E-R | BUR

n.73 del 11.05.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9, come integrata ai sensi del DLgs 3 aprile 2006e successive modifiche e integrazioni - Titolo III - Procedura di Valutazione di impatto ambientale effettuata d’intesa con la Regione Toscana relativa al progetto di realizzazione di un parco eolico “Poggio Tre Vescovi – Fresciano” localizzato nei comuni di Verghereto (FC), Casteldelci (RN) e Badia Tedalda (AR) all’interno della procedura di rilascio della Autorizzazione Unica ex art. 12 del DLgs 387/03, per la costruzione e l’esercizio dell’impianto eolico, delle opere ed infrastrutture ad esso connesse, comportante variante urbanistica, apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e dichiarazione di pubblica utilità, ex artt. 11 e 16 del DPR 327/01, artt. 3 e 4 bis della L.R. 10/93, relativamente alle opere connesse

La Regione Emilia-Romagna - Servizio di Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, autorità competente per l’effettuazione della Valutazione di Impatto Ambientale nei casi previsti dalla normativa vigente e le province di Rimini e Forlì-Cesena, autorità competenti per il rilascio della Autorizzazione Unica per i territori di propria competenza, avvisano che, ai sensi del Titolo III della L.R. 9/1999, sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA, il SIA e il progetto definitivo, relativi al:

- progetto di realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile eolica;

- localizzato: località Poggio Tre Vescovi nei comuni di Verghereto (Forlì Cesena), Casteldelci (Rimini), Badia Tedalda (Arezzo);

- presentato da: GEO Italia Srl.

Il progetto appartiene alla categoria di cui al punto c bis dell’Allegato III del DLgs 152/06 e successive modifiche ed integrazioni.

Il progetto interessa il territorio dei seguenti comuni: Verghereto (FC), Casteldelci (RN) e Badia Tedalda (AR), con opere connesse parzialmente ricadenti anche nei comuni di Pieve Santo Stefano (AR) e Sansepolcro (AR) e delle seguenti province: Forlì-Cesena, Rimini e Arezzo.

Il progetto “Parco eolico di Poggio Tre Vescovi – Fresciano”, presentato da GEO Italia Srl con sede legale in Via B. Oriani n. 38 Roma, prevede la realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile eolica costituito n.36 aerogeneratori di potenza nominale di 3,4 MW, per complessivi di 122,4 MW così suddivisi: n. 22 aerogeneratori nel comune di Badia Tedalda, n. 11 nel comune di Casteldelci e n. 3 nel comune di Verghereto. Il progetto prevede anche le relative opere e infrastrutture connesse, principalmente individuabili in un cavidotto interrato interno al parco, in una stazione di trasformazione interna al parco, in un tratto di cavidotto interrato esterno al parco, nonché nelle opere di connessione alla RTN.

L’energia prodotta verrà convogliata ad una stazione di consegna da realizzarsi in località Castelnuovo (AR) e successivamente immessa nella Rete di Trasmissione Nazionale nella Cabina Primaria di Sansepolcro (AR). Gran parte della viabilità di servizio verrà realizzata con interventi di adeguamento di sentieri e viabilità già presenti.

In considerazione del fatto che il progetto interessa il territorio di due regioni, le rispettive procedure di valutazione di impatto ambientale saranno effettuate d’intesa tra le Autorità competenti (Regione Emilia-Romagna e Regione Toscana).

Si rende noto inoltre che ai sensi della deliberazione della Giunta della Regione Emilia-Romagna 987/10, il procedimento di VIA viene assorbito nel procedimento per il rilascio dell’Autorizzazione Unica ai sensi dell’art. 12 del DLgs 387/03. In base al DM 10/9/2010 l’ente delegato a rilasciare l’autorizzazione è quello nel cui territorio sono installati il maggior numero di aerogeneratori, acquisita l’intesa degli altri enti competenti, pertanto dato che da progetto risultano 22 aerogeneratori in Toscana e 14 in Emilia-Romagna, l’ente individuato a svolgere il procedimento di autorizzazione unica è l’Area di coordinamento Ambiente, Energia e Cambiamenti climatici della Regione Toscana che procederà al rilascio della autorizzazione unica d’intesa con i Servizi Energia delle Province di Rimini e di Forlì-Cesena.

Si dà atto inoltre che la procedura unica, qualora positivamente conclusa con il rilascio dell’Autorizzazione Unica comprensiva della Valutazione di Impatto Ambientale, produrrà gli effetti di dichiarazione di pubblica utilità, urgenza e indifferibilità dei lavori e delle opere connesse, di apposizione del vincolo espropriativo, nonché delle varianti agli strumenti urbanistici vigenti dei comuni di Verghereto e Casteldelci.

I proprietari delle aree soggette a vincolo espropriativo saranno informati dalla provincia di Rimini e della provincia di Forlì-Cesena secondo quanto disposto dall’art. 3 e dall’art. 4 bis della LR. 10/93.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA e di Autorizzazione Unica presso la Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, Via della Fiera 8 - 40127 Bologna (BO), la Regione Toscana Area Ambiente Energia e Cambiamenti climatici, Via Bardazzi n. 19/21 – 50127 Firenze, la Regione Toscana Ufficio Relazioni con il pubblico, Via di Novoli n. 26 – 50127 Firenze, il Comune di Badia Tedalda, Piazza dei Tedaldi n. 2 – 52032 Badia Tedalda (AR), la Provincia di Arezzo, Via San Lorentino n. 25 – 52100 Arezzo e presso le sedi delle Province di Rimini - Via Dario Campana n. 64 – 47900 Rimini e di Forlì-Cesena - Via Corso Armando Diaz n. 49- 47121- Forlì (FC) e dei seguenti comuni interessati: Comune di Verghereto - Via Caduti d’Ungheria n. 11 - 47028 Verghereto (FC) e Comune di Casteldelci – Piazza S. Niccolò n. 2 - 61010 Casteldelci (RN). I principali elaborati sono inoltre pubblicati sul sito web della Regione Emilia-Romagna all’indirizzo: http://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/Ricerche/.

Gli elaborati di progetto sono depositati per 60 (sessanta) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione, entro lo stesso termine di 60 giorni chiunque, può presentare osservazioni all’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, Via della Fiera n. 8 - 40127 Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it