E-R | BUR

n.192 del 02.07.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura di autorizzazione unica - D.Lgs. n. 387/2003 - per la costruzione e l'esercizio di un impianto di produzione di energia elettrica da biomasse in comune di Bettola frazione Roncovero - loc. Boccacci. Richiedente ditta Carrara F.lli S.n.c.

La Provincia di Piacenza avvisa che, il giorno 03/06/2014, la ditta Carrara F.lli S.n.c., con sede legale in comune di Bettola – Via Roncovero n. 22, ha presentato istanza per ottenere l’autorizzazione alla costruzione e all’esercizio di un impianto di produzione di energia elettrica da biomasse, con potenza nominale pari a 9 99,9 kWp, e del relativo elettrodotto da 15 kV ( in cavo areo e sotterraneo) di connessione alla rete di distribuzione da realizzare nel comune di Bettola.

La procedura unica per il rilascio dell’autorizzazione alla realizzazione e all’esercizio dell’impianto in progetto si svolge ai sensi dell’art. 12 del D.Lgs. 387/2003, della L.R. 10/93 e della L. 241/1990 e loro s.m.i..

L’autorità competente, ai sensi dell’art. 3 della L.R. 26/2004, è la Provincia di Piacenza, Servizio Ambiente ed Energia, con sede in C.so Garibaldi n. 50, 29121 Piacenza.

Ai sensi dell’art. 12 - comma 3 - del D.Lgs. n. 387/2003, l’eventuale conclusione positiva della procedura comprende e sostituisce tutte le intese, le concessioni, le autorizzazioni, le licenze, i pareri, i nulla osta, gli assensi comunque denominati, necessari a costruire ed esercire l’impianto, le opere connesse e le infrastrutture indispensabili alla costruzione ed all’esercizio dello stesso impianto, in conformità al progetto approvato.

Il rilascio dell’autorizzazione predetta comporta:

  • ai sensi dell’art. 2 bis - comma 3 - della L.R. n. 10/1993 e s.m.i., variante urbanistica al POC o, in via transitoria, al PRG;
  • ai sensi dell’art. 4 bis della medesima L.R. n. 10/1993 e dell'art. 12 - comma 1 - del D. Lgs. n. 387/2003 e loro s.m.i., dichiarazione di pubblica utilità, urgenza ed indifferibilità dei lavori e delle opere.

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione del procedimento di variante sono depositati per 20 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

I titolari di interessi pubblici o privati, i portatori di interessi diffusi, costituiti in associazioni o comitati, nonché i soggetti interessati dai vincoli espropriativi possono prendere visione del progetto e della documentazione tecnica, presso la Provincia di Piacenza - Servizio Ambiente ed Energia, Corso Garibaldi n. 50 - 29121 Piacenza. Le eventuali osservazioni dovranno essere presentate allo stesso indirizzo dell'Amministrazione provinciale nei 20 giorni successivi alla scadenza del termine di deposito.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it