E-R | BUR

n.61 del 26.02.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

RISOLUZIONE - Oggetto n. 5026 - Risoluzione proposta dalla consigliera Noè per impegnare la Giunta a porre in essere azioni volte ad ottenere, a seguito della rottura dell'argine del fiume Secchia, la dichiarazione dello stato di emergenza, la sospensione di tutte le scadenze fiscali e delle rate di mutui bancari in capo ai soggetti danneggiati

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Premesso che

nella giornata di lunedì 20 gennaio, l’acqua del fiume Secchia ha sfondato l’argine destro, nei pressi del Comune di Albareto allagando in pochissimo tempo i Comuni vicini di Sorbara, Bastiglia e Bomporto, dilagando poi in tutta l’area del modenese, in zone già colpite, peraltro, da eventi sismici di notevole gravità nel corso degli anni passati;

questo evento, dalle prime stime effettuate, ha colpito circa 1800 aziende e conseguentemente 5200 addetti ricompresi nelle realtà produttive nel settore del commercio, nei servizi, nel manifatturiero e nell’edilizia, fino all’agricoltura ed all’allevamento;

tale rilevazione, indubbiamente ancora provvisoria, certifica danni per milioni e milioni di euro per infrastrutture, attrezzature, strutture di produzione, fabbricati, animali, oltre all’inevitabile fermo produttivo, a fronte anche di danni ancora in fase di superamento del precedente evento sismico e di circa un migliaio di famiglie sfollate.

Considerato che

tale evento è avvenuto a fronte di una piena significativa, ma non eccezionale;

è avvenuto in un territorio fortemente colpito anche da eventi calamitosi negli anni precedenti e costringe nelle prossime settimane molte aziende ad un fermo produttivo e ad un grande impegno nella risistemazione degli impianti logistici.

Impegna la Giunta a

richiedere agli organi preposti, oltre lo stato di emergenza, la sospensione di tutte le scadenze fiscali e delle rate di mutui bancari in capo ai soggetti danneggiati.

Approvata all'unanimità dei presenti nella seduta pomeridiana del 28 gennaio 2014

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it