E-R | BUR

n.92 del 06.04.2022 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso pubblico, per titoli e colloquio, ai sensi dell'art. 15-septies, comma 1, del D.Lgs. n. 502/92 per il conferimento di un incarico a tempo determinato, nel profilo professionale di Dirigente Medico della disciplina di Ortopedia e Traumatologia per lo svolgimento di funzioni di particolare rilevanza ed interesse strategico presso l'Istituto Ortopedico Rizzoli

In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 85 del 21/3/2022 è emesso un avviso pubblico, per titoli e colloquio, ai sensi dell’art. 15-septies, comma 1, del D. Lgs n. 502/1992 e s.m.i., per il conferimento di un incarico a tempo determinato, di durata triennale, eventualmente rinnovabile, nel Profilo professionale di

Dirigente medico della disciplina di Ortopedia e Traumatologia da svolgersi presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna per l’espletamento di funzioni di particolare rilevanza e di interesse strategico.

Funzioni di particolare rilevanza ed interesse strategico oggetto dell’incarico da conferire:

L’istituto ortopedico Rizzoli è un centro di eccellenza riconosciuto a livello nazionale ed internazionale per il trattamento delle patologie dell’apparato muscoloscheletrico. In tale ambito specifiche competenze sono attualmente presenti per il trattamento delle patologie dell’arto superiore (spalla e gomito), delle patologie oncologiche osteoarticolari, dei postumi di traumi ed interventi demolitivi (es. amputazioni). Nel proprio ruolo di IRCCS l’istituto ha inoltre una forte vocazione all’introduzione di metodiche innovative in diversi ambiti tra i quali quello della protesica.

In tale contesto risulta strategico sviluppare funzioni attualmente non presenti all’interno dell’istituto ma ad esse complementari e fortemente coerenti con la mission assegnata:

  • Implementazione di percorsi di presa in carico avanzata del paziente amputato;
  • Sviluppo di metodiche innovative per la ricostruzione di articolazioni e di segmenti di arti con particolare riferimento ai trapianti articolari vascolarizzati da donatore ed alle tecniche di ricostruzione degli arti mediante dispositivi biorobotici;
  • Trattamento di patologie degenerative complesse e dei gravi esiti di traumi dell’arto superiore con particolare riferimento ad avambraccio e mano.

L’eventuale assunzione, a seguito della procedura selettiva, sarà effettuata ai sensi dell’art. 15 septies, comma 1 del D.Lgs. n. 502/92 e successive modificazioni ed integrazioni. La durata dell’incarico è di 3 anni eventualmente rinnovabili.

Al titolare dell’incarico sarà attribuito il trattamento economico annuo lordo complessivo pari a € 100.000,00, comprensivo della retribuzione di risultato pari a € 17.177,59, stante le qualificate competenze e le capacità richieste per lo svolgimento dell’incarico.

In applicazione dell'art. 7, comma 1 del D.Lgs. 30/3/2001, n. 165 e s.m.i., è garantita parità e pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.

Lo stato giuridico ed economico inerente al presente incarico è regolato e stabilito dalle normative legislative e contrattuali vigenti.

Gli aspiranti all’incarico di cui sopra dovranno essere in possesso dei requisiti generali prescritti dall’art. 1 del D.P.R. 10/12/1997, n. 483, nonché dei seguenti requisiti specifici di ammissione:

A) Requisiti generali di ammissione

a) cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o di uno Stato membro dell’Unione Europea;

I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono, altresì, possedere, ai sensi dell’art. 3 del D.P.C.M. 174/94 i seguenti requisiti:

  • godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o provenienza;
  • essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti i requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
  • avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

Ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs. 165/01 e s.m.i. possono altresì partecipare:

  • i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;

b) età non superiore al limite massimo previsto dall’ordinamento vigente per il collocamento a riposo d’ufficio;

c) piena ed incondizionata idoneità fisica specifica alle mansioni del profilo professionale a selezione. Il relativo accertamento sarà effettuato prima dell’immissione in servizio, in sede di visita preventiva ex art.41 D. Lgs n. 81/2008 e s.m.i.;

d) titoli di studio per l'accesso alla specifica carriera ed eventuali altri titoli, come meglio specificato fra i requisiti specifici di ammissione;

e) Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo o che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego, ovvero licenziati presso Pubbliche Amministrazioni.

