E-R | BUR

n.59 del 25.02.2014 (Parte Seconda)

XHTML preview

Modifica e integrazione dell'Allegato 4) "Primo invito a presentare operazioni in attuazione del piano di politiche attive per attraversare la crisi da realizzare con il contributo del Fondo sociale europeo Obiettivo 2 - Asse adattabilità e fondi regionali" di cui alla propria deliberazione n. 1124/2009 e successive deliberazioni nn. 944/2010 e 929/2012

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1124/2009 “Politiche attive del lavoro per attraversare la crisi, salvaguardando capacità produttive e professionali, occupazione, competitività e sicurezza sociale in attuazione dell'Accordo tra Governo, Regioni, Province Autonome sottoscritto in data 12 febbraio 2009 e del Patto sottoscritto fra Regione Emilia-Romagna e Parti Sociali in data 8 maggio 2009 - Approvazione di un Piano di intervento e dei Dispositivi di prima attuazione” e in particolare l’Allegato 4 “Primo invito a presentare operazioni in attuazione del piano di politiche attive per attraversare la crisi da realizzare con il contributo del Fondo sociale europeo Obiettivo 2 - Asse adattabilità e fondi regionali”

- n. 944/2010 “Riapertura dei termini per le Azioni 2 e 3 di cui all'Allegato 4) della DGR 1124/09.”

- n. 929/2012 “Approvazione e finanziamento operazioni presentate a valere sull'Azione 2 e 3 dell'Invito approvato all'Allegato 4) della propria delibera n. 1124/2009 da realizzare con il contributo Fse Ob. 2. - Asse I Adattabilità. Riapertura termini per presentazione operazioni a seguito della propria delibera n. 944/2010. V provvedimento. Destinazione di ulteriori risorse”;

- n. 1689/2013 “Approvazione e finanziamento operazione presentata a valere sull'azione 2 dell'Invito approvato all'Allegato 4) della DGR n. 1124/2009 e successive DGR nn. 944/2010 e 929/2012. Cup E66G10000250005”;

Valutato che a fronte del perdurare della situazione di crisi del sistema economico e produttivo con la sopra citata propria deliberazione n. 944/2010 è stato valutato necessario mantenere la disponibilità di interventi che consentano a tutti i lavoratori e a tutte le imprese in condizioni di crisi di poter accedere alle più adeguate opportunità formative e di sostenere misure volte a sostenere il reinserimento lavorativo dei lavoratori in mobilità prevedendo la riapertura dei termini  per la candidatura di operazioni a valere sulle azioni 2) e 3) di cui Primo invito a presentare operazioni in attuazione del Piano di politiche attive per attraversare la crisi da realizzare con il contributo del Fondo Sociale Europeo Obiettivo 2 - Asse adattabilità e fondi Regionali - Allegato 4) alla sopra citata propria deliberazione n. 1124 del 27/7/2009;

Visto inoltre che con la propria sopra citata deliberazione n. 929/2012 sono stati riaperti termini per presentazione operazioni di cui alla soprarichiamata delibera n. 944/2010 destinando contestualmente ulteriori risorse per il finanziamento delle operazioni;

Dato atto che l’azione 3 di cui all’Invito Allegato 4 alla più volte citata deliberazione n. 1124/2009 prevede uno sportello aperto finalizzato a rendere disponibili tempestivamente azioni formative mirate a sostenere l’inserimento lavorativo, accompagnando le imprese che per processi produttivi, posizionamento nel mercato e profilo competitivo prevedono nuove assunzioni di personale in uscita da altre realtà;

Tenuto conto che nell’attuale situazioni di crisi occupazionale e del dato della disoccupazione giovanile si ritiene opportuno finalizzare gli interventi previsti dall’azione 3 anche all’inserimento lavorativo di persone inoccupate o disoccupate per favorire l’adattabilità delle imprese e l’occupabilità dei lavoratori;

Valutato pertanto necessario procedere alla integrazione e modificazione di quanto previsto dall’Invito di cui all’Allegato 4 della sopra citata deliberazione 1244/2009 e ss.mm.e ii. per intervenire tempestivamente in risposta ai fabbisogni professionali e lavorativi delle imprese intenzionate ad effettuare nuove assunzioni di lavoratori anche in mobilità;

