E-R | BUR

n.123 del 03.05.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Provvedimento di verifica (screening) relativa al progetto per la realizzazione del nuovo capannone produzione lastre ceramiche, sito in Via Selice, 1 in comune di Mordano (BO) (Titolo II della L.R. 9/99)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA.ROMAGNA

(omissis)

delibera:

  1. di fare proprio il parere contenuto nella relazione istruttoria redatta da ARPAE, inviata alla Regione Emilia-Romagna con nota PGBO/2017/5766 del 15/3/2017 acquisita dalla Regione Emilia-Romagna al PG.2017.173493 del 15/3/2017 e allegato alla presente delibera; tale relazione costituisce l’ALLEGATO 1 della presente delibera e ne è parte integrante e sostanziale;
  2. di escludere, ai sensi dell’art. 10, comma 1 della L.R. n. 9 del 1999, dalla procedura di V.I.A., l'intervento proposto dalla Società MAKER Manifatture ceramiche S.r.l., relativo al “Progetto per la realizzazione del nuovo capannone produzione lastre ceramiche, sito in via Selice, 1 in Comune di Mordano”, in quanto non comporterà impatti negativi e significativi sull'ambiente, a condizione che siano rispettate le seguenti prescrizioni:
    1. in relazione alle al nuovo punto di scarico delle acque meteoriche di dilavamento, esso dovrà essere dotato di un sistema di intercettazione in grado di fermare il deflusso delle acque al canale consortile “Mezzale”, qualora necessario;
    2. in riferimento alle emissioni in atmosfera in ottemperanza a quanto previsto dall'art. 29 bis del D.Lgs 152/06 sull'utilizzo delle MTD, i limiti delle nuove emissioni in atmosfera a servizio dell'installazione, per il parametro Polveri Totali, dovranno essere allineati a quelli previsti dal BREF comunitario "Ceramic Manufacturing Industry" dell'Agosto 2007; in particolare per tutte le nuove emissioni concentrate di polvere che derivano da operazioni diverse dall'essiccazione, l'atomizzazione o la cottura dovrà essere previsto un valore limite di 10 mg/Nmc;
    3. in relazione alla componente rumore le conclusioni dello studio acustico dovranno essere validate da misure di collaudo da eseguirsi con modalità e tempistica che saranno definite nell'ambito della procedura di rilascio di modifica sostanziale di AIA;
    4. in relazione al riutilizzo dei materiali risultanti dalle demolizioni dovrà essere condotta un'analisi della qualità prima della loro utilizzazione;
  3. di determinare le spese per l’istruttoria relativa alla procedura predetta a carico del proponente in euro 3.000,00 ai sensi dell’articolo 28 della L.R. n. 9 del 1999 e della deliberazione della Giunta Regionale 15/07/2002, n. 1238, importo correttamente versato alla Struttura ARPAE all'avvio del procedimento;
  4. di trasmettere la presente delibera al proponente Società MAKER Manifatture ceramiche S.r.l., al SUAP - Nuovo Circondario Imolese, al Comune di Mordano, all’ARPAE SAC di Bologna e all'Azienda USL di Imola;
  5. di pubblicare per estratto, ai sensi dell'art. 10, comma 3, della L.R. n. 9 del 1999, il presente partito di deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;
  6. di pubblicare integralmente sul sito web della Regione Emilia-Romagna, ai sensi dell'art. 10, comma 3, della L.R. n. 9 del 1999, il presente provvedimento di verifica (screening).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it