f) Sono esclusi dalla partecipazione all’avviso pubblico coloro che siano stati condannati anche con sentenza non passata in giudicato, per uno dei reati previsti dal Capo I del Titolo II del libro secondo del Codice Penale. A tal fine si considera equiparata ad una sentenza di condanna la sentenza di applicazione della pena ai sensi dell’art. 444 c.p.p.; sono, altresì, esclusi coloro che siano stati licenziati a seguito di procedimento disciplinare presso la Pubblica Amministrazione;

g) ai sensi dell’art. 3, comma 6, della Legge 15/5/1997 n. 127, la partecipazione agli avvisi indetti da Pubbliche Amministrazioni non è soggetta a limiti di età. La partecipazione è consentita a coloro che alla data del conferimento dell’incarico non abbiano compiuto il settantesimo anno di età e che tale condizione perduri per tutta la durata dell’incarico.

h) Non essere titolare di trattamento di quiescenza.

B) Requisiti specifici di ammissione

1) Laurea in Medicina e Chirurgia;

2) Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia

3) Iscrizione all'Albo professionale presso l’Ordine dei Medici-Chirurghi.

L'iscrizione al corrispondente Albo professionale di uno dei Paesi dell'Unione europea consente la partecipazione alla selezione, fermo restando l'obbligo dell'iscrizione all'albo in Italia prima dell'inizio dell'incarico;

Ulteriori requisiti specifici richiesti

(esperienze professionali, esperienze formative, esperienze universitarie o post-universitarie, produzione scientifica):

È altresì richiesta comprovata qualificazione professionale maturata negli specifici ambiti clinico-assistenziale, scientifico e di ricerca sopraindicati desumibile da esperienza acquisita per almeno un quinquennio in funzioni dirigenziali apicali in organismi ed enti pubblici o privati o aziende pubbliche o private, o particolare specializzazione professionale, culturale e scientifica desumibile dalla formazione universitaria e post-universitaria, da pubblicazioni scientifiche o da concrete esperienze di lavoro.

Sono altresì richieste competenze ed esperienze in ambito:

  • clinico assistenziale:

- Documentata esperienza nel trattamento in elezione delle patologie traumatiche e degenerative del polso e della mano e delle lesioni tendinee e legamentose di mano e avambraccio con risalto specifico alle tecniche mini-invasive artro- ed endoscopiche;

- Comprovata esperienza nel Trattamento delle lesioni nervose acute e croniche dell’arto superiore e delle deformità ad esse conseguenti;

- Documentata esperienza nella Gestione multidisciplinare di pazienti affetti da amputazione di arto sia superiore che inferiore, derivanti soprattutto da gravi lesioni post-traumatiche e tumorali.

  • scientifico e di ricerca:

- Partecipazione in qualità di docente/relatore su temi riguardanti la diagnosi e la cura delle patologie traumatiche e degenerative della mano e del polso;

- Promozione e adesione a Programmi formativi internazionali nuove tecnologie combinate chirurgiche e bioningegneristiche;

- Partecipazione a studi e pubblicazioni relativi all’approccio multidisciplinare per i pazienti affetti da amputazione di arto sia superiore che inferiore, derivanti soprattutto da gravi lesioni post-traumatiche e tumorali;

- Partecipazione in qualità di sperimentatore a studi relativi a tecniche di ricostruzione chirurgica autologa mediante trapianti articolari vascolarizzati da donatore;

- Sperimentazione, di tecniche di ricostruzione bionica degli arti mediante impianto di interfacce neuromuscolo-scheletriche in combinata con dispositivi biorobotici di ultima generazione per il trattamento delle patologie che attualmente non presentano alternative terapeutiche pienamente funzionali per il paziente;

- Pubblicazioni su riviste internazionali impattate e partecipazione a trials clinici su trapianti articolari, trapianti di mano, tecniche di ricostruzione bionica degli arti.

