E-R | BUR

n.263 del 04.10.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Pubblicazione ai sensi della L.R. 14 aprile 2004 n. 7 di aree demaniali del Torrente Marzeno nel Comune di Modigliana (FC) chieste in concessione per n. 6 manufatti di scarico di acque reflue

L’Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia (ARPAE) - Struttura autorizzazioni e concessioni (SAC) di Ravenna, con sede in Piazza Caduti per la Libertà 2, PEC aoora@cert.arpa.emr.it, in qualità di ente competente in base all’articolo 16 L.R. 13/2015, rende noto ai sensi degli articoli 16 e 22 L.R. 7/2004 che Hera S.p.A. C.F. 04245520376, Direzione Acqua con sede in Modena (MO), in nome e per conto della Società degli Asset UNICA RETI S.p.A., C.F. 03249890405, con sede in Savignano sul Rubicone (FC), con nota ricevuta in data 2/8/2017 registrata al n. PGRA 2017/10529, ha presentato 6 istanze di concessione di aree demaniali del Torrente Marzeno nel Comune di Modigliana per altrettanti manufatti di scarico di acque reflue, di seguito indicati:

- "Sc.D1_ID 205114" - in sinistra idraulica da realizzare con canaletta in CLS a sezione scatolare mm 500 x 500, lunghezza m 2,50, per acque reflue provenienti dal depuratore di Modigliana, S.P. n. 20, antistante all’area censita al F. 42, Mapp. 462, codice attribuito al procedimento RA17T0027;

- "Sc.3_ID 206099" - in sinistra idraulica da realizzare con canaletta in CLS a sezione mm 1000 x 1500, lunghezza m 2,00, per acque reflue provenienti da scolmatore di rete denominato "Scolm Dep Modigliana griglia", S.P. n. 20, antistante all’area censita al F. 42, Mapp. 462, codice attribuito al procedimento RA17T0028;

- "Sc.4_ID 206200" - in sinistra idraulica da realizzare con condotta scatolare in CLS mm 1000 x 420, lunghezza m 3,80, per acque reflue provenienti da scolmatore di rete denominato "Scolm Fiume/Pozzo", S.P. n. 20, antistante all’area censita al F. 42, Mapp. 199, codice attribuito al procedimento RA17T0029;

- "Sc.5_ID 206098" - in sinistra idraulica da realizzare con tubazione in PVC Ø mm 250, lunghezza m 1,00, per acque reflue provenienti da scolmatore di rete denominato "Scolm Soll Dep Modigliana", S.P. n. 20, antistante all’area censita al F. 42, Mapp. 462, codice attribuito al procedimento RA17T0030;

- "Sc.6_ID 206097" - in sinistra idraulica da realizzare con condotta in muratura mm 2000 x 1650, lunghezza m 2,50, per acque reflue provenienti da scolmatore di rete denominato "Scolm Via Spazzoli", Via Spazzoli, antistante all’area censita al F. 40, Mapp. 72, codice attribuito al procedimento RA17T0031;

- "Sc.7_ID 206096" - in sinistra idraulica da realizzare con condotta scatolare in CLS mm 1100 x 1700, lunghezza m 4,00, per acque reflue provenienti da scolmatore di rete denominato "Scolm Diavoletti", S.P. n. 20, antistante all’area censita al F. 24, Mapp. 89, codice attribuito al procedimento RA17T0032.

Presso gli uffici della SAC di Ravenna, Unità gestione demanio idrico – settore aree, in Piazza Caduti per la Libertà 9, 3° piano, è depositata la domanda sopra indicata a disposizione di chiunque

volesse prenderne visione, nelle giornate di martedì e venerdì dalle ore 9,30 alle ore 13. Entro il termine di 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso possono essere presentate alla SAC opposizioni, osservazioni e domande concorrenti in forma scritta, ai sensi e per gli effetti dell’art. 16 della L.R. 7/2004.

Il responsabile del procedimento è il Dott. Alberto Rebucci. Il termine per la conclusione del procedimento ai sensi dell’art. 16 comma 8 L.R. 7/2004 è di 150 giorni dalla presentazione della domanda.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it