E-R | BUR

n.252 del 20.09.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Piano di azione ambientale per un futuro sostenibile 2011/2013 - "Bando eco bonus per la sostituzione di veicoli commerciali inquinanti di categoria N1 con veicoli a minore impatto ambientale" di cui alla D.G.R. 433/2017. Riapertura termini domande dal 8 agosto al 10 ottobre 2017

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Premesso che:

- con propria Deliberazione n. 1180 del 21 luglio 2014 è stata adottata la proposta del Piano Aria Integrato Regionale (PAIR2020);

- con successiva propria deliberazione n. 1392 del 28 settembre 2015 sono state apportate alcune modifiche alla proposta di Piano adottata di cui al punto precedente;

- con deliberazione dell’Assemblea Legislativa n.115 del 11/4/2017 è stato approvato il Piano Aria Integrato Regionale (PAIR 2020) contenente le misure atte a ridurre l’inquinamento atmosferico e rientrare entro il 2020 nei valori limite fissati dall’Unione Europea;

- fra le misure contenute nel PAIR2020, introdotte con la sopracitata delibera 1392/2015, vi è tra l’altro la limitazione della circolazione dei veicoli privati maggiormente inquinanti (Benzina euro zero ed euro 1; diesel fino all’euro 3; ciclomotori e motocicli euro zero) in determinate fasce orarie e periodi dell’anno nei seguenti 30 Comuni:

- i Comuni capoluogo (Bologna, Ferrara, Forlì, Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini); 

- i Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti (Carpi, Imola e Faenza);

- i Comuni con popolazione compresa fra i 30.000 e i 50.000 abitanti (Castelfranco Emilia, Formigine, Sassuolo, Casalecchio di Reno, San Lazzaro di Savena, Cento, Lugo, Riccione);

- i Comuni appartenenti all’agglomerato di Bologna (Argelato, Calderara di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell´Emilia, Ozzano, Pianoro, Sasso Marconi, Zola Predosa);

- la limitazione interessa, tra l’altro, anche i veicoli commerciali di categoria N1 (per trasporto merci fino a 3.5 tonnellate) con l’estensione a partire dal 1 ottobre 2016 anche ai motori diesel Euro 3;

Premesso altresì che:

- con delibera dell’Assemblea Legislativa n. 46 del 12 luglio 2011 è stato approvato il "Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile della Regione Emilia-Romagna 2011/2013" quale importante strumento di pianificazione al cui interno sono elencate le principali linee di intervento ed azione a livello regionale nel campo delle politiche rivolte al raggiungimento della sostenibilità ambientale;

- con deliberazione della Giunta regionale n. 1216 del 21 luglio 2014 “Piano di azione ambientale ex D.A.L. n. 46/2011: presa d’atto del monitoraggio e linee di indirizzo per i progetti regionali 2014/2015” è stata attivata la seconda fase della programmazione prevista al punto 6.2 “Progetti Regionali” del "Piano di Azione Ambientale;

- all’interno di tale delibera è inserito l’OBIETTIVO STRATEGICO 2: Azioni per il miglioramento della qualità dell’aria necessarie al fine di rispettare i limiti per le polveri sottili (PM10) e gli ossidi di azoto e rispondere alla procedura di infrazione comunitaria per il PM10 già in essere;

Considerato che nell’ambito dell’obiettivo strategico 2 del Piano di Azione Ambientale di cui sopra e con riferimento al PAIR 2020, è stato approvato con propria deliberazione n.433 del 5 aprile 2017 il bando “Eco bonus per la sostituzione di veicoli commerciali inquinanti di categoria N1 con veicoli a minore impatto ambientale”:

- avente ad oggetto la concessione di incentivi per la sostituzione, con obbligo di rottamazione, di veicoli commerciali inquinanti di categoria N1 ad alimentazione diesel fino alla classe ambientale euro 3 con veicoli a minore impatto ambientale di pari categoria N1 classe ambientale euro 6 ad alimentazione benzina/Gpl, benzina/metano, ibridi (benzina/elettrico) oppure elettrici;

- rivolto alle Micro Piccole Medie Imprese (MPMI), ai sensi del Decreto del Ministero delle Attività produttive del 18 aprile 2005, aventi sede legale o unità locale in uno dei suddetti trenta comuni regionali soggetti alla limitazione della circolazione o, in alternativa, con sede legale/unità locale in un comune della Regione Emilia-Romagna e pass di accesso in uno dei 30 comuni soggetti alla limitazione della circolazione per il veicolo da rottamare o già rottamato;

Considerato altresì che:

- il Bando di cui al punto precedente prevedeva la possibilità per le imprese interessate di presentare la domanda di contributo attaverso l’applicativo informatico messo a disposizione dalla regione a partire dalle ore 14.00 del 10/4/2017 alle ore 12.00 del 21/4/2017;