I requisiti di ammissione, generali e specifici, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente Bando per la presentazione delle domande di partecipazione.

C) Domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione all’avviso pubblico, redatta in carta semplice, datata e firmata, deve essere rivolta al Direttore Generale dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna e dovrà essere spedita nei modi e nei termini indicati al punto F.

Nella domanda gli aspiranti dovranno dichiarare:

a) cognome e nome, la data ed il luogo di nascita, la residenza;

b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;

c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;

d) l'assenza di condanne penali ovvero le eventuali condanne penali riportate;

e) i titoli di studio posseduti, compresi quelli che costituiscono requisiti specifici di ammissione;

f) gli ulteriori requisiti di ammissione;

g) le competenze ed esperienze possedute;

h) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (solo per i candidati di sesso maschile nati prima del 31/12/1985);

i) i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause di cessazione dei precedenti rapporti di pubblico impiego;

j) il domicilio presso il quale deve essere fatta ogni necessaria comunicazione e, possibilmente, un recapito telefonico.

La domanda deve essere firmata, in originale, in calce, senza alcuna autentica.

La omessa indicazione, nella domanda, anche di una sola delle sopraindicate dichiarazioni o dei requisiti richiesti per l'ammissione determina l'esclusione dall'avviso pubblico

I beneficiari della Legge 5/2/1992, n. 104, devono specificare nella domanda di ammissione, qualora lo ritengano indispensabile, l’ausilio eventualmente necessario per l’espletamento del colloquio in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi.

Questa Amministrazione precisa che alcuni dati hanno natura obbligatoria ed un eventuale rifiuto degli stessi (o una loro omissione) nei termini stabiliti sarà causa di esclusione dalla procedura di che trattasi.

Gli aspiranti che, invitati, ove occorra, a regolarizzare formalmente la loro domanda di partecipazione all’avviso, non ottemperino a quanto richiesto nei tempi e nei modi indicati dall’Amministrazione, saranno esclusi dalla procedura.

Si precisa inoltre che i dati attinenti ai titoli hanno natura facoltativa e l’eventuale rifiuto o omissione dei medesimi sarà causa di mancata valutazione degli stessi.

D) Documentazione da allegare alla domanda

Agli effetti della valutazione, l'aspirante dovrà allegare alla domanda un curriculum formativo e professionale, datato e firmato. Nell'ambito del predetto curriculum il candidato dovrà descrivere le esperienze formative e professionali che ritiene utile segnalare in quanto attinenti al contenuto degli obiettivi dell'incarico da conferire, come riportati in premessa. Al riguardo l'aspirante potrà altresì produrre le pubblicazioni ritenute più rilevanti ai fini dell'incarico da conferire.

Si precisa che il curriculum dovrà essere redatto nella forma della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (“Il sottoscritto _______________________, consapevole delle conseguenze penali in caso di dichiarazioni mendaci, sotto la sua personale responsabilità dichiara di possedere le sottoindicate esperienze formative e professionali: ”). La dichiarazione deve essere corredata da fotocopia semplice del documento di identità personale del sottoscrittore.

Si fa presente che, ai sensi degli artt. 40 e seguenti del D.P.R. 445/2000, così come integrati dall'art. 15 della L. 183/2011, non possono essere accettati certificati rilasciati da Pubbliche Amministrazioni o da gestori di pubblici servizi.

In ogni caso, la dichiarazione resa dal candidato - in quanto sostitutiva a tutti gli effetti della relativa certificazione - deve contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo o dell'esperienza che il candidato intende segnalare; l'omissione anche di un solo elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato. In via esemplificativa, con riferimento alle attività professionali prestate, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà deve contenere l'esatta denominazione dell'Ente presso il quale il servizio è stato prestato, la qualifica, il tipo di rapporto di lavoro (se dipendente, autonomo o altro), le date di inizio e di conclusione dell'attività prestata nonché le eventuali interruzioni o sospensioni della stessa e quant'altro necessario per valutare il servizio stesso.

