E-R | BUR

n.12 del 15.01.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Modifica alle Ordinanze n. 75 del 15 novembre 2012 “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria – SII previsto all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012”, n. 5 del 30 gennaio 2013 “Istituzione Nuclei di Valutazione a supporto del SII previsti dall’art.3, comma 2 dell’Ordinanza n. 57/2012 e s.m.i.”e n. 83 del 16 dicembre 2014 “Modifica alle Ordinanze n. 75 del 15 novembre 2012 “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria – SII previsto all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012”, n. 5 del 30 gennaio 2013 “Istituzione Nuclei di Valutazione a supporto del SII previsti dall’art.3, comma 2 dell’Ordinanza n. 57/2012 e s.m.i.”

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L.n.74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n.122/2012

Visti:

- il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 maggio 2012 recante la dichiarazione dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa degli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, ai sensi dell’art. 3 comma 1 del Decreto legge 4 novembre 2002 n. 245 convertito con modificazioni dall’art. 1 della legge 27 dicembre 2002 n. 286;

- i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 e 30 maggio con i quali è stato dichiarato lo stato di emergenza in ordine agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova, Rovigo, i giorni del 20 e 29 maggio 2012 ed è stata disposta la delega al capo del Dipartimento della Protezione Civile ad emanare ordinanze in deroga ad ogni disposizione vigente e nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico;

- il Decreto Legge 6 giugno 2012, n. 74, “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” in G.U. n. 131 del 7 giugno 2012 convertito in legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122;

- il Decreto Legge 26 aprile 2013, n. 43 “Disposizioni urgenti per il rilancio dell'area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015” con il quale lo stato di emergenza viene prorogato al 31 dicembre 2014;

- il Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 133 “Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l'emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle cattività produttive”, come convertito dalla L. 11 novembre 2014, n. 164, con il quale lo stato di emergenza viene prorogato al 31 dicembre 2015;

Preso atto che il giorno 29 dicembre 2014 si è insediato il nuovo Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini che ricopre da tale data anche le funzioni di Commissario delegato per la realizzazione degli interventi per la ricostruzione, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica dei territori colpiti dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 secondo il disposto dell’art. 1 del decreto-legge 6 giugno 2012, n. 74, convertito con modificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122;

Richiamate le Ordinanze del Commissario delegato:

- n. 31 del 30 agosto 2012 “Disposizioni generali per il funzionamento della struttura commissariale prevista dall’art. 1, comma 5 del D.L. 74/2012, come modificato e convertito in legge e dall’art. 3-bis del D.L. 95/2012, inserito dalla legge di conversione n. 135/2012”;

- n. 57 del 12 ottobre 2012 “Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012” e smi ed in particolare l’articolo 3 “Soggetto Incaricato dell’istruttoria – SII” con il quale si dispone:

  • al punto 1 che l’istruttoria delle domande è effettuata da una Struttura dedicata denominata Soggetto Incaricato dell’Istruttoria (di seguito SII) istituita e nominata dal Commissario Delegato che ne individua altresì l’articolazione funzionale e la sua composizione;
  • al punto 2 che per la valutazione delle perizie, dei progetti, della congruità dei valori e della coerenza degli interventi proposti rispetto alle finalità della presente Ordinanza, il SII si avvale di appositi nuclei di valutazione composti da esperti nelle materie oggetto di valutazione e nei settori di appartenenza delle imprese;
  • al punto 3 che i nuclei di valutazione, fatta salva la possibile introduzione di ulteriori specifiche competenze, sono presieduti da un dirigente dell’Amministrazione regionale o di altre Amministrazioni locali e composti inoltre da:

- 2 esperti di contributi alle imprese nel settore da analizzare

- 1 ingegnere civile

- 1 perito/ingegnere/altro professionista esperto di processi produttivi

- 1 esperto di valutazione dei danni e dei costi d’impresa.

  • al punto 4 che i componenti dei nuclei di valutazione saranno nominati dal Commissario fra il personale dell’Amministrazione regionale e delle sue società in house, di altre Pubbliche amministrazioni, delle Università, dei Laboratori regionali accreditati e dei Centri di Ricerca e fra gli iscritti degli Ordini e dei Collegi professionali e che gli eventuali atti d’incarico verranno adottati con appositi provvedimenti con i quali verranno determinati i compensi, se dovuti;

- n. 75 del 15 novembre 2012 recante “Istituzione del Soggetto incaricato dell’istruttoria - SII” ed in particolare:

  • il punto 10 con il quale si individua nella società regionale in house Ervet SpA, la società che svolgerà compiti di assistenza tecnica al SII; in particolare per l’attività di segreteria tecnica organizzativa, individuazione degli esperti e supporto all’attività dei Nuclei di valutazione, monitoraggio della spesa;
  • il punto 12 con il quale si stabilisce che i rapporti con Ervet SpA ed Invitalia saranno oggetto di convenzioni adottate con successivi provvedimenti;

- n. 5 del 30 gennaio 2013 “Istituzione Nuclei di Valutazione a supporto del SII (Soggetto incaricato dell’istruttoria) previsti ai sensi dell’art.3 comma 2 dell’ordinanza 57/2012 e smi”.

