E-R | BUR

n.210 del 06.07.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Art. 20, L.R. n. 4/2018: Provvedimento Autorizzatorio Unico comprensivo del provvedimento di VIA relativo al progetto proposto dalla Società Agricola Nuova Coccodì S.r.l.", localizzato nel comune di Portomaggiore (FE)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera

per le ragioni in premessa e con riferimento anche alle valutazioni contenute nel Verbale Conclusivo della Conferenza di Servizi sottoscritto in data 15 dicembre 2021 che costituisce l’Allegato 1 ed è parte integrante e sostanziale della presente delibera che qui si intendono sinteticamente richiamate:

a) di adottare il Provvedimento Autorizzatorio Unico, che comprende il provvedimento di VIA, sulla base del quale sono stati rilasciati titoli abilitativi necessari per la realizzazione e l’esercizio del progetto “Allevamento di 174.000 galline ovaiole presso il complesso zootecnico della Società Agricola Nuova Coccodì S.r.l.”, proposto dalla Società Agricola Nuova Coccodì S.r.l. localizzato a Portoverrara, comune di Portomaggiore (FE), costituito dalla determinazione motivata di conclusione positiva della Conferenza di servizi, ai sensi dell’art. 20, comma 2, della L.R.4/2018;

b) di dare atto che il progetto esaminato risulta ambientalmente compatibile e realizzabile nel rispetto delle condizioni ambientali riportate nel verbale conclusivo della Conferenza di Servizi che costituisce l’Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, di seguito riportate:

1. in materia edilizia e sismica, l’inizio dei lavori, ai sensi del D.P.R. n. 380/2001, è subordinato al deposito delle strutture ai sensi della L.R.19/2008 e delle NTC 2018;

2. effettuare il trattamento dei nuovi manufatti, per quanto possibile, con materiali esterni di finitura di colore tendente alle tonalità terra, marrone, nocciola, eventualmente grigio;

3. prima della realizzazione delle opere, presentare un piano di manutenzione periodica del tratto ghiaiato di via Grillo Braglia interessato dal transito dei mezzi della Società Agricola Nuova Coccodì, in accordo con il Comune di Portomaggiore;

4. il proponente dovrà presentare la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) prima dell'esercizio dell’opera al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Ferrara, ai sensi dell’art. 4 del D.P.R. 151/2011;

Prescrizione aggiuntiva:

5. dovrà essere comunicata alla Regione Emilia-Romagna Servizio VIPSA la data di conclusione dei lavori del cantiere;

c) di dare atto che la verifica di ottemperanza per le precedenti prescrizioni n. 1, 3, 4, 5 del Provvedimento di VIA, nel rispetto delle modalità riportata nelle singole prescrizioni, spetta per quanto di competenza, nella fase ante operam a:

1. Unione dei Comuni Valli e Delizie;

3. Comune di Portomaggiore;

4. Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Ferrara;

5. Regione Emilia-Romagna - Servizio VIPSA;

la verifica di ottemperanza per la precedente prescrizione n. 2 del Provvedimento di VIA, da attuare nella fase corso d’opera, nel rispetto delle modalità riportate nelle singole prescrizioni, spetta per quanto di competenza all’Unione dei Comuni Valli e Delizie

d) di dare, inoltre, atto che il Provvedimento Autorizzatorio Unico, come precedentemente dettagliato nella parte narrativa del presente atto, comprende i seguenti titoli abilitativi necessari alla realizzazione e alla gestione del progetto, che sono parte integrante e sostanziale della presente deliberazione:

1. Provvedimento di Valutazione di Impatto Ambientale compreso nel Verbale del Provvedimento Autorizzatorio unico, sottoscritto dalla Conferenza di servizi nella seduta conclusiva del 15 dicembre 2021 che costituisce l’Allegato 1;

2. Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) che costituisce l'Allegato 2;

3. Valutazione d’Incidenza Ambientale (VINCA) che costituisce l'Allegato 3;

4. Permesso di Costruire (PdC) che costituisce l'Allegato 4;

e) di dare atto che i titoli abilitativi compresi nel Provvedimento autorizzatorio unico regionale sono assunti in conformità delle disposizioni del provvedimento di VIA e delle relative condizioni ambientali e che le valutazioni e le prescrizioni degli atti compresi nel Provvedimento Autorizzatorio Unico sono state condivise in sede di Conferenza di servizi; tali prescrizioni sono vincolanti al fine della realizzazione e gestione del progetto e dovranno quindi essere obbligatoriamente ottemperate da parte del proponente; la verifica di ottemperanza di tali prescrizioni deve essere effettuata dai singoli enti secondo quanto previsto dalla normativa di settore vigente;

f) di precisare che i termini di efficacia degli atti allegati alla presente delibera decorrono dalla data di approvazione della presente deliberazione;

g) di stabilire l’efficacia temporale per la realizzazione del progetto in 5 anni; decorso tale periodo senza che il progetto sia stato realizzato, il provvedimento di VIA deve essere reiterato, fatta salva la concessione, su istanza del proponente, di specifica proroga da parte dell’autorità competente;

h) di trasmettere la presente deliberazione alla proponente Società Agricola Nuova Coccodì S.r.l.;

i) di trasmettere la presente deliberazione per opportuna conoscenza e per gli adempimenti di rispettiva competenza ai partecipanti alla Conferenza di servizi: ARPAE, Unione dei Comuni Valli e Delizie, Comune di Portomaggiore, Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Ferrara, Ente Parco Delta Po, AUSL Ferrara Dipartimento di Sanità Pubblica;

j) di pubblicare la presente deliberazione integralmente sul sito web delle valutazioni ambientali della Regione Emilia-Romagna e di pubblicare per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;

k) di rendere noto che contro il presente provvedimento è proponibile il ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 (sessanta) giorni, nonché ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 (centoventi) giorni; entrambi i termini decorrono dalla data di pubblicazione nel BURERT;

l) di dare atto, infine, che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvede ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it