E-R | BUR

n.9 del 11.01.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Titolo II - Procedura di verifica (screening) relativa allo svolgimento di campagne di attività con impianto mobile per il trattamento di rifiuti speciali (inerti da demolizione) presso la propria messa in riserva R13 in loc. Ponte Nuovo del comune di Gossolengo

La SAC dell'Arpae di Piacenza, per conto dell'Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, avvisa che, ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l'effettuazione della procedura di verifica (screening), relativa al progetto di seguito indicato.

  • Denominazione progetto: campagne di attività con impianto mobile per il trattamento di rifiuti speciali (inerti da demolizione);
  • Proponente: ditta Pizzasegola Dioscoride S.r.l.;
  • Localizzato: in provincia di Piacenza;
  • Localizzato: nel comune di Gossolengo - Loc. Ponte Nuovo (Polo estrattivo 8 Molinazzo).

L'istruttoria della procedura in oggetto sarà effettuata dalla ARPAE - SAC di Piacenza - in applicazione della L.R. n. 13/2015 di riordino istituzionale.

Il progetto appartiene alla categoria B.2. 57 dell'allegato B.2 alla L.R. n. 9/1999 e s.m.i..

Il progetto prevede l’attivazione di campagne di trattamento di rifiuti inerti, costituiti da macerie di cantieri edili e da residui dell'attività di lavorazione di materiali lapidei, mediante l'utilizzo di impianto mobile avente le seguenti caratteristiche: dimensioni dell'impianto circa 12,50 m. (lunghezza) x 2,95 m. (larghezza) x 3,20 (di altezza), frantoio a mascelle con capacità di frantumazione media variabile (in base alla tipologia del materiale da trattare) indicativamente da 50 a 240t/h, completo tramoggia di carico e deferizzatore magnetico. Tramite le operazioni di selezione, frantumazione, vagliatura, separazione della frazione metallica si intendono ottenere materie prime secondarie idonee al recupero. Si prevedono più campagne di trattamento di durata variabile per la lavorazione di un quantitativo massimo di 10.900 t/anno e per un corrispondente periodo di 34 giorni/anno.

Lo studio ambientale preliminare e il relativo progetto preliminare, prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening), sono depositati per 45 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna ( https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas).

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati presso le seguenti sedi:

  • Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera n. 8, Bologna;
  • Comune di Gossolengo - Sportello Unico per le Attività Produttive - Piazza Roma n. 16, Gossolengo (PC).

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 9, comma 4, della L.R. 9/1999, può presentare osservazioni all’Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera n. 8, 40127 Bologna o al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Le osservazioni devono essere presentate anche alla di Struttura Autorizzazioni e Concessioni dell’ARPAE di Piacenza al seguente indirizzo di posta elettronica certificata “ aoopc@cert.arpa.emr.it” o all'indirizzo postale di Via XXI Aprile n. 48 - 29121 Piacenza.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it