Dato atto inoltre che:

- la sopra citata propria deliberazione n. 929/2012 ha previsto una copertura finanziaria per le operazioni candidate nell’ambito del Programma Operativo Ob. 2 - FSE - 2007/2013 per un importo complessivo di Euro 500.000,00;

- con le proprie deliberazioni nn. 929/2012 e 1689/2013 sono state impegnati complessivamente euro 255.594,80 per il finanziamento di operazioni;

- risulta ancora una disponibilità di euro 244.405,20 di cui al Programma Operativo FSE – 2007/2013;

Ritenuto pertanto di modificare e integrare l’Allegato 4) di cui alla citata deliberazione n. 1124/2009, in particolare:

- dando atto delle modifiche intervenute del quadro normativo e regolamentare integrando pertanto i riferimenti normativi;

- inserendo la previsione che le operazioni candidate a valere sull’azione 3) possano essere destinate a inoccupati e disoccupati oltre che a lavoratori in mobilità e pertanto finanziate attraverso le risorse di cui all’Asse II occupabilità - FSE Programma operativo 2007/2013;

- individuando la data di chiusura dello sportello e la data di termine delle operazioni candidabili; 

Ritenuto pertanto di allegare alla presente deliberazione l’Allegato 4) alla sopracitata deliberazione n. 1124/2009 con le modifiche e le integrazioni relative alle azioni 2) e 3) che danno attuazione a quanto sopra indicato; 

Visti:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 1621 dell’11 novembre 2013 “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 68 del 27 gennaio 2014 ”Approvazione del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2014-2016”; 

Dato atto che secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo n. 33/2013, nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nelle citate proprie delibere n. 1621/2013 e n. 68/2014, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

Richiamate le Leggi regionali:

- n. 40/2001 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4";

- n. 43/2001 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm;

- n. 28/2013 "Legge finanziaria regionale adottata, a norma dell'art. 40 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40, in coincidenza con l'approvazione del Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2014 e del Bilancio pluriennale 2014 -2016";

- n. 29/2013 "Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2014 e del Bilancio pluriennale 2014 - 2016";

Viste le proprie deliberazioni:

- n. 1057/2006 "Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta Regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali";

- n. 1663/2006 "Modifiche all'assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente";

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007” e ss.mm;

- n. 1377/2010 “Revisione dell'assetto organizzativo di alcune Direzioni Generali”così come rettificata dalla deliberazione n. 1950/2010;

- n. 2060/2010 “Rinnovo incarichi a direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;

- n. 1222/2011 recante "Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 1/8/2011)";

- n. 1642/2011 “Riorganizzazione funzionale di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro e modifica all'autorizzazione sul numero di posizioni dirigenziali professional istituibili presso l'Agenzia Sanitaria e Sociale regionale”;

- n. 221/2012 “Aggiornamento alla denominazione e alla declaratoria e di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera

per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente riportate:

1) di integrare e modificare, l’Allegato 4) “Primo invito a presentare operazioni in attuazione del piano di politiche attive per attraversare la crisi da realizzare con il contributo del Fondo sociale europeo Obiettivo 2 - Asse adattabilità e fondi regionali” di cui alla propria deliberazione n. 1124/2009 e successive proprie deliberazioni nn. 944/2010 e 929/2012;

2) di approvare il nuovo testo dell’Allegato 4) alla sopracitata deliberazione n. 1124/2009, che contiene le modificazioni e integrazioni relative alle azioni 2) e 3);

3) di dare atto che la copertura finanziaria delle operazioni è prevista nell’ambito del Programma Operativo Ob. 2 - FSE -2007/2013 per un importo complessivo di Euro 244.405,20 Asse I - Adattabilità e Asse II Occupabilità;

4) di dare atto infine che secondo quanto previsto dall’art. 26 c. 1 del Decreto Legislativo n. 33 del 14/3/2013, nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nelle proprie deliberazioni n. 1621/2013 e n. 68/2014, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

5) di pubblicare la presente deliberazione, unitamente all’Allegato 4) parte integrante e sostanziale della stessa, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it