- in considerazione del numero di domande pervenute, con propria delibera n.548 del 28/4/2017 era stata già prevista la riapertura dei termini di presentazione della domanda dalle ore 14.00 del 2 maggio 2017 alle ore 12.00 del 30 maggio 2017;

Preso atto che:

- nei due periodi di cui sopra sono pervenute al servizio regionale competente in totale 86 domande di contributo di cui 75 ammesse alla fase 2 del Bando a seguito delle verifiche istruttorie;

- con determinazione dirigenziale n.10480 del 23 giugno 2017 sono stati concessi i contributi alle 46 imprese che hanno partecipato alla fase 2 del Bando provvedendo ad inviare l’ordine di acquisto del nuovo veicolo;

Considerato che:

- per l’attuazione del Bando erano state inizialmente rese disponibili risorse finanziarie per 2 milioni di euro sul capitolo 37383;

- con determinazione n. 10480/2017 sono state già impegnate risorse finanziarie per un totale di € 115.000,00 a favore delle 46 imprese beneficiarie, rimanendo disponibili sul capitolo risorse per € 1.885.000,00;

Ritenuto pertanto di rimettere a disposizione per la riapertura dei termini del presente Bando la somma di € 1.335.000,00 dando atto che la restante parte delle risorse sarà messa a disposizione per ulteriori interventi del Piano di Azione Ambientale;

Dato atto che l’importo di cui sopra pari ad € 1.335.000,00 è disponibile sul capitolo 37383 “Interventi per l’attuazione del Piano di Azione Ambientale per un Futuro Sostenibile: Contributo alle imprese per la realizzazione di opere ed interventi di risanamento ambientale (artt. 70,74, 81 e 84, D.Lgs. 31 marzo 1998, n.112 e art.99 L.R. 21 aprile 1999, n.3) Mezzi Statali” per l’esercizio finanziario in corso;

Valutato pertanto, a fronte delle risorse finanziarie disponibili e al fine di promuovere ulteriormente l’iniziativa, di poter:

- riaprire i termini di presentazione delle domande di contributo dalle ore 14.00 del 8 agosto 2017 alle ore 12.00 del 10 ottobre 2017;

- stabilire i termini per la presentazione degli ordini di acquisto da parte delle imprese che faranno domanda nel periodo di cui sopra dalle ore 14.00 del 16 ottobre alle ore 12.00 del 31 ottobre 2017;

Dato atto che:

- per inoltrare le domande di contributo verrà messo a disposizione l’applicativo informatico sulla pagina web disponibile sul sito http://ambiente.regione.emilia-romagna.it;

- il servizio competente provvederà a formulare al termine delle fase 1 l’elenco delle domande pervenute dal 8 agosto 2017 al 10 ottobre 2017, approvando la graduatoria delle imprese che risulteranno ammissibili a contributo secondo i criteri definiti dal Bando;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

- la deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e successive modifiche ed integrazioni;

 Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore alla Difesa del Suolo e della Costa, Protezione Civile e Politiche Ambientali e della Montagna;

A voti unanimi e palesi

delibera

a) di disporre, per le motivazioni di cui in premessa che qui si intendono richiamate, la riapertura dei termini per la presentazione delle domande di contributo di cui al Bando “Eco bonus per la sostituzione di veicoli commerciali inquinanti di categoria N1 con veicoli a minore impatto ambientale” approvato con D.G.R. 433/2017;

b) di dare atto che per la riapertura dei termini sono disponibili € 1.335.000,00 sul capitolo 37383 “Interventi per l’attuazione del Piano di Azione Ambientale per un Futuro Sostenibile: Contributo alle imprese per la realizzazione di opere ed interventi di risanamento ambientale (artt. 70,74, 81 e 84, D.Lgs. 31 marzo 1998, n.112 e art.99 L.R. 21 aprile 1999, n.3) Mezzi Statali” per l’esercizio finanziario in corso;

c) di fissare i nuovi termini per la presentazione delle domande dalle ore 14.00 del 8 agosto 2017 alle ore 12.00 del 10 ottobre 2017;

d) di fissare i termini per la presentazione degli ordini di acquisto “Fase 2 del Bando” per le imprese che inoltreranno le richieste nel periodo di cui al punto precedente dalle ore 14.00 del 16 ottobre alle ore 12.00 del 31 ottobre;

e) di dare atto che per inoltrare le domande di contributo verrà messo a disposizione l’applicativo informatico sulla pagina web disponibile sul sito http://ambiente.regione.emilia-romagna.it;

f) di dare atto che il Servizio competente provvederà a formulare la graduatoria delle domande ammissibili pervenute dal 8 agosto al 10 ottobre 2017 secondo i criteri già definiti dal Bando;

g) di dare atto altresì che resta confermato quant’altro stabilito dal Bando approvato con D.G.R. 433/2017;

h) di pubblicare il presente provvedimento nel sito ER-Ambiente della Regione Emilia-Romagna;

i) di pubblicare la seguente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it