/2022, sino al 31/1/2022 al fine di acquisire l’ulteriore chiarimento sopra richiesto e provvedere al perfezionamento delle domande di sostegno;

Dato atto che al punto 4 del dispositivo della sopra richiamata Deliberazione di Giunta regionale n. 1791/2021, viene stabilito che “il Responsabile del Servizio Attività faunistico - venatorie e pesca, in qualità di Referente dell’O.I. Regione Emilia-Romagna dell’AdG, disponga le eventuali specifiche precisazioni a chiarimento di quanto indicato nell’Avviso oggetto di approvazione del presente atto, nonché le eventuali proroghe al termine di scadenza per la presentazione delle domande di contributo ed alla tempistica fissata per le fasi procedimentali”;

Valutata altresì l’opportunità di agevolare la partecipazione di tutti i soggetti interessati

Ritenuto pertanto necessario, con il presente atto:

- al fine di evitare fenomeni di sovra contribuzione, fornire ulteriori chiarimenti in merito all’ambito di applicazione del paragrafo 5 dell’Avviso pubblico, anche alla luce delle precisazioni contenute nella determinazione n. 24379/2021, distinguendo le attività considerate esclusivamente di trasformazione da quelle di acquacoltura, come di seguito riportato:

“Le singole operazioni di lavatura, pulitura, calibratura, depurazione e confezionamento dei prodotti, se svolte dall’acquacoltore e non presenti nella loro totalità, rientrano nella normale attività di acquacoltura e non costituiscono trasformazione, con la sola eccezione della depurazione, di per sé sola sufficiente a costituire attività di trasformazione”;

- di concedere conseguentemente la proroga richiesta, fissando il termine ultimo di scadenza per la presentazione delle domande di sostegno relative alla misura 2.55 par. 1 lett. B) "Misure sanitarie” Compensazione emergenza COVID-19, al 31/1/2022;

Dato atto:

- che il termine per rispondere ai quesiti previsti dall’Avviso pubblico al paragrafo 20 è scaduto;

- che pertanto, considerato l’esiguo periodo di proroga richiesto, non si procederà alla riapertura dei termini per l’invio di ulteriori quesiti;

Richiamati in ordine agli obblighi di trasparenza:

- il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- la propria deliberazione n. 111 del 28 gennaio 2021, recante “Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza. Anni 2021-2023” e in particolare l'allegato D), recante “Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2021-2023”;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

Richiamate, inoltre, le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008, "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e successive modificazioni, per quanto applicabile;

- n. 468 del 10 aprile 2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 771 del 24 maggio 2021, con la quale è stato tra l’altro disposto di conferire l’incarico di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) per le strutture della Giunta della Regione Emilia-Romagna e degli Istituti e Agenzie regionali, di cui al citato art. 1, comma 3-bis, lettera b), della L.R. n. 43/2001;

Viste altresì:

- la determinazione n. 10333 del 31 maggio 2021 recante: “Conferimento di incarichi dirigenziali e proroga di incarichi ad interim nell’ambito della Direzione Generale, Agricoltura, Caccia e Pesca”;

- le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Dato atto che il Responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestato che il sottoscritto dirigente, non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

1. di fornire ulteriori chiarimenti in merito all’ambito di applicazione del paragrafo 5 dell’Avviso pubblico anche alla luce delle precisazioni contenute nella determinazione n. 24379/2021, come di seguito riportato:

“Le singole operazioni di lavatura, pulitura, calibratura, depurazione e confezionamento dei prodotti, se svolte dall’acquacoltore e non presenti nella loro totalità, rientrano nella normale attività di acquacoltura e non costituiscono trasformazione, con la sola eccezione della depurazione, di per sé sola sufficiente a costituire attività di trasformazione”;

2. di fissare al 31/1/2022, il termine ultimo di scadenza per la presentazione delle domande di sostegno relative alla misura 2.55 par. 1 lett. B) "Misure sanitarie” Compensazione emergenza COVID-19;

3. di confermare in ogni altra parte quanto disposto nella sopracitata Deliberazione di Giunta regionale n. 1791/2021 e dalla determinazione n. 24379/2021;

4. di provvedere agli obblighi di pubblicazione previsti nell’art. 26 comma 1 del d.lgs. n. 33 del 2013 ed alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano Triennale di prevenzione della corruzione ai sensi dell’art. 7 bis comma 3 del d.lgs. n. 33 del 2013;

5. di disporre la pubblicazione in forma integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna della Regione Emilia-Romagna, dando atto che si provvederà a darne diffusione anche sul sito internet della Regione Emilia-Romagna – Agricoltura, caccia e pesca.;

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it