E-R | BUR

n.89 del 22.04.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i. - Titolo II – Decisione in merito al procedimento di verifica (screening) relativa alla realizzazione di una nuova tettoia a protezione del cortile esterno esistente e installazione impianto di trattamento mediante flottazione presso l’impianto di macellazione pollame presente in comune di Roncofreddo, Via Provinciale Musano n. 2755 presentato dalla Società Agricola Guidi di Roncofreddo s.s.

L’Autorità competente: Provincia di Forlì-Cesena comunica la Decisione in merito alla Procedura di verifica di assoggettabilità (screening) relativa alla realizzazione di una nuova tettoia a protezione del cortile esterno esistente e installazione impianto di trattamento mediante flottazione presso l’impianto di macellazione pollame presente in comune di Roncofreddo, via Provinciale Musano n. 2755 presentato dalla Società Agricola Guidi di Roncofreddo s.s.. avente sede legale in Comune di Roncofreddo in Via Matteotti n. 275. 

Il progetto interessa il territorio del Comune di Roncofreddo e della Provincia di Forlì-Cesena.

Il progetto è assoggettato a procedura di screening ai sensi dell'Allegato B.2.68 della L.R. 9/99 s.s.m.m.i.i. “Modifiche o estensioni di progetti di cui all’allegato A.2 o all’allegato B.2 già autorizzati, realizzati o in fase di realizzazione, che possono avere notevoli ripercussioni negative sull’ambiente (modifica o estensione non inclusa nell’allegato A.2)”.

Ai sensi del Titolo II della Legge Regionale 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i., l’autorità competente: Provincia di Forlì-Cesena, con decreto del Presidente prot. gen. n.30881/2015 del 31 marzo 2015, ha assunto la seguente decisione:

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA

(omissis)

decreta:

a) richiamati gli elementi progettuali e le proposte tecniche descritti in parte narrativa, di escludere, ai sensi dell’art. 10, comma 1 della Legge Regionale 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i., il progetto relativo alla realizzazione di una nuova tettoia a protezione del cortile esterno esistente e installazione impianto di trattamento mediante flottazione presso l’impianto di macellazione pollame presente in Comune di Roncofreddo, via Provinciale Musano n. 2755 presentato dalla Società Agricola Guidi di Roncofreddo s.s., dall’ulteriore procedura di V.I.A. con le seguenti prescrizioni:

  1. in sede di progettazione definitiva degli interventi edilizi, come esplicitamente evidenziato dal Comune di Roncofreddo, dovranno essere rispettati gli articoli 3.20. 3.21 e 3.26 del R.U.E.;
  2. fase autorizzativa dovrà essere verificato che il progetto definitivo mantenga le stesse caratteristiche in termini di visibilità dall'esterno.
  3. in fase autorizzativa il progetto e le disposizioni di gestione devono rispettare quanto propoposto in fase di screening, in particolare relativamente alla chiusura dei depositi temporanei di rifiuti e sottoprodotti.
  4. in sede di autorizzazione integrata ambientale andrà presentato un progetto per la sistemazione a verde complessiva dell'area, così come definito a livello di progetto preliminare nell'Allegato 6 Tavola 01 - Progetto Architettonico datato febbraio 2015;
  5. il progetto di cui al punto precedente dovrà prevedere l'utilizzo di specie arboree ad alto fusto e, dove gli spazi lo consentono, di una seconda fila arbustiva sfalsata rispetto alla prima;
  6. le piantumazioni devono essere effettuate entro la prima stagione utile successiva al rilascio dell'autorizzazione integrata ambientale;
  7. gli interventi di manutenzione, da eseguire almeno per i primi cinque anni dall'impianto, e comunque fino al completo affrancamento degli elementi vegetali, devono consistere nell'accertamento delle fallanze e sostituzione delle piante morte con elementi vegetali aventi la stessa potenzialità di sviluppo, nell'eliminazione delle piante infestanti che limitano la crescita e lo sviluppo delle piante presenti e nell'irrigazione.

b) di approvare l'Allegato Tecnico "Verifica di Assoggettabilità" al presente atto quale parte integrante e sostanziale dello stesso;

c) di quantificare in € 500,00, le spese istruttorie a carico del Proponente, corrispondente al valore forfettario previsto dall'art. 28 comma 1 della L.R. 9/99 e s.m.i.;

d) di dare atto che tali spese istruttorie sono già state corrisposte dalla Ditta in fase di attivazione della procedura di screening;

e) di trasmettere il presente atto al Servizio Ambiente e Pianificazione Territoriale per il seguito di competenza;

f) di trasmettere copia del presente atto alla Soc. Agr. Guidi di Roncofreddo s.s.;

g) di trasmettere copia del presente atto al Comune di Roncofreddo per il seguito di competenza;

h) di inoltrare copia del presente atto ad Arpa e all'ufficio AIA della Provincia per il seguito di competenza relativamente alla matrice ARIA;

i) di pubblicare per estratto nel BURERT, ai sensi dell’art. 10, comma 3, della L.R. 18 maggio 1999 n. 9 e s.m.i., il presente partito di deliberazione;

l) di pubblicare integralmente sul sito web della Provincia di Forlì-Cesena, ai sensi dell’art. 10, comma 3, della L.R. 18 maggio 1999 n. 9 e s.m.i., il presente atto;

Il presente decreto deliberativo, definitivo ai sensi di legge, viene dichiarato immediatamente eseguibile e dunque efficace dal momento della sua adozione.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it