E-R | BUR

n.119 del 23.04.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Pratica n. MOPPA4841/94RN01 - Comune di Pievepelago - Rinnovo in sanatoria di concessione di derivazione di acqua pubblica superficiale dal torrente Scoltenna in comune di Pievepelago

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

(omissis)

determina:

a) di rilasciare al Comune di Pievepelago, c.f. 00632850368, fatti salvi i diritti di terzi, la concessione per la derivazione di acqua pubblica superficiale in Comune di Pievepelago, dal torrente Scoltenna, fronte mappale 524 del foglio 22 del Catasto Terreni di detto Comune, ad uso riempimento piscina comunale, con una portata massima pari a l/sec. 10,00 per un quantitativo massimo annuo di 2.030 mc;

b) di stabilire che la concessione è valida fino al 31/12/2015;

c) di dare atto che, ai sensi della L.R. 3/99, la destinazione d'uso della richiesta concessione, rientra nell'uso industriale di cui all'art. 152, comma 1, lett. c); (omissis)

Estratto del disciplinare

(omissis) Art. 4 - Minimo deflusso vitale

Il valore del DMV, da lasciar defluire in alveo, in corrispondenza della derivazione sul torrente Scoltenna, è fissato nella misura di 0,321 mc/sec (321,00 l/sec) calcolato in rispetto alle Norme in vigore.

Tale portata, dovrà defluire in modo da assicurare la continuità del flusso idrico nel torrente Scoltenna per cui, i suddetti valori di DMV si intendono misurati a valle delle opere di presa. (omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it