Le pubblicazioni potranno essere presentate in fotocopia semplice ed autenticate dal candidato mediante dichiarazione che le copie dei lavori specificamente elencati sono conformi agli originali; in alternativa, potrà dichiarare in calce alla fotocopia semplice di ciascuna pubblicazione la conformità della stessa al relativo originale.

Non saranno ritenute valide, e pertanto non saranno valutati i relativi titoli, generiche dichiarazioni di conformità all'originale che non contengano specifica descrizione di ciascun documento allegato.

Si precisa che restano esclusi dall'autocertificazione i certificati medici e sanitari.

È possibile scaricare la modulistica relativa alle dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà dal sito http://www.ior.it nella sezione concorsi.

Si rammenta, infine, che l'Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute e che, oltre alla decadenza dell'interessato dai benefici eventualmente conseguiti sulla base di dichiarazione non veritiera, sono applicabili le sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci.

Alla domanda deve essere unito un elenco dei documenti e dei titoli presentati.

E) Modalità e termini per la presentazione delle domande di ammissione

La domanda e gli eventuali documenti a corredo dovranno pervenire entro il termine perentorio del 15° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente Bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna e dovranno essere inoltrate alternativamente nei seguenti modi:

  • Trasmesse a mezzo del servizio postale tramite raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo: Servizio Unico Metropolitano Amministrazione Giuridica del Personale (SUMAGP) - Ufficio Concorsi - Via Gramsci n. 12 - 40121 Bologna. L’Istituto Ortopedico Rizzoli non risponde di eventuali disguidi o ritardi derivanti dal Servizio Postale;

ovvero

  • trasmesse tramite l’utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC) del candidato all’indirizzo concorsi@pec.ior.it in un unico file in formato PDF (dimensione massima 50 MB), unitamente a fotocopia di documento di identità valido. Si precisa che la validità di tale invio è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di posta elettronica certificata. Non sarà pertanto ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria anche se indirizzata all’indirizzo di posta elettronica certificata di cui sopra. Sarà cura del candidato verificare l’avvenuta consegna della domanda inviata tramite l’utilizzo della posta PEC tramite la verifica di ricezione delle ricevute di accettazione e consegna (confermato). Qualora l’istanza di ammissione alla presente procedura sia pervenuta tramite PEC, l’Amministrazione è autorizzata ad utilizzare per ogni comunicazione, qualora lo ritenesse opportuno, il medesimo mezzo con piena efficacia e garanzia di conoscibilità degli atti trasmessi. L’Amministrazione non assume responsabilità in caso di impossibilità di apertura dei file.

È esclusa ogni altra forma di presentazione o trasmissione.

La domanda dovrà pervenire, a pena di esclusione, il quindicesimo giorno non festivo successivo alla data di pubblicazione del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna. NON farà fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante, pertanto NON saranno accolte domande pervenute oltre tale termine, anche se recanti il timbro postale di spedizione antecedente.

Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio; l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.

L'Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

F) Modalità di selezione

La selezione per il conferimento dell’incarico 15-septies di che trattasi avverrà per titoli e colloquio.

La commissione di valutazione sarà nominata con provvedimento del Direttore del Servizio Unico Metropolitano Amministrazione Giuridica del Personale, ed è formata da tre componenti, di cui uno con funzioni di presidente, con specifica esperienza nelle materie di cui al presente avviso. I componenti sono scelti, nel rispetto del principio della pari opportunità, fra il personale delle Aree della Dirigenza in possesso di adeguata qualificazione ed esperienza professionale.

Le funzioni di segretario possono essere svolte anche da uno dei componenti la commissione e, comunque, da personale appartenente almeno alla cat. D.

Il colloquio sarà diretto alla valutazione delle competenze e delle capacità professionali dei candidati con riferimento all'incarico da attribuire, in relazione agli obiettivi ed alle caratteristiche dello stesso. La Commissione stabilirà i criteri di massima relativi alla valutazione del colloquio, coerenti con i contenuti della posizione da ricoprire.

