E-R | BUR

n.23 del 02.02.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione del testo dell'Addendum all'accordo ai sensi dell'art 15 della Legge 7 agosto 1990, n. 241 fra la Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento per lo sport e le Regioni Emilia-Romagna e Toscana. Approvazione del nuovo cronoprogramma degli interventi

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la legge regionale 1 agosto 2002, n. 17 Interventi per la qualificazione delle stazioni invernali e del sistema sciistico della Regione Emilia-Romagna ed in particolare:

- il primo comma dell’art. 1 che fissa, fra le finalità della legge, la disciplina degli interventi per il miglioramento delle stazioni invernali esistenti, del sistema sciistico e degli impianti a fune, nel contesto delle politiche regionali di promozione turistica, di tutela e di valorizzazione e ripristino delle risorse paesaggistiche ed ambientali, di sostegno all'occupazione ed allo sviluppo economico e sociale della montagna;

- l’art. 8 “Interventi finanziabili” che stabilisce che per il raggiungimento degli obiettivi previsti dalla legge, la Regione Emilia-Romagna concede, tra gli altri, contributi per la realizzazione di iniziative di collegamento tra stazioni quali: skipass comune, gestione associata di servizi;

- lettera f) del comma 1 dell’art. 10: “Misura dei contributi” della L.R. n. 17/2002, che consente il finanziamento fino al 100% della spesa per interventi cofinanziati dallo stato riguardanti beni di proprietà pubblica o nella disponibilità pubblica;

Vista la propria deliberazione n. 1992 del 21 novembre 2016: ”Protocollo d’intesa fra la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Emilia-Romagna e la Regione Toscana ai fini del sostegno e della promozione congiunta degli impianti sciistici della montagna Tosco-Emiliano romagnola”;

Considerato che tale protocollo d’intesa è stato attivato al fine di sostenere l'economia dell'Appennino Tosco-emiliano, di concerto con la Regione Toscana e con il supporto della Presidenza del Consiglio dei Ministri attraverso il sostegno economico da parte della Presidenza del Consiglio per un importo di 20.000.000,00 di euro da destinare alle Regione Emilia-Romagna e Toscana, e che le stesse Regioni si sono impegnate a mettere a disposizione proprie risorse nel triennio 2017-2019 da aggiungere ai fondi statali messi a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri;

Dato atto che:

- il protocollo d’intesa approvato con la citata deliberazione n. 1992/2016 è stato sottoscritto e repertoriato al PRI/2016/516 del 7/12/2016;

- a seguito della sottoscrizione del protocollo d’intesa è stato poi approvato con decreto l’Accordo -ai sensi dell'art 15 l. 241/90, sottoscritto il 17 novembre 2017 fra l’Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri (ora Dipartimento per lo Sport) e le Regioni Toscana ed Emilia-Romagna atto registrato dalla Corte dei Conti in data 9 gennaio 2018 con numero 55;

- con delibera 1756 del 22 ottobre 2018 è stato approvato ai sensi dell’art. 5 c. 1 dell’Accordo - IL PIANO PRELIMINARE DEGLI INTERVENTI”, con allegato il cronoprogramma finanziario degli interventi, e lo: “SCHEMA DI CONVENZIONE FRA REGIONE E BENEFICIARI”;

- con determinazione dirigenziale n. 19753 del 27.11.2018, come previsto dalla citata DGR 1756/2018, la dirigente del Servizio Turismo Commercio e Sport ha provveduto alla concessione e impegno dei contributi previsti dal piano preliminare degli interventi e che come previsto dalla medesima DGR 1756/2018 la stessa dirigente è stata demandata alla stipula delle convenzioni che sono state regolarmente sottoscritte;

Considerato che con nota congiunta del 1/3/2021 prot. n. 0173186.U le Regioni Emilia-Romagna e Toscana ai sensi dell’art 3 dell’Accordo: “ Ambito temporale dell’Accordo” hanno chiesto al Dipartimento per lo Sport una proroga al termine originario previsto al 31/12/2021 chiedendo un posticipo di tale termine al 31/12/2024 in considerazione delle inevitabili ripercussioni derivanti dalla crisi sanitaria del COVID -19 che ha determinato difficoltà pratiche e logistiche per i Comuni beneficiari che oltre al blocco dei cantieri hanno dovuto e devono fronteggiare le difficoltà anche organizzative derivanti dalla perdurante crisi ancora in atto;

Vista la comunicazione pervenuta per le vie brevi da parte del Dipartimento per lo Sport con cui è espresso parere favorevole alla richiesta di posticipare al 31/12/2024 il termine per la realizzazione delle attività previste dall’Accordo con trasmissione del testo dell’Addendum all’Accordo ai sensi dell’art 15 della legge 7 agosto 1990, n. 241, da sottoscrivere fra le parti al fine di rendere operativa la proroga dei termini;

