E-R | BUR

n. 32 del 02.03.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Criteri generali per l'applicazione in AIPO dei nuovi principi contenuti nel D.Lgs. 150/09

IL COMITATO DI INDIRIZZO

(omissis)

Tutto ciò premesso e per quanto sopra esposto, all’unanimità dei componenti,

delibera:

di approvare, per le motivazioni riportate integralmente in premessa, i seguenti criteri generali per l’adeguamento del Regolamento di Organizzazione alla luce dei principi introdotti dal d.lgs.150/09:

a) Separazione dell’attività di programmazione e controllo dall’attività di gestione, con ampia responsabilizzazione della dirigenza, da attuarsi attraverso la valorizzazione del ruolo manageriale e della piena autonomia gestionale, esercitata nell’ambito degli indirizzi politico-programmatici;

b) Ampia trasparenza intesa come accessibilità totale di tutte le informazioni concernenti l’organizzazione, gli andamenti gestionali, l’utilizzo delle risorse per il perseguimento delle funzioni istituzionali e dei risultati, l’attività di misurazione e valutazione, per consentire forme diffuse di controllo interno ed esterno (anche da parte del cittadino-utente e delle altre pubbliche Amministrazioni);

c) Ampia flessibilità organizzativa e gestionale, tale da consentire risposte immediate alle esigenze dell’Agenzia e della Utenza;

d) Snellimento delle procedure per permettere risposte e servizi efficaci, rapidi e resi con l’utilizzo più efficiente delle risorse umane, finanziarie e strutturali;

e) Verifica finale del risultato della gestione mediante uno specifico sistema organico permanente di valutazione, che interessi tutto il personale, calibrato secondo la diversità di ruolo e professionalità;

f) Introduzione o perfezionamento dei meccanismi di misurazione e valutazione delle performance organizzative, prevedendo, in ossequio alle disposizioni del DLgs150/09;

g) Distribuzione degli incentivi economici finalizzati al miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza dei servizi sulla base del merito;

h) Ampio riconoscimento dei principi in materia di parità e pari opportunità per l’accesso ai servizi ed al lavoro;

i) Affermazione del principio concorsuale per l’accesso al lavoro pubblico, individuando una quota non superiore al 50% dei posti messi a concorso da destinare al personale interno;

j) Ridefinizione dei criteri di conferimento, sospensione e possibile revoca degli incarichi dirigenziali;

  1. di dare mandato alla Direzione di procedere all’elaborazione del progetto di adeguamento del Regolamento di Organizzazione da portarsi alla approvazione in un prossimo del Comitato di Indirizzo e comunque entro il 30/4/2011;
  2.  di stabilire che:
    • la composizione dell’Organismo Indipendente di Valutazione dell’Agenzia è costituita da due/tre esperti esterni all’Agenzia, e che l’individuazione dei componenti sarà effettuata tramite apposito avviso pubblico fra i candidati che presenteranno idonei requisiti, da precisare a cura della Direzione di AIPO;
    •  il compenso, che sarà determinato dalla Direzione, dovrà tenere conto del livello di professionalità e dell’impegno richiesto. In ogni caso detta retribuzione non può essere superiore all’importo destinato al Nucleo di Valutazione per l’anno 2010.
  3. di affidare alla Direzione il compito di procedere alla pubblicazione dell’avviso pubblico per la raccolta di curricula per l’individuazione dei componenti dell’organismo Indipendente di Valutazione, sulla base dei criteri esplicitati in premessa, con l’obiettivo di esaurire la procedura necessaria entro il 28 febbraio 2011;
  4. di procedere con nota di incarico del Presidente del Comitato di Indirizzo alla nomina dei componenti dell’Organismo Indipendente di Valutazione, da sottoporre alla ratifica del Comitato nella prima seduta utile;
  5. di riservarsi di approvare il sistema di valutazione del personale dell’Agenzia, adeguato alla normativa introdotta dal 150/09, sulla base della proposta operativa che sarà definita ed avanzata al Comitato di Indirizzo da parte del nuovo O.I.V.;
  6. di dare infine mandato alla Direzione, sentito l’O.I.V., di predisporre un apposito piano formativo, differenziato per ruolo e funzioni espletate, per accompagnare il personale dell’Agenzia nel cambiamento atteso e nella prospettiva di miglioramento dell’azione amministrativa;
  7. di inviare copia della presente deliberazione alle OO.SS. rappresentative e alla RSU a titolo di informazione;

La presente deliberazione sarà pubblicata nei Bollettini Ufficiali delle Regioni Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.

Il testo integrale della delibera è reperibile sul sito dell’Agenzia http//www.agenziapo.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it