La valutazione del curriculum sarà volta ad evidenziare le caratteristiche di aderenza del profilo formativo e professionale posseduto dal candidato ai contenuti ed ai risultati attesi dell'incarico. La Commissione terrà conto, a tal fine, della natura e delle caratteristiche dell'incarico da attribuire, della professionalità e dell'esperienza già acquisite dall'aspirante nell'espletamento di attività professionali in termini di maggiore o minore attinenza in relazione all'area di interesse dell'incarico da conferire, delle capacità e delle conoscenze del professionista.

La Commissione esprimerà per ciascun candidato un giudizio di idoneità o non idoneità adeguatamente motivato, in relazione ai singoli elementi documentali e al colloquio, e formulerà un elenco di idonei, all'interno del quale sarà individuato e proposto al Direttore Generale il concorrente più adeguato a ricoprire l'incarico.

Il giorno, l’orario e la sede del colloquio, saranno comunicati ai candidati ammessi mediante pubblicazione nella giornata di venerdì di ogni settimana - con valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti dei candidati in possesso dei requisiti di ammissione - sul sito internet istituzionale dell’Istituto Ortopedico Rizzoli www.ior.it, con un preavviso di almeno 20 giorni.

Tale avviso costituisce l’unica forma di convocazione al colloquio e pertanto è onere dei candidati prenderne visione. Non verranno inviate convocazioni individuali.

La mancata presentazione presso la sede, nella data e orario stabilito o la presentazione in ritardo, ancorché dovuta a causa di forza maggiore, comporteranno l'irrevocabile esclusione dalla procedura.

I candidati devono presentarsi al colloquio muniti di valido documento di riconoscimento in corso di validità. Inoltre i candidati sono invitati a presentarsi con dispositivi di protezione individuale nonché di una penna biro e del modulo di autodichiarazione previsto dal Decreto del Presidente della Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna, n. 98 del 6/6/2020 avente per oggetto: “ULTERIORE ORDINANZA AI SENSI DELL'ARTICOLO 32 DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN TEMA DI MISURE PER LA GESTIONE DELL'EMERGENZA SANITARIA LEGATA ALLA DIFFUSIONE DELLA SINDROME DA COVID-19”, consultabile nel sito istituzionale dell’Istituto Ortopedico Rizzoli, che i candidati dovranno presentare compilato ad eccezione della firma che dovrà essere apposta al momento dell’identificazione.

I candidati saranno altresì tenuti all’obbligo di esibizione di una delle certificazioni verdi COVID-19 (Green Pass), così come previsto dal DL 52 del 22/4/2021, convertito con modificazioni dalla legge n. 87 del 17/6/2021 ed integrato dal DL 105 del 23/7/2021 e dal DL 172 del 26/11/2021. In caso di mancata esibizione della certificazione o in caso di esibizione di certificazione non valida il candidato non potrà essere ammesso a sostenere il colloquio.

L'esclusione dei candidati che non risultano in possesso dei requisiti di ammissione è disposta con determinazione del Direttore del Servizio Unico Metropolitano Amministrazione Giuridica del Personale. Ai candidati non ammessi verrà data tempestiva comunicazione di non ammissione.

I concorrenti sono invitati a presentarsi al colloquio muniti di un valido documento di riconoscimento. Inoltre, i concorrenti sono invitati a presentarsi con dispositivi di protezione individuale nonché di una penna biro.

La Direzione aziendale si riserva la possibilità di revocare, in ogni momento, la procedura ovvero di non procedere alla stipula del contratto con il candidato risultato idoneo, per mutate esigenze di carattere organizzativo.

G) Conferimento dell'incarico

Il conferimento dell'incarico verrà formalizzato con atto del Direttore Generale.

Il conferimento di cui sopra è subordinato alla dimostrazione da parte dell’aspirante di aver cessato, interrotto, sospeso ogni e qualsiasi rapporto di impiego eventualmente in atto con altri enti.

Il contratto a tempo determinato stipulato per il conferimento dell’incarico, disciplinato dall’art. 15-septies del D.Lgs. 502/1992 e s.m.i. pone in essere un rapporto di lavoro subordinato ed esclusivo.

Il trattamento economico è determinato sulla base di un impegno settimanale di n. 38 ore settimanali, in base alle norme legislative regolamentari e contrattuali vigenti per il personale dell’Area Sanità.