- n. 44 del 30 maggio 2014 “Modifiche alle Ordinanze Commissariali nn. 75/2012 e 5/2013 recanti “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria - SII previsto all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012.” e “Istituzione Nuclei di Valutazione a supporto del SII (Soggetto incaricato dell’istruttoria) previsti ai sensi dell’art.3 comma 2 dell’ordinanza 57/2012 e smi” con la quale si provvede a sostituire il dott. Glauco Lazzari quale Responsabile della Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione “ e di Presidente del Nucleo di valutazione ”Industria, artigianato, Servizi” con il dott. Roberto Ricci Mingani;

- n. 56 del 4 luglio 2014 “Sostituzione di un componente del Nucleo di Valutazione “Industria, Artigianato, Servizi” a supporto del SII istituito con l’Ordinanza n. 5 del 30 gennaio 2013;

- n. 83 del dicembre 2014 “Modifica alle Ordinanze n. 75 del 15 novembre 2012 “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria - SII previsto all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012”, n. 5 del 30 gennaio 2013 “Istituzione Nuclei di Valutazione a supporto del SII previsti dall’art.3, comma 2 dell’Ordinanza n. 57/2012 e s.m.i.”;

Considerato che l'Ing. Domenico Capuani ha comunicato la propria impossibilità a rivestire l'incarico di componente del Nucleo di valutazione ”Industria, artigianato, Servizi”;

Vista la comunicazione della Provincia di Reggio Emilia del 12/1/2015 assunta al Protocollo CR/2015/1011 in relazione alla sostituzione del Dr. Francesco Semeraro con il Dr. Giorgio Pergreffi, quale sostituto del Dr. Fausto Fini in seno Nucleo di Valutazione dell’Area Agricoltura e Agroindustria;

Preso atto della comunicazione Prot. CR/2015/1021 del 13 gennaio 2015 con la quale la società ERVET S.p.A. propone al Commissario Delegato la nomina dell'Ing. Prof. Fabio Minghini, Ricercatore di Tecnica delle Costruzioni presso il Dipartimento di Ingegneria dell'Università degli studi di Ferrara, individuato a seguito delle richieste trasmesse ai Rettori delle Università degli Studi di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia e Parma;

Ritenuta la professionalità dell'Ing. Fabio Minghini adeguata allo svolgimento delle attività previste dalle sopra citate ordinanze, in riferimento alle competenze dei Nuclei di valutazione;

Ritenuto, conseguentemente, di individuare:

  • nel Prof. Fabio Minghini il componente del Nucleo di valutazione “Industria, artigianato, Servizi”, con competenze di ingegnere civile, in sostituzione dell'Ing. Domenico Capuani, dimissionario;
  • nel Dr. Giorgio Pergreffi della Provincia di Reggio Emilia il sostituto del collega Dr. Fausto Fini nel Nucleo di valutazione dell’Area Agricoltura e Agroindustria;

Tutto ciò premesso e considerato

 DISPONE

per le ragioni espresse in parte narrativa e che qui si intendono integralmente richiamate

1) di individuare:

- nell'Ing. Prof. Fabio Minghini, Ricercatore di Tecnica delle Costruzioni presso il Dipartimento di Ingegneria dell'Università degli studi di Ferrara, il componente del Nucleo di Valutazione ““Industria, artigianato, Servizi”, con competenze di ingegneria civile, in sostituzione del Prof. Domenico Capuani, dimissionario;

- nel Dr. Giorgio Pergreffi della Provincia di Reggio Emilia il sostituto del collega Dr. Fausto Fini nel Nucleo di valutazione dell’Area Agricoltura e Agroindustria;

2) di sostituire, in relazione a quanto disposto al precedente punto1), l’allegato 1 all’Ordinanza n. 5 del 30 gennaio 2013, contenente lo schema riepilogativo della composizione dei Nuclei di valutazione, come riportato nell’allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente ordinanza;

3) di pubblicare la presente ordinanza nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 14 gennaio 2015

Il Commissario Delegato

Stefano Bonaccini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it