Dato atto che all’Addendum deve essere allegato il nuovo cronoprogramma degli interventi concordato fra la Regione Emilia-Romagna e Toscana, in base alle dichiarazioni pervenute da parte dei soggetti beneficiari, di cui all’allegato 2 del presente atto che si approva per quanto di competenza;

Valutato pertanto di approvare lo schema dell’Addendum all’Accordo ai sensi dell’art 15 della legge 7 agosto 1990, n. 241, di cui all’allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente atto e che alla sottoscrizione è demandata la Dott.ssa Morena Diazzi Direttore della Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa;Visti:

- il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e successive modifiche ed integrazioni;

- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4”, per quanto applicabile;

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii.;

- la Legge 16 gennaio 2003, n. 3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione”, ed in particolare l’art. 11 “Codice unico di progetto degli investimenti pubblici”;

- il D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e successive integrazioni riguardante “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136” ed in particolare l’art. 83 comma 3 lettera A);

Viste:

la L.R. 29 dicembre 2020, n. 11 “Disposizioni collegate alla Legge Regionale di stabilità per il 2021”;

la L.R. 29 dicembre 2020, n. 12 “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2021-2023 (Legge di stabilità regionale 2021)”;

la L.R. 29 dicembre 2020, n. 13 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

la delibera di Giunta regionale n. 2004 del 28 dicembre 2020 concernente “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

la L.R. 29 luglio 2021, n. 8 “Disposizioni collegate alla legge di assestamento e prima variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

la L.R. 29 luglio 2021, n. 9 “Assestamento e prima variazione al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

Visto il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 recante “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii., ed in particolare l’art. 26, comma 1;

Richiamate le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 e ss.mm.ii., per quanto applicabile, ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007”;

- n. 468 del 10 aprile 2017 ad oggetto “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- n. 2329 del 22 novembre 2019 ad oggetto “Designazione del Responsabile della protezione dei dati”;

- n. 2013 del 28 dicembre 2020 ad oggetto “Indirizzi organizzativi per il consolidamento e il potenziamento delle capacità amministrative dell’ente per il conseguimento degli obiettivi del programma di mandato, per fare fronte alla programmazione comunitaria 2021/2027 e primo adeguamento delle strutture regionali conseguenti alla soppressione dell’IBACN”;

- n. 2018 del 28 dicembre 2020 ad oggetto “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta Regionale, ai sensi dell'art. 43 della L.R. 43/2001 e ss.mm.ii.”;

- n. 111 del 28 gennaio 2021 ad oggetto “Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza. Anni 2021-2023”;

- n. 771 del 24 maggio 2021 ad oggetto “Rafforzamento delle capacità amministrative dell'Ente. Secondo adeguamento degli assetti organizzativi e linee di indirizzo 2021”;

Viste le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Richiamata altresì la determinazione n. 2373 del 22 febbraio 2018: “Conferimento dell’incarico dirigenziale di Responsabile del Servizio Turismo, Commercio e Sport”;

Dato atto che il responsabile del procedimento, ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore alla “Mobilità e Trasporti, Infrastrutture, Turismo, Commercio”;

a voti unanimi e palesi

delibera

1. di approvare lo schema di convenzione di cui all’allegato 1: ”Addendum all’Accordo ai sensi dell’art 15 della legge 7 agosto 1990, n. 241 fra la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo Sport e le Regioni Emilia-Romagna e Toscana”, sottoscritto fra le parti in data 17 novembre 2017 e registrato alla Corte dei Conti il 9 gennaio 2018 al n. 55, parte integrante e sostanziale del presente atto;

2. di approvare il nuovo cronoprogramma congiunto per la realizzazione degli interventi, per la parte di competenza, di cui all’allegato 2 Allegato 2:” Addendum all’Accordo ai sensi dell’art 15 della legge 7 agosto 1990, n. 241 fra la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo Sport e le Regioni Emilia-Romagna e Toscana”, sottoscritto fra le parti in data 17 novembre 2017 e registrato alla Corte dei Conti il 9 gennaio 2018 al n. 55, Cronoprogramma degli interventi aggiornamento a novembre 2021”, parte integrante e sostanziale del presente atto;

3. di dare atto che alla sottoscrizione dell’Accordo di cui al precedente punto 1) è demandata la Dott.ssa Morena Diazzi Direttore della Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa;

4 di precisare che non si provvederà ad integrare le Convenzioni già sottoscritte fra la Regione ed i soggetti beneficiari in quanto la modifica del termine è condizione migliorativa e non comporta vincoli e che pertanto si provvederà a comunicare, formalmente, agli stessi beneficiari l’avvenuto posticipo del termine finale per la realizzazione degli interventi mentre restano invariate le altre condizioni previste dalla Convenzione;

5. di disporre la pubblicazione ai sensi dell’art. 26, comma 1, del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e ss.mm.ii. e l’ulteriore pubblicazione prevista dal Piano Triennale di prevenzione della corruzione ai sensi dell’art. 7 bis, comma 3, del medesimo Decreto legislativo.

6. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it