L’Istituto Ortopedico Rizzoli si riserva la facoltà di disporre la proroga dei termini del bando, la loro sospensione e modificazione, la revoca ed annullamento del bando stesso in relazione all'esistenza di ragioni di pubblico interesse concreto ed attuale.

L'aspirante cui sarà conferito l'incarico sarà invitato a stipulare apposito contratto individuale di lavoro che disciplina durata, trattamento economico, oggetti e obiettivi generali da conseguire, subordinatamente alla presentazione, nel termine di trenta giorni dalla richiesta dell'Istituto, pena la mancata stipula del contratto medesimo, dei documenti richiesti ai sensi di legge.

Per la durata del contratto a tempo determinato oggetto della presente procedura, i dipendenti delle pubbliche amministrazioni sono collocati in aspettativa senza assegni, con riconoscimento dell'anzianità di servizio.

Per tutto quanto non previsto dal presente avviso si fa riferimento alle vigenti disposizioni normative e contrattuali in materia.

H)  Valutazione e verifica dei risultati e delle attività

La valutazione è caratteristica essenziale ed ordinaria del rapporto di lavoro dei dirigenti; essa è diretta alla verifica del livello di raggiungimento degli obiettivi assegnati e della professionalità espressa nel rispetto di quanto previsto dalla legislazione nazionale, dai contratti Collettivi Nazionali di Lavoro e dalle disposizioni aziendali.

Le verifiche sono condotte secondo le vigenti disposizioni in materia a cura degli organismi istituzionali competenti.

I) Normativa anticorruzione

In applicazione del D.P.R. n. 62/2013, integrato dalle indicazioni fornite dall’ANAC per l’adozione dei codici di comportamento negli enti del SSN (Regolamento recante Codice di Comportamento dei Dipendenti Pubblici) si fa presente che il concorrente vincitore dovrà rendere le dichiarazioni previste dalla normativa introdotta in materia di anticorruzione, come da apposito modulo da prodursi obbligatoriamente prima della stipulazione del contratto individuale di lavoro.

Si avvisano i candidati che coloro che verranno assunti saranno tenuti all’osservanza dei principi contenuti nel “Codice di Comportamento dei Dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni” e nel Codice di Comportamento Aziendale; la violazione degli obblighi di cui ai suddetti Codici comporterà la risoluzione o la decadenza dal rapporto in oggetto.

L) Informativa ai sensi dell’art 13 del D.Lgs 30/6/2003, n. 196 e del Regolamento Europeo 2016/679.

L’Istituto Ortopedico Rizzoli informa, ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs 196/2003, e del Regolamento europeo 2016/679, che i dati personali raccolti saranno trattati esclusivamente per le finalità strettamente necessarie e connesse alla presente procedura di reclutamento, in modo lecito e secondo correttezza e secondo i principi della pertinenza, completezza e non eccedenza rispetto alla finalità sopra indicata, a salvaguardia dei diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs 196/2003.

Per tali finalità l’acquisizione dei dati è necessaria. Il loro mancato conferimento comporterà l’esclusione dalla procedura di reclutamento.

I dati stessi non saranno in alcun modo oggetto di diffusione. Essi potranno essere comunicati unicamente ai soggetti pubblici e privati coinvolti nello specifico procedimento, nei casi e per le finalità previste da leggi, regolamenti, normativa comunitaria o Contratti collettivi nazionali di lavoro, al fine di garantire la gestione di tutte le fasi del procedimento stesso.

I dati saranno trattati mediante strumenti cartacei, informatici, telematici e telefonici.

Per le informazioni necessarie e per acquisire copia del bando del pubblico avviso e delle dichiarazioni sostitutive, gli interessati potranno collegarsi al sito Internet dell’Istituto Ortopedico Rizzoli www.ior.it nella sezione concorsi, dopo la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna oppure rivolgersi all’Ufficio Concorsi dell’Istituto Ortopedico Rizzoli al seguente indirizzo di posta elettronica selezioni@ausl.bologna.it .

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it