E-R | BUR

n.66 del 06.03.2019 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Rettifica per mero errore materiale dell'allegato 2 parte integrante della determinazione n. 3057 del 19/2/2019 ad oggetto: "POR FESR 2014-2020 - Asse 1 Attività 1.4.1. "Bando per il sostegno alle start up innovative - Anno 2018" approvato con D.G.R. 812/2018. - Progetti pervenuti, progetti ammissibili e progetti non ammissibili - Periodo settembre - novembre 2018 - II CALL"

IL DIRIGENTE FIRMATARIO 

Richiamata la propria determinazione n. 3057 del 19/2/2019 ad oggetto: “POR FESR 2014-2020 - ASSE 1 ATTIVITA' 1.4.1. "BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE START UP INNOVATIVE - ANNO 2018 " APPROVATO CON D.G.R. 812/2018. - PROGETTI PERVENUTI, PROGETTI AMMISSIBILI E PROGETTI NON AMMISSIBILI - PERIODO SETTEMBRE - NOVEMBRE 2018 - II CALL.”;

 Considerato che nell’allegato n. 2 “ELENCO DOMANDE PERVENUTE DAL 15/9/2018 AL 30/11/2018 (II CALL) – AMMISSIBILI”, parte integrante dell’atto sopra richiamato, per mero errore materiale i codici fiscali inseriti in tabella e riferiti alle ragioni sociali delle imprese ammesse non sono stati correttamente riportati;

 Ritenuto pertanto necessario rettificare l’allegato n. 2 “ELENCO DOMANDE PERVENUTE DAL 15/9/2018 AL 30/11/2018 (II CALL) – AMMISSIBILI”, parte integrante della determinazione dirigenziale n. 3057 del 19/2/2019 sopra richiamata, inserendo in tabella i corretti codici fiscali relativi alle ragioni sociali delle imprese ammesse;

 Viste:

- la L.R. n. 43 del 26 novembre 2001 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e succ. mod.;

- la DGR n. 2416/2008 recante: “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm, per quanto applicabile;

- la DGR n. 468/2017 avente ad oggetto “IL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI NELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA”;

- la DGR n. n. 270/2016 avente ad oggetto “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- la DGR n. 622/2016 avente ad oggetto “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- la DGR n. 702/2016 avente ad oggetto: “APPROVAZIONE INCARICHI DIRIGENZIALI CONFERITI NELL'AMBITO DELLE DIREZIONI GENERALI - AGENZIE - ISTITUTO, E NOMINA DEI RESPONSABILI DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE, DELLA TRASPARENZA E ACCESSO CIVICO, DELLA SICUREZZA DEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI, E DELL'ANAGRAFE PER LA STAZIONE APPALTANTE”;

- la DGR n. 1107/2016 avente ad oggetto: “INTEGRAZIONE DELLE DECLARATORIE DELLE STRUTTURE ORGANIZZATIVE DELLA GIUNTA REGIONALE A SEGUITO DELL'IMPLEMENTAZIONE DELLA SECONDA FASE DELLA RIORGANIZZAZIONE AVVIATA CON DELIBERA 2189/2015”;

- la determinazione del dirigente n. 1174/2017 avente ad oggetto “Conferimento incarichi dirigenziali presso la Direzione generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa”;

- la DGR n. 1059/2018 ad oggetto: “APPROVAZIONE DEGLI INCARICHI DIRIGENZIALI RINNOVATI E CONFERITI NELL'AMBITO DELLE DIREZIONI GENERALI, AGENZIE E ISTITUTI E NOMINA DEL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELLA TRASPARENZA (RPCT), DEL RESPONSABILE DELL'ANAGRAFE PER LA STAZIONE APPALTANTE (RASA) E DEL RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI (DPO)”;

 Richiamati:

- il D. Lgs. 14 marzo 2013, n.33 recante “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss. mm. ii., ed in particolare l’art.26;

- la DGR n. 122 del 28 gennaio 2019 “APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2019 -2021” ed in particolare l’allegato D “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal d.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021;

 Attestato che il sottoscritto dirigente, responsabile del procedimento, non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attesata la regolarità amministrativa del presente atto.

determina: 

Per le motivazioni indicate in premessa e che si intendono integralmente richiamate di:

1) rettificare l’allegato n. 2 “ELENCO DOMANDE PERVENUTE DAL 15/09/2018 AL 30/11/2018 (II CALL) – AMMISSIBILI”, parte integrante della determinazione dirigenziale n. 3057 del 19/2/2019 e approvarlo come di seguito riportato, parte integrante del presente atto;

2) confermare in ogni altra sua parte la propria determinazione n. 3057 del 19/2/2019;

3) pubblicare la presente determina nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna e sul sito regionale http://fesr.regione.emilia-romagna.it”;

4) dare atto infine che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa.

Il Responsabile del Servizio

Silvano Bertini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it